Ripresa Premier League/ Ok allenamenti con contatto fisico: domani si vota ripartenza

- Michela Colombo

Ripresa Premier League: i 20 club votano per gli allenamenti con contatti fisici. Domani nuova Assemblea per decidere la data di ripartenza.

Emerson Palmieri Yates Chelsea Nottingham lapresse 2020
Ripresa Premier League (Foto LaPresse)

Anche in Gran Bretagna si fanno passi da giganti per la ripresa della Premier League. Dopo l’apertura del governo inglese occorsa solo nei giorni scorsi, ecco che pure oggi, riuniti in Assemblea i 20 club del primo campionato inglese hanno votato in maniera compatta per la ripresa degli allenamenti con contatto fisico. Da oggi dunque si passa alla cosiddetta Fase 2 anche del calcio della Terra di Albione: permesse le attività con contatti ravvicinati, iniziando da piccoli gruppi di 2-3 persone, fino a salire, per arrivare al normale allenamento congiunto della squadra. Come si legge nella nota ufficiale da poco pubblicata: “Alle squadre è permesso di allenarsi in gruppo e con i contrasti, riducendo comunque al minimo qualsiasi contatto ravvicinato non necessario”.

DOMANI SI DECIDE LA DATA DELLA RIPARTENZA

Questo è chiaramente un passo fondamentale verso la ripresa della Premier League, la cui data di ripartenza però è ancora da fissare. Al momento la data per ora messa sul tavolo è quella del prossimo 19 giugno, ma vi sono parecchi club che spingono per lo slittamento al 26 dello stesso mese, per avere più tempo per concludere il lavoro di preparazione atletica e tattica con i propri giocatori (i quali pure ancora non sono affatto tranquilli a tornare in campo). In ogni caso sul tale tema domani dovremmo saperne qualcosa di più: è infatti attesa una nuova assemblea con i 20 club della Premier League, dove sarà decisa la ripartenza. Nel frattempo la stessa Lega ha fatto sapere che sono ancora in atto “rigorosi protocollo medici” per garantire che queste prime attività si svolgano in maniera sicura e che i giocatori come lo staff dei team sono sottoposti a tamponi due volte a settimana. Pure leggiamo che: “La seconda fase del protocollo Return to Training è stata concordata a seguito di consultazione con i club, i giocatori, gli allenatori, Pfa, Lma e il governo. Sono in corso confronti mentre i lavori continuano per la ripresa della stagione, quando le condizioni lo consentiranno”. Rimaniamo dunque in attesa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA