Risultati Europei 2020, classifica/ Olanda agli ottavi! Diretta live score

- Claudio Franceschini

Risultati Europei 2020, classifica: diretta gol live score delle tre partite che giovedì 17 giugno si giocano per la seconda giornata dei gruppi B e C, occhi puntati su Belgio e Olanda.

De Roon Blind Olanda riscaldamento facebook 2021 1 640x300
Risultati Europei 2020, gruppi B e C giovedì 17 giugno (da facebook.com/EURO2020)

RISULTATI EUROPEI 2020: OLANDA AGLI OTTAVI!

Chiusi i risultati degli Europei 2020, per questo mercoledì che fa registrare la vittoria del Belgio in casa della Danimarca grazie alla rete decisiva di De Bruyne. Una beffa per la Danimarca che aveva giocato bene soprattutto nel primo tempo ma ha visto il risultato ribaltato al Parken di Copenaghen dai belgi. In serata l’Olanda si prende primo posto e qualificazione agli ottavi di finale nel girone C battendo l’Austria con un secco 2-0. Risultato sbloccato nel primo tempo dagli Orange con un calcio di rigore trasformato da Depay, che a metà ripresa innesca il contropiede che porta Malen a servire a Dumfries il più facile degli assist per il definitivo 2-0. Olanda agli ottavi, l’Austria si giocherà tutti nell’ultima partita di questa fase a gironi contro l’Ucraina, a sua volta vincente nel pomeriggio contro la Macedonia del Nord. (agg. di Fabio Belli)

RISULTATI EUROPEI 2020: DANIMARCA IN VANTAGGIO

Per i risultati degli Europei 2020, il primo tempo al Parken di Copenaghen si conclude con la Danimarca in vantaggio sul Belgio: il gol che al momento decide la partita del gruppo B lo ha segnato Yussuf Poulsen al 2’ minuto, e dunque la situazione che si sta disegnando in classifica è davvero complessa. In questo momento infatti tutte le nazionali sono a quota 3 punti, essendosi battute a vicenda: stando così le cose, e ipotizzando eventualmente due pareggi nella terza giornata, il Belgio sarebbe qualificato per differenza reti (+2) con la Russia (-2) eliminata per lo stesso motivo, mentre Danimarca e Finlandia sarebbero totalmente pari avendo 0 di differenza reti con un gol fatto e uno subito. Naturalmente il risultato a Copenaghen potrebbe cambiare nel corso del secondo tempo, per esempio un gol della Danimarca porterebbe la Finlandia al terzo posto; in questo momento però il terzo turno del gruppo B, quando la nazionale danese giocherà contro la Russia mentre il Belgio incrocerà i finnici, risulterà decisivo anche per definire una qualificazione con il terzo posto. Non resta allora che continuare a seguire la partita del Parken per scoprire quale sarà la situazione tra circa un’ora, per i risultati degli Europei 2020… (agg. di Claudio Franceschini)

PRIMA VITTORIA PER L’UCRAINA

Il primo dei risultati degli Europei 2020 per la giornata di giovedì è la vittoria dell’Ucraina contro la Macedonia del Nord: seconda vittoria di sempre per questa nazionale in una fase finale del torneo continentale, arriva dopo sei sconfitte consecutive ed è importante perché permette di agganciare a quota 3 Olanda e Austria nella classifica del gruppo C, anche se naturalmente queste due nazionali giocheranno questa sera. È stata una partita che l’Ucraina ha dominato nel primo tempo, trovando infatti due gol ravvicinati con Yarmolenko e Yaremchuk (ancora loro due, come contro l’Olanda, e praticamente con la stessa distanza temporale) ma che poi ha rischiato di gettare alle ortiche incassando la rete di Alioski (tap-in sul rigore che Bushchan gli ha parato) e soprattutto quando Malinovskyi si è fatto respingere un penalty da Dimitrievski, rigore questo concesso grazie al richiamo del Var. Quel che conta per Andriy Shevchenko è la vittoria, importantissima per continuare a sperare nella qualificazione agli ottavi: ora l’Ucraina farà idealmente il tifo per l’Olanda, perché poi battendo l’Austria sarebbe sicura del secondo posto e, in tal senso, questa sera andrebbe bene anche un pareggio ad Amsterdam. La Macedonia del Nord ha ancora una volta dato tutto ma è quasi eliminata; adesso per i risultati degli Europei 2020 si torna al Parken di Copenaghen, dove è previsto un omaggio a Christian Eriksen e la Danimarca, che ha vissuto momenti terribili sabato scorso prima di perdere contro la Finlandia, cercherà di rimettersi in corsa nel gruppo B contro il Belgio, che all’esordio ha demolito la Russia ma deve ancora conquistare la qualificazione agli ottavi degli Europei 2020, per quanto in parecchi la diano già per scontata non si può ancora dire che sia così. (agg. di Claudio Franceschini)

SI GIOCA UCRAINA MACEDONIA DEL NORD

Siamo finalmente pronti a vivere le partite che ci forniranno i risultati degli Europei 2020. Anche l’Ucraina spera di prendersi la gloria: la sconfitta maturata contro l’Olanda è stata la sesta consecutiva nella fase finale del torneo, e anche la sesta su un totale di 7 gare perché, dopo aver battuto la Svezia nell’esordio assoluto del 2012 (edizione ospitata insieme alla Polonia), la nazionale dell’Est Europa aveva perso contro Francia e Inghilterra venendo eliminata al girone. Cinque anni fa non è andata molto meglio: tre partite e altrettante sconfitte, maturate contro Germania, Irlanda del Nord e Polonia. In questa edizione non c’è stato nessun gol: quello di Andriy Yarmolenko ha spezzato un digiuno realizzativo che durava da 553 minuti, anche se poi non è servito per ritrovare la vittoria. Oggi c’è una bella occasione contro la Macedonia del Nord, anche e soprattutto per rilanciarsi verso la qualificazione agli ottavi: a noi non resta dunque che metterci comodi e stare a vedere come andranno le cose, finalmente all’Arena Nationala di Bucarest è tutto pronto per la prima partita che è proprio quella tra queste due nazionali, parola al campo perché per i risultati degli Europei 2020 si torna a giocare! (agg. di Claudio Franceschini)

LA MACEDONIA PER I PRIMI PUNTI

Un altro dei temi interessanti per i risultati degli Europei 2020 di questo giovedì è senza ombra di dubbio il tentativo della Macedonia del Nord di centrare i primi punti nella fase finale del torneo. Ricordiamo che nel 2016 la Uefa aveva aperto per la prima volta a 24 nazionali, e questo aveva aumentato esponenzialmente il numero delle esordienti: erano 5 e cioè Albania, Galles, Irlanda del Nord, Islanda e Slovacchia. Quattro di loro erano arrivate agli ottavi – solo l’Albania non aveva superato il girone; l’Islanda aveva raggiunto i quarti, per il Galles c’era stata addirittura una storica semifinale. Oggi le esordienti sono soltanto due, vale a dire Finlandia e appunto Macedonia del Nord; gli scandinavi hanno già ottenuto i primi punti battendo la Danimarca (nel contesto che abbiamo raccontato poco fa) e allora i balcanici non vogliono essere da meno, e proveranno a sfruttare la partita di oggi pomeriggio contro l’Ucraina per riscrivere la storia, dopo aver trovato con Goran Pandev il primo gol di sempre agli Europei. Vedremo, e attenzione perché con una vittoria la Macedonia del Nord si rimetterebbe anche in corsa per la qualificazione agli ottavi… (agg. di Claudio Franceschini)

SI TORNA A COPENAGHEN

Parlando dei risultati degli Europei 2020 per questo giovedì 17 giugno, è quasi inevitabile porre l’accento sul fatto che a distanza di 5 giorni si torna a giocare al Parken di Copenaghen, dove domenica si sono vissuti attimi di puro terrore in Danimarca Finlandia. Andando a ricevere una rimessa laterale, Christian Eriksen si è accasciato a terra: prontamente soccorso, prima da Simon Kjaer e poi dallo staff medico scandinavo, gli è stato praticato un massaggio cardiaco per circa 10 minuti mentre i compagni di nazionale gli facevano scudo con il corpo, Kjaer e Kasper Schmeichel andavano a rincuorare la moglie del trequartista corsa in campo e tutto il pubblico del Parken tratteneva il fiato. Alla fine, Eriksen ce l’ha fatta; martedì ha diffuso il suo messaggio di ringraziamento, intanto la Danimarca è stata costretta (possiamo davvero dire così) a tornare in campo la sera stessa e ha perso contro la Finlandia, sbagliando anche un rigore con Hojbjerg. Poco importa: quel che conta è davvero che Eriksen stia bene, e che ora potrà fare il tifo per la sua nazionale che spera comunque, anche per lui, di raggiungere gli ottavi degli Europei 2020. (agg. di Claudio Franceschini)

LE PARTITE DEI GIRONI B, C

I risultati degli Europei 2020 per giovedì 17 giugno riguardano tre partite che si giocano per i gruppi B e C. Ormai conosciamo bene lo schema, che prevede un match per ogni fascia oraria con tre ore a separarli; gli Europei 2020 sono itineranti e dunque non si giocherà solo in tre città diverse ma anche in tre differenti Paesi. A inaugurare il programma di giovedì 17 giugno, alle ore 15:00, sarà Ucraina Macedonia del Nord, saremo a Bucarest per il gruppo C che apre così la seconda giornata; alle ore 18:00 si giocherà invece, a Copenaghen, Danimarca Belgio per un gruppo B che ieri ha già vissuto Finlandia Russia.

Infine alle ore 21:00 il calendario del giorno verrà chiuso ad Amsterdam da Olanda Austria, ancora per il gruppo C. Avremo già delle nazionali che si qualificheranno agli ottavi? La cosa è ampiamente possibile, ma per saperlo non possiamo fare altro che aspettare che per i risultati degli Europei 2020 si cominci a giocare, nel frattempo noi apriamo a qualche valutazione circa i temi principali che verranno affrontati sui tre campi, provando magari a ipotizzare come potrebbero andare le cose e quali squadre potrebbero avere la meglio nella giornata di giovedì.

RISULTATI EUROPEI 2020: SITUAZIONE E CONTESTO

Giovedì la giornata dedicata ai risultati degli Europei 2020 è interessante: fallito l’esordio assoluto, la Macedonia del Nord va ancora a caccia dei primi punti di sempre nella fase finale di un grande torneo ma non sarà facile contro l’Ucraina, che nella sua prima partita ha dimostrato di poter fare male offensivamente anche se deve migliorare la sua difesa, e intanto rischia di essere già tagliata fuori qualora dovesse perdere sul neutro di Bucarest. Occhi puntati poi su Olanda e Belgio, che all’esordio hanno vinto segnando tre gol ma in maniera molto diversa: se infatti i Diavoli Rossi hanno dominato contro la Russia, gli orange appunto si sono fatti rimontare due reti di vantaggio dall’Ucraina e, pur meritando totalmente di vincere, hanno rischiato di non farlo. Questa sera però ritrovano De Ligt che viaggia già verso una maglia da titolare, dunque difensivamente le cose potrebbero cambiare per Frank De Boer che sa che, dovesse trovare la stabilità in fase di non possesso, potrebbe fare tanta strada nel corso del torneo…

GRUPPO B

RISULTATO FINALE Danimarca Belgio 1-2 – 2′ Y. Poulsen (D), 55′ T. Hazard (B), 70′ De Bruyne (B)

CLASSIFICA: Belgio 6, Russia 3, Finlandia 3, Danimarca 0

GRUPPO C

RISULTATO FINALE Ucraina Macedonia del Nord 2-1 – 29′ Yarmolenko (U), 34′ Yaremchuk (U), 57′ Alioski (M). Note: 57′ Alioski (M) sbaglia rigore (parato), 84′ Malinovskyi (U) sbaglia rigore (parato)

RISULTATO FINALE Olanda Austria 2-0 – 11′ Depay rig., 67′ Dumfries

CLASSIFICA: Olanda 6, Ucraina 3, Austria 3, Macedonia del Nord 0

© RIPRODUZIONE RISERVATA