Ripresa Bundesliga/ Record di ascolti: 6 mln di spettatori per il ritorno del calcio

- Michela Colombo

Ripresa Bundesliga: è record di ascolti per le prime partite della 26^ giornata, primo turno del campionato dopo lo stop per l’emergenza coronavirus.

Coutinho Javi Martinez Bayern gol lapresse 2019
Ripresa Bundesliga, il Bayern Monaco (Foto LaPresse)

Non si è neppure concluso il 26^ turno della Bundesliga, che ha segnato il ritorno in campo del grande calcio europeo dopo la sosta imposta per l’emergenza coronavirus, che già sono numeri da record nell’accoglienza degli spettatori per le partite del primo campionato tedesco, il primo sul continente a ripartire. Pochi giorni fa lo aveva già detto lo stesso dirigente del Bayern Monaco, Rummenigge: “il mondo ci guarderà”: e davvero il mondo ha acceso il televisore per dissetare la propria sete di calcio con le sfide della prima serie tedesca. Si parla infatti di 6 milioni di spettatori solo per le partite occorse ieri (incremento del 320 per cento): raddoppiati quelli a pagamento di Sky, a cui sommiamo anche 2.4 milioni i di rigori collegati al multiplex su un canale gratuito. Ma oltre agli appassionati, anche un vero successo sulla stampa internazionale, che per questo fine settimana hanno riservato ampia copertura, in termine di pagine servizi sulla ripresa della Bundesliga e del calcio tedesco.

RIPRESA BUNDESLIGA: IL CALCIO TEDESCO SARA’ MODELLO?

Ma oltre ai trionfi di share e ai numeri di appassionati che hanno assistito alle prime partite per la ripresa della Bundesliga dopo lo top, la curiosità intorno al calcio tedesco è grande: anche perchè la ripartenza tedesca potrebbe presto fare da modello per Italia, Spagna e Gran Bretagna, che ancora lavorano sul proprio rientro in campo per l’estate, per chiudere la stagione. Proprio il calcio inglese e quello italiano guardano infatti con apprensione e timore gli sviluppi dell’applicazione del modello tedesco, per quanto riguarda il protocollo sanitario da applicare per la ripartenza, tra ritiri, quarantena e iter da seguire in caso di nuova positività. Come abbiamo già visto in precedenza, per il momento in Italia il Governo ha sposato una linea maggiormente prudenziale, in aperto contrasto alle richieste dei club (che si fanno invece all’esempio della Bundesliga). Qui il dibattito è furioso e certo i dati che potrebbero arrivare dalla Germania nei prossimi giorni (a favore di uno schieramento o dell’altro) saranno decisivi. Nel frattempo però i club tedeschi si beano di questa ritrovata considerazione a livello internazionale: speriamo che questo non gli si rivolga contro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA