RISULTATI COMO BALLOTTAGGIO ELEZIONI COMUNALI 2022/ Alessandro Rapinese sindaco 55,3%

- Silvana Palazzo

Ballottaggio Como risultati Elezioni Comunali 2022, diretta secondo turno Amministrative: Alessandro Rapinese sindaco, Barbara Minghetti ko. Spoglio, Consiglio Comunale, dati affluenza

alessandro rapinese como fb 640x300
Alessandro Rapinese, nuovo sindaco di Como

RISULTATI BALLOTTAGGIO COMO: RAPINESE SINDACO CON 55,3%

Alessandro Rapinese è il nuovo sindaco di Como, sconfitta per il centrosinistra. Questi i risultati che emergono dal Ballottaggio delle Elezioni Comunali 2022 a Como. Il candidato civico ha infatti ottenuto il 55,33%, quindi 13.923 voti, quando ci sono 73 sezioni scrutinate su 74. Con questi numeri ha superato nettamente Barbara Minghetti, sostenuta appunto dal centrosinistra. Ha raccolto 11.241 voti, che corrispondono al 44,67%. Un margine evidentemente non recuperabile per la candidata del centrosinistra.

Risultati questi del ballottaggio delle Elezioni Comunali 2022 a Como che premia il lavoro in città di Alessandro Rapinese, per la terza volta in corsa per la poltrona di Palazzo Cernezzi e per tre mandati sui banchi dell’opposizione. Barbara Minghetti, che sta seguendo i risultati dello scrutinio dal quartier generale di Como con i suoi collaboratori, ha ammesso la sconfitta: «Continuerò a impegnarmi per la città, in bocca al lupo al nuovo sindaco». (agg. di Silvana Palazzo) LIVE Elezioni 2022: dati Ballottaggi Comunali in tempo reale – DIRETTA Ballottaggi Comunali 2022 – Risultati spoglio sindaco Como

RISULTATI BALLOTTAGGIO COMO: RAPINESE AVANTI

I risultati del Ballottaggio delle Elezioni Comunali 2022 a Como sono a loro modo interessanti. Il “rischio”, infatti, è che né centrodestra né centrosinistra vincano al secondo turno di queste amministrative. Il centrodestra era già fuori dai giochi con la sconfitta al primo turno di Giordano Molteni, ora sembra toccare a Barbara Minghetti. La candidata del centrosinistra, infatti, è al 44,18% contro il 55,82% di Alessandro Rapinese.

Al momento sono 29 le sezioni scrutinate su 74, dunque non si può ancora parlare di risultati definitivi né ci si può sbilanciare sul nuovo sindaco della città. C’è ancora margine per il giro di boa, dunque, resta da capire se la candidata del centrosinistra riuscirà a colmare il gap che si sta creando con il rivale sostenuto dalla lista civica che porta il suo nome. (agg. di Silvana Palazzo)

BALLOTTAGGIO COMO RISULTATI: AFFLUENZA DEFINITIVA

Seggi chiusi a Como per il ballottaggio delle Elezioni Comunali 2022. L’operazione di scrutinio comincia, quindi conosceremo i primi risultati, in attesa di quelli definitivi del secondo turno delle amministrative. La procedura prevede che i presidenti dei seggi ammettano a votare gli elettori che alle 23 si trovano ancora dentro i locali dei seggi, poi può dichiarare chiusa la votazione. A questo punto, vengono avviate le cosiddette operazioni di riscontro, si tratta dell’accertamento del numero di chi ha votato, quindi il conteggio del numero delle schede non utilizzate, per verificare che corrisponda col numero degli elettori della sezione che non hanno espresso alcuna preferenza.

Dopo le operazioni di riscontro, vengono chiusi i seggi e parte lo scrutinio. Come appunto nel caso di Como, da dove arrivano i risultati definitivi per quanto riguarda l’affluenza del ballottaggio delle Elezioni Comunali 2022: 35,74% alle ore 23. (agg. di Silvana Palazzo)

BALLOTTAGGIO COMO RISULTATI: IL CONFRONTO DELL’AFFLUENZA

Prosegue il ballottaggio a Como, con i cittadini chiamati a scegliere tra Barbara Minghetti del centrosinistra e Alessandro Rapinese, sostenuto dalla lista civica. Alle ore 19, al ballottaggio aveva votato il 26,07% degli aventi diritto. Facciamo un confronto con il primo turno. Alle ore 12 di domenica 26 giugno 2022, l’affluenza era del 13,91%. Alle ore 12 del primo turno del 12 giugno, l’affluenza è stata del 16,06%. Alle ore 19 l’affluenza era del 26,97%. Parlando di dati definitivi, al ballottaggio del 2017 tra Maurizio Traglio e Mario Landriscina, l’affluenza era stata del 35,83%. Nel primo turno l’affluenza era stata invece del 49,13%. Numeri dunque più alti rispetto a quest’anno, anche se ancora siamo in attesa dei dati ufficiali che arriveranno dopo le 23. (agg. JC)

RISULTATI BALLOTTAGGIO COMO, SECONDO TURNO ELEZIONI COMUNALI 2022: L’AFFLUENZA ALLE ORE 19

Anche a Como i risultati dell’affluenza del ballottaggio delle Elezioni Comunali 2022 sono in calo. Alle ore 19:00, infatti, nella città dove dove si vota per il ballottaggio Barbara Minghetti (centrosinistra) e Alessandro Rapinese (Lista Civica) è stato registrato il 26,07% dei votanti, contro il 32,76% del primo turno. Non una novità in effetti, non solo per quanto si sta riscontrando nel resto d’Italia, ma anche alla luce di quanto accaduto al primo turno, quando l’affluenza ha toccato il suo minimo storico.

Nel complesso, infatti, ha votato due settimane fa il 44,3% dell’elettorato, una percentuale che al momento appare lontana. Ma fino alle 23 i cittadini di Como che non si sono recati ancora alle urne hanno tempo per esprimere il proprio diritto di voto e scegliere tra Barbara Minghetti e Alessandro Rapinese chi indicare come sindaco al ballottaggio delle Elezioni Comunali 2022 di Como. (agg. di Silvana Palazzo)

RISULTATI BALLOTTAGGIO COMO, SECONDO TURNO ELEZIONI COMUNALI 2022: L’AFFLUENZA ALLE ORE 12

È l’Election Day (parte seconda) a Como, dove oggi si va al voto per il ballottaggio delle elezioni comunali 2022, nel quale si sfidano in un avvincente testa a testa la candidata del Centrosinistra Barbara Minghetti e il civico Alessandro Rapinese. Al momento, per quanto lungo le sponde del Lago si respiri un clima di profonda attesa, non si sta registrando un’affluenza alle urne troppo intensa, per così dire, perlomeno stando a quelli che sono i dati raccolti dal Viminale e diffusi attraverso il portale telematico “Eligendo”.

Alle ore 12, infatti, si era presentato ai seggi per esprimere la propria preferenza in termini elettorali appena il 13,91% dei lariani aventi diritto al voto, un dato inferiore di oltre due punti percentuali rispetto a quello conseguito in occasione del primo turno, quando si presentò alle urne entro mezzogiorno il 16,06% dei cittadini. Resta ora da capire se il trend proseguirà in questo senso o se, invece, con il passare delle ore si avrà un’affluenza crescente. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

RISULTATI BALLOTTAGGIO COMO, SECONDO TURNO ELEZIONI COMUNALI 2022: AFFLUENZA E COME SI VOTA

Il giorno della verità è cominciato a Como, dove oggi si vota per il ballottaggio delle Elezioni Comunali 2022. In attesa dei risultati del ballottaggio di Como urne aperte dalle 7, chiuderanno alle 23, quando comincerà lo scrutinio. Infatti, lo spoglio comincerà al termine delle operazioni di voto, quindi alla chiusura delle urne. Di conseguenza, già nella notte si avranno i risultati che stabiliranno chi sarà il nuovo sindaco a guidare il Consiglio Comunale per i prossimi cinque anni. Il 12 giugno scorso si è tenuto il primo turno, i cui risultati hanno sancito il passaggio di Barbara Minghetti, candidata del centrosinistra, e il civico Alessandro Rapinese. Una sfida all’ultimo voto, anche alla luce delle discussioni politiche che si sono tenute in questi giorni. A far da ago della bilancia gli elettori di centrodestra i cui leader si sono divisi. Matteo Salvini ha invitato a votare per Rapinese, mentre Forza Italia spinge per Minghetti, visto che in caso di vittoria della civica non avrebbe alcun consigliere eletto nel Consiglio comunale. Nessuna indicazione di voto da Fratelli d’Italia, anche perché spera di potersela giocare col ricorso al Tar nella speranza che venga ripescato Giordano Molteni al posto di Rapinese, per tornare alle urne in autunno.

La sfida del ballottaggio a Como vede sulla carta avvantaggiata Barbara Minghetti, che ha chiuso il primo turno con il 39,40% dei voti contro il 27,32% di Alessandro Rapinese, che ha sconfitto di un soffio il candidato di centrodestra, Giordano Molteni, il quale aveva raccolto il 26,99%. A sostenere i candidati sono, dunque, queste liste: Barbara Minghetti è sostenuta da una coalizione di centrosinistra (Pd 20,44%, Lista Minghetti Svolta Civica 10,07%, Europa Verde 3,23%, Agenda Como 2030 Liberali Riformisti Europeisti 3,19%, Como Comune-Articolo Uno-Psi-Sinistra Italiana-Civica 2,38%). Con Alessandro Rapinese invece sicuramente la sua lista civica Rapinese Sindaco, che ha raccolto il 26,77%. C’è l’incognita, appunto, centrodestra, con il 12,63% di Fratelli d’Italia, l’8,54% di Forza Italia-Noi con l’Italia-Democrazia e Sussidiarietà e il 6,65% di Lega Salvini Lombardia che, come vi abbiamo spiegato, potrebbero incidere sui risultati definitivi. Come si vota al ballottaggio delle Comunali di Como 2022? La procedura è semplice, del resto basta segnare una X sul candidato sindaco o su una lista in suo sostegno. Attenzione: non è consentito il voto disgiunto, in quanto le preferenze del primo turno sono ormai definite. Durante la giornata saranno poi resi noti i dati sull’affluenza alle urne (alle ore 12, alle ore 19 e poi alle ore 23). Invece, dopo le ore 23 invece non ci sarà alcun exit poll, dal momento che i principali istituti demoscopici lanceranno i primi dati reali con proiezioni e spoglio in tempo reale dei risultati del ballottaggio di Como.

COMO, RISULTATI BALLOTTAGGIO 2022: MINGHETTI VS RAPINESE, CHI SARÀ IL NUOVO SINDACO?

I risultati del ballottaggio di oggi delle Elezioni Comunali 2022 a Como saranno a suo modo storici. Se, ad esempio, la spunterà la candidata del centrosinistra, Barbara Minghetti, per la prima volta ci sarà un sindaco donna. Se invece avrà la meglio l’avversario Alessandro Rapinese, si verificherà una situazione simile a ciò che accadde a Parma dieci anni fa, quando Pizzarrotti sbaragliò tutti i partiti nazionali. Rapinese, infatti, si è presentato in questa tornata elettorale col solo supporto della sua lista civica. Al ballottaggio non c’è, dunque, il centrodestra, ed è la prima volta che succede a Como da quando esiste l’elezione diretta del sindaco, quindi dal 1993. Inoltre, da 28 anni il centrodestra aveva sempre governato a Como, fatta eccezione per la parentesi 2012-2017 di Mario Lucini.

In quell’occasione però il centrodestra era diviso, perché si presentò Laura Bordoli del Popolo della Libertà, ma anche la Lega Nord propose un suo candidato. Quello di Como è un caso particolare per il centrodestra, uscito sconfitto al primo turno (e quindi fuori dal ballottaggio a Como) anche se si era presentato unico, a conferma di qualche difficoltà in alcune zone della Lombardia. All’origine della sconfitta anche i profili dei due candidati al ballottaggio. Rapinese è un agente immobiliare che non è mai appartenuto ad un partito, è sconosciuto a livello nazionale, ma molto noto a Como, dove ha fatto politica, ma sempre all’opposizione. Minghetti, direttrice del Teatro sociale di Como, ha sempre lavorato come manager culturale.





© RIPRODUZIONE RISERVATA