RIPRESA PREMIER LEAGUE/ Ramsdale positivo: “Forse contagiato al supermercato”

- Michela Colombo

Ripresa Premier League: via libera dal governo per la ripresa degli allenamenti con contatto fisico. Si torna in campo il 19 giugno?

joao cancelo manchester city lapresse 2019
Ripresa Premier League - Joao Cancelo (LaPresse)

Mentre però ci si interroga su come e quando far ripartire la Premier League, ecco che pure desta ancora preoccupazione il quadro dei positivi al coronavirus all’interno del grande calcio inglese. Come ci rivela oggi The Sun, pare che all’ultima ondata di test sia risultato positivo anche Aaron Ramsdale, portiere del Bournemouth, il quale pure pare non aver alcuna idea di come abbia potuto contrarre il virus. Il portiere inglese infatti, affermato di essere risultato negativo al primo test, ma positivo al secondo tampone, ha pure aggiunto sulle colonne del tabloid: “Ho cercato di capire cosa sia successo in quei giorni. Lunedì ho effettuato il test prima di iniziare l’allenamento ed era negativo. Proprio per questo ho fatto le solite cose come recarmi al supermercato e o andare al distributore di benzina”. Ramsdale ha poi aggiunto: “Dopo il primo test sono passati tre giorni prima che risultassi positivo. Sono stato attento, come prima del lockdown, probabilmente ho contratto il virus durante un giro per i negozi”. (agg Michela Colombo)

VIA LIBERA AGLI ALLENAMENTI CON CONTATTO FISICO

Come in Italia anche in Gran Bretagna sono giorni roventi per la ripresa della Premier League: in settimana infatti sono previsti parecchi incontri dove si decideranno le tappe fondamentali per la ripartenza della stagione 2019-2020 del primo campionato nazionale. E in tal senso, eco che già il governo inglese ha fornito il proprio assist, decidendo del via libera agli allenamenti collettivi, dove pure saranno possibili esercizi con implicato il contatto fisico, come le partitelle ad esempio. Su tale tema però è attesa a breve una nuova riunione dei club della Premier league, i quali saranno anche chiamati a prendere una decisione sulla data della ripartenza come pure sulle modalità della stessa, tra partite a porte chiuse, campi neutri, snellimento della formula del campionato, come pure norme per rassicurare i giocatori, sempre sul piede di guerra, come abbiamo visto già nei giorni scorsi.

RIPRESA PREMIER LEAGUE: IN CAMPO IL 19 GIUGNO?

Argomento principale per la ripresa della Premier League per la prossima assemblea dei club, sarà ovviamente anche la data del pronto ritorno in campo, che secondo alcune indiscrezioni raccolte dall’ANSA potrebbe occorrere il 19 giugno prossimo, come stabilito tempo fa. La data è al momento quella più auspicata, ma pure vi sono non pochi club che vorrebbero chiedere un ulteriore ritardo, per avere più tempo per concludere la preparazione atletica dei propri giocatori e dunque scongiurare un più alto pericolo di infortuni (come pure aveva richiamato l’attenzione pure Mourinho alcuni giorni fa). Ma oltre alla stagione corrente, ancora da concludersi, ecco che la Premier League guarda avanti, e secondo quanto ci riporta The Sun, pure pare che la Lega stia valutando alcune innovative soluzioni per far tornare i tifosi allo stadio. Presumendo che sarà ancora obbligatorio osservare le misure per il distanziamento sociale (sempre che le partite non vengano ancora disputate a porte chiuse) per lungo tempo, ecco che potrebbe essere previsto una sorta di “sorteggio” e “lotteria” a cui prenderanno parte gli abbonati della stagione 2019-20: in palio un season ticket per la prossima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA