Rissa al supermercato per mascherina abbassata/ Calci, pugni, schiaffi: 2 in ospedale

- Davide Giancristofaro Alberti

A Fabriano, in provincia di Ancona, è scoppiata una rissa all’Eurospin dopo che un addetto alla sicurezza ha richiamato due giovani che non stavano indossando correttamente la mascherina

supemercato fila milano 2020 lapresse 640x300
Code ai supermercati, immagine di repertorio (Foto: 2020, LaPresse)

Una clamorosa rissa si è verificata presso un supermercato di Fabriano, in provincia di Ancona, a causa di una mascherina indossata male. Stando a quanto sottolineato da cronachemaceratesi.it, due giovani residenti in una città dell’area montana, stavano entrando nel supermercato senza il dispositivo di protezione, e l’addetto alla sicurezza ha invitato gli stessi a indossare la mascherina e nel contempo a igienizzarsi le mani con l’apposito liquido presente nel dispenser.

Peccato però che dopo il richiamo, i due, una coppia formata da un ragazzo e una ragazza, abbiano iniziato ad inveire contro lo stesso addetto alla sicurezza, per poi aggredire lo stesso operatore che li aveva richiamati: è scattata una sorta di caccia all’uomo, con la coppia che ha inseguito l’addetto fino alle casse, davanti agli occhi dei vari clienti. Come riferisce cronachemaceratesi.it, l’episodio di aggressione è avvenuto presso l’Eurospin di via Cortina San Nicolò, nel pomeriggio di ieri, lunedì 11 gennaio 2021 e subito dopo il diverbio qualcuno ha chiamato la polizia, che ha poi riportato l’ordine e la situazione alla normalità.

RISSA AL SUPERMERCATO PER MASCHERINA: INDAGA LA POLIZIA

Stando ai numerosi testimoni presenti «Entrambi sembravano in uno stato psico-fisico alterato», riferendosi alla coppia di aggressori. E questo particolare potrebbe anche sposarsi con il fatto che due persone sono finite in ospedale, di cui una con una prognosi di ben 30 giorni a seguito delle gravi ferite riportate. Ad avere la peggio sarebbe stato l’operatore del market, che avrebbe infatti incassato calci, pugni e schiaffi dai due giovani. Secondo quanto riferisce il quotidiano IlMessagero.it, la lite sarebbe proseguita all’esterno del supermercato, e i due feriti sarebbero stati curati presso il pronto soccorso dell’ospedale Engles Profili per traumi e contusioni. La polizia ha fatto scattare immediatamente le indagini ed è probabile che abbia acquisito le immagini delle telecamere di sicurezza presenti nel punto vendita per ricostruire con esattezza l’accaduto. Si tratta solamente dell’ultimo episodio di isteria legato alle mascherine e ad altre misure restrittive, che registriamo da quando è scoppiata la pandemia covid.



© RIPRODUZIONE RISERVATA