RISULTATI CONFERENCE LEAGUE/ Diretta gol live score: Cska Sofia ok ai rigori!

- Claudio Franceschini

Risultati Conference League: diretta gol live score delle partite che giovedì 29 luglio si giocano per il ritorno del secondo turno preliminare, il piatto oggi è davvero ricchissimo.

Hibernian Easter Road esultanza facebook 2021 1 640x300
Risultati Conference League, ritorno 2° turno preliminare (da facebook.com/HibernianFootballClubOfficial)

RISULTATI CONFERENCE LEAGUE: AVANZA IL CSKA SOFIA

Altri risultati di Conference League sono finali, ma il ritorno del secondo turno preliminare come sappiamo è lunghissimo: dopo la grande qualificazione dello Shakhtar Karagandy abbiamo avuto anche quella del Cska Sofia, sempre ai rigori. I bulgari hanno finalmente spezzato l’equilibrio (nessun gol) nei 180 minuti del doppio match contro i lettoni del Liepaja, che incredibilmente hanno segnato solo il primo rigore e poi sbagliando con Tkachuk, Sabala e Seydina Keita, vanificando così l’errore di Ahmedov che avrebbe potuto rimetterli in gara. Qui dunque, a differenza di quanto accaduto in Kazakhstan, si è qualificata la squadra favorita (l’anno scorso il Cska Sofia era nei gironi di Europa League, dove ha sfidato anche la Roma; tante altre partite di Conference League sono cominciate, ma va segnalato che anche Tobol e Hajduk Spalato vanno ai calci di rigore. Dunque, un primo quadro di cosa stia succedendo senza la regola del gol in trasferta ce l’abbiamo: tre sfide del secondo turno preliminare e tre volte ai supplementari, soltanto una di queste (Liepaja Cska Sofia) sarebbe proseguita anche con il vecchio regolamento. Sta di fatto che i kazaki del Tobol sognano la grande impresa, ma rischiano una beffa clamorosa: gol di Jovanovic e doppietta di Sergeev per volare sul 3-0, l’Hajduk ha sbagliato un rigore con Krovinovic ma al quarto minuto di recupero, con la partita praticamente finita, ha trovato con Sahiti il gol per equilibrare la differenza reti e andare appunto ai supplementari, che stanno ora per finire regalandoci, nella serata dei risultati di Conference League, altri rigori… (agg. di Claudio Franceschini)

LO SHAKHTAR KARAGANDY PROSEGUE

Fino a questo momento, i risultati di Conference League per il ritorno del secondo turno preliminare ci hanno consegnato una sola squadra qualificata. Si tratta del sorprendente Shakhtar Karagandy: continua la favola del Kazakhstan nelle coppe europee, abbiamo visto protagoniste anche Kairat Almaty e Astana mentre lo Shakhtar ha saputo eliminare nientemeno che lo Steaua Bucarest, certo ben lontano dallo squadrone degli anni Ottanta e Novanta ma pur sempre una formazione che sulla carta doveva essere superiore. Invece, dopo aver vinto 1-0 all’andata, i rumeni sono caduti per 2-1 a Karagandy: Florinel Coman aveva pareggiato il gol lampo di Gabyshev ma al 91’, in maniera beffarda, Tattybayev ha portato tutti ai tempi supplementari, necessari dal momento che come sappiamo non esiste più il valore doppio ai gol segnati in trasferta. Nell’extra time non si è segnato, così le due squadre sono andate ai calci di rigore: per lo Shakhtar Karagandy hanno segnato tutti, nello Steaua invece decisivo l’errore di Olimpiu Morutan per la grande festa dei kazaki, che continuano a sperare in un posto nel girone di Conference League. Si stanno giocando i supplementari anche di Liepaja Cska Sofia: 0-0 questo pomeriggio come 0-0 era terminata la partita di andata. (agg. di Claudio Franceschini)

SI COMINCIA!

Eccoci al via di un’intensissima giornata dedicata ai risultati di Conference League. Uno sguardo ad altre squadre che partecipano al ritorno del secondo turno preliminare ci presenta il Qarabag, formazione dell’Azerbaijan che qualche anno fa aveva partecipato ai gironi di Champions League pareggiando due volte contro l’Atletico Madrid, e che in ogni caso abbiamo visto spesso anche in Europa League; presente il Bodo/Glimt, che a proposito di Europa League nella scorsa stagione è stata avversaria del Milan durante i preliminari per arrivare alla fase a gironi; ci sono gli irlandesi del Dundalk e i belgi del Gent, ma anche il Copenaghen: non è passato troppo tempo da quando i danesi avevano raggiunto gli ottavi di Champions League e, poco dopo, si erano incrociati con la Juventus di Antonio Conte nel girone. Per la Conference League giocherà anche l’Austria Vienna, e soprattutto Feyenoord e Basilea: potremmo parlare di due nobili decadute, in particolare gli olandesi che sono stati la prima squadra del loro Paese a vincere la Coppa dei Campioni, e ancora nel 2002 hanno vinto la Coppa Uefa. Adesso è davvero tempo di mettersi comodi e stare a vedere quello che succederà in campo, finalmente per i risultati di Conference League si torna a giocare! (agg. di Claudio Franceschini)

RITORNO 2° TURNO PRELIMINARE

Sono tanti, tantissimi, i risultati di Conference League che arriveranno giovedì 29 luglio: si completa il ritorno del secondo turno preliminare, e dopo i tre anticipi che abbiamo vissuto martedì il piatto si arricchisce di sfide che citare per intero richiederebbe parecchio tempo. Possiamo comunque anticipare che si comincia alle ore 15:00 con Shakhtar Karagandy Steaua, mentre l’ultima partita è in programma alla ore 22:00 (in Portogallo un’ora in meno) e sarà Santa Clara Shkupi.

Insomma, davvero tanti match quelli che vivremo oggi, per i turni di qualificazione di una coppa introdotta quest’anno dalla Uefa e sulla quale c’è ancora parecchia incertezza: quando si arriverà finalmente alla fase a gironi potremo magari capire qualcosa in più, intanto però godiamoci questa intensa giornata dedicata ai risultati di Conference League per il ritorno del secondo turno preliminare, provando a inquadrare il contesto del torneo.

RISULTATI CONFERENCE LEAGUE: IL CONTESTO

I risultati di Conference League presentano per oggi un contesto davvero ampio: come sappiamo questa neonata competizione Uefa comprende le squadre che, nei rispettivi campionati nazionali, si sono piazzate alle spalle di chi si qualifica per Champions League ed Europa League, di conseguenza le big propriamente dette saranno impegnate altrove e bisognerà dunque valutare, parlando già della fase finale, se questa coppa accenderà l’interesse degli appassionati al netto di quello dei tifosi. Per l’Italia a partecipare alla Conference League sarà la Roma, che ha vinto il testa a testa con il Sassuolo; naturalmente più ci si abbassa di ranking (per nazione) e più troviamo squadre competitive in patria e più famose. È il caso dei cechi del Viktoria Plzen, che hanno già giocato la Champions League moderna e che oggi sono in casa della Dynamo Brest; dell’Aberdeen già vincitore in Europa prima di calare vistosamente come tutto il calcio scozzese, che ha un’altra rappresentante nei risultati di Conference League nell’Hibernian, che va in trasferta contro il Santa Coloma. Staremo a vedere: al termine di questa serata avremo le squadre che si qualificheranno al prossimo turno dei preliminari e non vediamo l’ora di scoprire cosa succederà…



© RIPRODUZIONE RISERVATA