Risultati Serie A, classifica/ La Roma si riprende il quarto posto, Verona ko!

- Claudio Franceschini

Risultati Serie A, classifica: l’Inter effettua il sorpasso ai danni della Juventus che frena contro il Sassuolo, la Lazio conferma il terzo posto con la Roma sempre all’inseguimento.

gruppo roma
(Foto LaPresse)

Nell’ultimo dei risultati di Serie A atteso per questa domenica la Roma espugna lo stadio Bentegodi, batte il Verona 3-1 e si riprende il quarto posto in classifica, staccando l’Atalanta e almeno temporaneamente il Cagliari, che lunedì sera sarà impegnato nel posticipo contro la Sampdoria. Anche il secondo tempo è stato ad alta intensità, con il Verona che ci ha provato mandando in campo anche Giampaolo Pazzini; l’Hellas ha guadagnato un calcio di rigore per un fallo di mano di Smalling, ma il guardalinee era appena salito per segnalare un fuorigioco e il guardalinee ha dato ragione alla chiamata del direttore di gara, che ha dunque annullato tutto. Pazzini si è mangiato un gol già fatto ma anche in questo caso c’era offsifde, infine nel secondo minuto di recupero Henrik Mkhitaryan ha chiuso definitivamente i conti rilanciando la Roma all’inseguimento della Lazio, mentre il Verona frena rimanendo in una situazione della classifica di Serie A che è senza dubbio positiva ma alla quale manca ancora il salto di qualità, pur se siamo a buona distanza dalla zona retrocessione. (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI SERIE A: INTERVALLO A VERONA

E’ l’intervallo al Bentegodi, dove va in scena l’ultimo dei risultati di Serie A per la domenica: la Roma in questo momento è corsara al Bentegodi e sta vincendo 2-1. I giallorossi, sempre a caccia del terzo posto in classifica, sono passati in vantaggio con il gol di Justin Kluivert che poi è stato costretto a uscire per infortunio; è passato poco tempo per il pareggio del Verona con Marco Davide Faraoni, questa sera insignito della fascia di capitano. La Roma però ha sfruttato al meglio i minuti finali della frazione, guadagnando un calcio di rigore: Diego Perotti, che ha preso il posto del giovane olandese, si è incaricato della trasformazione e ha spiazzato il portiere avversario con la consueta freddezza. In questo momento dunque la squadra di Paulo Fonseca sarebbe quarta nella classifica di Serie A, staccando Atalanta e Cagliari (impegnato domani) e a due punti dalla Lazio; vedremo dunque quello che succederà quando si tornerà in campo al Bentegodi per il secondo tempo di questo posticipo della domenica sera. (agg. di Claudio Franceschini)

NAPOLI KO CONTRO IL BOLOGNA

Solo tra pochi istanti dovremo ridare la parola al campo, perchè non è ancora finita per questa domenica dedicata ai risultati della Serie A e anzi solo tra pochi minuti avrà inizio la sfida per la 14^ giornata di campionato al Bentegodi tra Verona e Roma. Prima però dobbiamo certo parlare di quanto appena accaduto al San Paolo, dove il Napoli di Ancelotti ha subito una dura sconfitta per opera del Bologna col risultato di 2-1. Dopo il primo tempo che aveva visto gli azzurri in avanti col gol di Llorente, è stato dunque nella ripresa che i felsinei hanno costruito il loro successo, grazie ai gol di Skov Olsen e Sansone, arrivati rispettivamente al 58’ e al 80’. Sul finale però i campani sfiorano il pareggio: al 95’ infatti è sempre Llorente a centrare lo specchio dei rossoblù, ma lo spagnolo viene colto dal Var in un fuorigioco millimetrico. E’ quindi tanta delusione al San Paolo: il Napoli rimane fermo a quota 20 punti e scivola alla settima piazza della classifica, mentre il Bologna sale al 12^ gradino con 16 punti. Ora ridiamo la parola al campo! (agg Michela Colombo)

RISULTATI SERIE A: CONTE SUPERA LA JUVENTUS

Ecco i risultati di Serie A che ci sono appena arrivati dai tanti campi impegnati in questa domenica della 14^ giornata, dove ovviamente sono state protagoniste le big di questa stagione del primo campionato italiano. Ecco quindi che subito dobbiamo dare la copertina all’Inter di Conte che battendo col risultato di 2-1 grazie all’ottima doppietta di Lautaro Martinez, vola di nuovo in vetta aalla classifica del primo campionato italiano. Arriva poi una soldia vittoria anche all’Olimpico per la lazio di Inzaghi, che ha appena superato col risultato di 3-0 l’Udinese di Gotti. Fa fatica ma alla fine ottiene i tre punti in palio in questa 14^ giornata di Serie A anche il Milan di Pioli, salvato all’ultimo dal gol di Theo Hernandez nella sfida col Parma. Ma ora dobbiamo dare ridare la parola al campo: solo pochi minuti infatti ci separano dal fischio d’inizio della sfida al San Paolo tra Napoli e Bologna. Un match che si annuncia certo bollente vista la grande necessità di entrambi i club di fare propri i tre punti in palio in questo turno di andata: parola al campo!

DI NUOVO IN CAMPO!

Siamo nel vivo della 14^ giornata di Serie A: giusto solo pochi istanti dovremo ridare la parola al campo per le tante sfide che inizieranno alle ore 15,00 tra cui spiccano gli scontri Inter-Spal e Parma-Milan. Prima però di ridare la parola alle big del primo campionato italiano vediamo subito il primo dei risultati della Serie A che ci è appena arrivato per questa domenica. A Torino infatti la sfida tra Juventus e Sassuolo si è appena chiusa con un non pronosticato pareggio per 2-2 tra le mura dell’Allianz Stadium. In casa di Sarri infatti la Vecchia Signora parte bene con il gol di Bonucci al 20’ ma i neroverdi rispondono per le rime con Boga al 23’ E’ poi al via del secondo tempo che assistiamo al grande rilancio degli emiliani che volano in vantaggio al 47’ con una magia di Caputo. Il pareggio dunque arriva poi al 67’ con un rigore perfettamente finalizzato dal solito Cristiano Ronaldo, che pure sul finale spreca un’ottima occasione per la vittoria finale. Al triplice fischio finale dunque la Juventus vola a quota 36 punti e ora Conte ha un’ottima opportunità per tornare in vetta alla classifica di Serie A. (agg Michela Colombo)

RISULTATI SERIE A: INTERVALLO A TORINO

Intervallo nel primo dei risultati di Serie A, e sorpresa all’Allianz Stadium: la Juventus si è fatta recuperare dal Sassuolo dopo appena due minuti. Al 20’ i bianconeri sono passati in vantaggio con il secondo gol in campionato di Leonardo Bonucci, che ha ricevuto da fuori area e ha calciato battendo il portiere avversario Turati, che prende il posto di Consigli; sembrava l’inizio di un lunch match facile per i campioni d’Italia, e invece il Sassuolo ha praticamente rimesso la palla al centro del campo e segnato il pareggio con Jéremie Boga, che ha superato Buffon con un pallonetto. Da quel momento, come si è già visto in stagione, la Juventus ha faticato a costruire quel gioco che invece aveva trovato nei primi minuti; adesso ci attende un secondo tempo di grande tensione per la squadra di Maurizio Sarri, che ancora una volta dovrà provare a vincere una partita sulla carta abbordabile ma che si è messa male, con il Sassuolo che ovviamente ha preso entusiasmo e coraggio e potrà creare non pochi problemi ai bianconeri. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIA JUVENTUS SASSUOLO

Siamo finalmente arrivati alla prima partita per i risultati di Serie A: la Juventus ha archiviato la pratica Champions League ottenendo il primo posto nel girone con una giornata di anticipo, grazie al terzo gol nel torneo di un Paulo Dybala che come l’anno scorso (5 reti) ha fatto la differenza nel primo turno. Quello che c’è di diverso è che la Joya sta garantendo un rendimento splendido anche in campionato: con la rete che ha chiuso la partita di Bergamo è arrivato a 4, cioè solo uno meno dell’interno bottino della passata stagione. La Juventus può insomma contare su due giocatori come Dybala e Gonzalo Higuain, permettendosi ogni volta di lasciare in panchina uno dei due e aprire ad una staffetta di grandissima qualità e pericolosità: se la gode Maurizio Sarri che finora ha proposto in pochissime occasioni i tre big (con Cristiano Ronaldo) tutti insieme, e che sta ancora cercando il giusto equilibrio. Intanto vedremo come andranno le cose all’Allianz Stadium tra pochi minuti, perché con Juventus Sassuolo possiamo finalmente dare il via ai risultati di Serie A per questa domenica! (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI SERIE A: LA CABALA LEGATA A CRISTIANO RONALDO

Siamo quasi pronti a vivere i risultati di Serie A, ma prima bisogna ricordare un fatto che potrebbe giocare a favore della Juventus: i bianconeri ospitano il Sassuolo e lo scorso anno erano stati proprio i neroverdi la prima vittima di Cristiano Ronaldo in Italia. Il portoghese non aveva segnato nelle prime giornate, ma si era sbloccato timbrando una doppietta contro la squadra emiliana: il primo gol di sempre con la maglia della Juventus era stato un tocco a porta spalancata da due passi, dopo un errato disimpegno della difesa avversaria, mentre il secondo era arrivato a finalizzare un contropiede con assist di Emre Can che l’attaccante aveva fatto fruttare infilando un diagonale con il sinistro. Oggi Cristiano Ronaldo è in un periodo particolare: sostituito in due partite consecutive (contro Lokomotiv Mosca e Milan), non ha giocato contro l’Atalanta pur reduce dai gol con il Portogallo e poi ha steccato la gara contro l’Atletico Madrid. Che il Sassuolo, ancora una volta, possa consentire al numero 7 della Juventus di sbloccarsi e tornare al solito rendimento realizzativo e di prestazioni? (agg. di Claudio Franceschini)

LE PARTITE DI DOMENICA 1 DICEMBRE

I risultati di Serie A per la 14^ giornata che stiamo andando ad introdurre sono quelli che si giocano domenica 1 dicembre: ci sono già state tre partite a introdurre questo turno e oggi si riparte alle ore 12:30 con il consueto lunch match, che sarà Juventus Sassuolo. Il programma si sviluppa secondo i classici orari che ormai conosciamo bene: alle ore 15:00 avremo dunque tre gare a tenerci compagnia e si tratta di Inter Spal, Lazio Udinese e Parma Milan. Il primo posticipo è quello delle ore 18:00 e qui saremo al San Paolo per Napoli Bologna, arrivando poi alla sera con Verona Roma che sarà alle ore 20:45. Cagliari Sampdoria chiuderà la giornata con il Monday Night, ma intanto in questa domenica sarà interessante stabilire in che modo i risultati in arrivo cambieranno una classifica di Serie A che sta davvero iniziando a definirsi.

RISULTATI SERIE A: LA SITUAZIONE

Nei risultati di Serie A finisce come sempre sotto la lente d’ingrandimento la Juventus, chiamata a prolungare la sua striscia vincente e forte del primo posto aritmetico nel girone di Champions League. Maurizio Sarri continua a correre, anche se in Europa il gioco è sicuramente più brillante che in campionato le vittorie arrivano e adesso si tratta anche di ritrovare il miglior Cristiano Ronaldo; altri temi interessanti saranno quello legato al possibile ritorno alla vittoria del Napoli, che come sappiamo non ottiene un successo da cinque partite e si è ritrovato addirittura al settimo posto della classifica, e la rinascita di un Milan che non si può più permettere passi falsi, visto che la zona retrocessione è pericolosamente vicina. La Lazio invece spera di avvicinare le prime due posizioni ma soprattutto di blindare il terzo posto, e poi chiaramente c’è l’Inter: i nerazzurri ospitano la Spal per rinverdire quella che fino a questo momento si sta rivelando una strepitosa sfida per lo scudetto, che appare riservata a sole due squadre anche se la Roma, esattamente come i cugini biancocelesti, sta pian piano ritrovando il giusto ritmo e spera ancora di ridurre le distanze, sapendo che con un po’ di fortuna potrebbe anche arrivare a giocarsela.

RISULTATI SERIE A: 14^ GIORNATA

RISULTATO FINALE Juventus Sassuolo 2-2 – 20′ Bonucci (J), 22′ Boga (S), 47′ Caputo (S), 67′ C Ronaldo su rigore (J)

RISULTATO FINALE Inter Spal 2-1  – 16′ L Martinez (I), 41′ L Martinez (I), 50′ Valoti (S)

RISULTATO FINALE Lazio Udinese 3-0  – 9′ Immobile, 36′ Immobile, 45+1′ L Alberto su rigore

RISULTATO FINALE Parma Milan 0-1 – 89′ T Hernandez

RISULTATO FINALE Napoli Bologna 1-2  – 41′ Llorente (N),  58′ Skov Olsen (B), 81′ Sansone (B)

RISULTATO FINALE Verona Roma 1-3 – 17′ J. Kluivert (R), 21′ Faraoni (V), 45′ rig. Perotti (R), 92′ Mkhitaryan (R)

CLASSIFICA SERIE A

Inter 37

Juventus 36

Lazio 30

Roma 28

Cagliari, Atalanta 25

Napoli 20

Parma, Verona 18

Torino, Milan 17

Fiorentina, Bologna 16

Udinese, Lecce , Sassuolo 14

Sampdoria 12

Genoa 10

Spal 9

Brescia 7

© RIPRODUZIONE RISERVATA