RISULTATI SERIE A, CLASSIFICA/ Parità tra Juve e Milan, diretta gol live

- Claudio Franceschini

Risultati Serie A, classifica: diretta gol live score delle partite che si giocano domenica 19 settembre, proseguendo il programma della 4^ giornata. Il clou la sera, con Juventus Milan.

Walter Mazzarri panchina lapresse 2021 640x300
Probabili formazioni Napoli Cagliari - Walter Mazzarri (Foto LaPresse)

RISULTATI SERIE A: PARITA’ TRA JUVE E MILAN, DOMANI IL NAPOLI…

I risultati di Serie A dopo il big match tra Juventus e Milan che si è concluso in parità sul punteggio di 1-1: i rossoneri evitano il primo KO in campionato grazie a Rebic che a un quarto d’ora dal novantesimo riacciuffa i bianconeri. La Vecchia Signora rimanda nuovamente l’appuntamento con la prima vittoria e resta nelle retrovie, in piena zona retrocessione: clamoroso ma vero. La squadra di Pioli in ogni caso rallenta, non come la Roma che invece ha perso in casa dell’Hellas Verona, ma domani rischia di essere superata dal Napoli che farà visita all’Udinese, i partenopei sono gli unici che possono rimanere ancora a punteggio pieno dopo le prime 4 giornate e portarsi al comando solitario della classifica. Ma non sarà comunque facile battere i friulani, protagonisti di un ottimo inizio. {agg. di Stefano Belli}

JUVE AVANTI A TORINO, LA CLASSIFICA SI ACCORCIA?

All’Allianz Stadium di Torino si è appena concluso il primo tempo di Juventus-Milan con i bianconeri avanti 1-0 grazie al gol in avvio di Morata. In attesa di Udinese-Napoli che chiuderà il programma della quarta giornata, i risultati della Serie A stanno contribuendo ad accorciare la classifica, merito della sconfitta della Roma sul campo dell’Hellas Verona, e se anche i rossoneri dovessero perdere si presenterebbe quindi per i partenopei la grande occasione di rimanere da soli in testa alla classifica. A patto ovviamente di battere i friulani, protagonisti di un grande inizio di stagione con un pareggio in rimonta contro la Vecchia Signora e due vittorie contro Venezia e Spezia. Se oggi dovessero vincere, i bianconeri di certo non tornerebbero tra i grandi favoriti per il titolo ma almeno si sbloccherebbero dopo il poker di Champions contro il Malmoe… {agg. di Stefano Belli}

LA ROMA PERDE A VERONA

Per i risultati di Serie A è il momento di Juventus Milan, e attenzione perché i bianconeri potrebbero ritrovarsi sul fondo della classifica in maniera ancora più netta di quanto lo siano adesso. Intanto però bisogna dare notizia di quanto accaduto all’Olimpico e al Bentegodi, dove erano impegnate le due squadre della capitale e vivevamo il ritorno sulle panchine di Serie A di Walter Mazzarri e Igor Tudor. Incredibilmente, entrambi sono riusciti a imbrigliare le due big Lazio e Roma: i biancocelesti, in vantaggio alla fine del primo tempo con Immobile, sono stati ripresi e ribaltati da JoaoPedro e l’ex Keita Baldé Diao, hanno pareggiato con Cataldi ma si sono dovuti accontentare di un punto, pur se nel finale gli isolani sono rimasti in inferiorità numerica per l’espulsione di Zappa). Addirittura incredibile quanto vissuto a Verona: l’Hellas ha subito il gol di Lorenzo Pellegrini, ha pareggiato con Barak e sorpassato con Caprari (grande ex), poi l’autorete di Ilic ha rimesso la partita in parità ma subito dopo è stato Faraoni a portare avanti il Verona, che ha colto una grande vittoria contro una squadra fino a questo momento imbattuta e a punteggio pieno. E ora, luci all’Allianz Stadium per Juventus Milan… (agg. di Claudio Franceschini)

LO SPEZIA ESPUGNA IL PENZO!

Venezia Spezia, seconda partita per i risultati di Serie A della domenica, si risolve con una incredibile vittoria esterna dei liguri: Thiago Motta festeggia così la prima affermazione come allenatore nel nostro campionato, prendendosi di pura voglia 3 punti fondamentali per la corsa alla salvezza. Lo Spezia, già in vantaggio con Simone Bastoni nel primo quarto d’ora della partita, era stato raggiunto dal gol di Pietro Ceccaroni al 59’ minuto; sembrava che al Penzo le due squadre fossero destinate a un pareggio senza particolari emozioni, e invece incredibilmente un’iniziativa personale ha portato Mehdi Bourabia a calciare trovando l’incrocio dei pali, superando Maenpaa.

La prodezza del centrocampista è arrivata al 94’ minuto: lo Spezia festeggia quindi la prima vittoria e sale a quota 4 punti nella classifica di Serie A, per il Venezia invece una grande beffa sul traguardo, la classifica resta dunque precaria per i lagunari. Tra circa un’ora si torna a giocare per i risultati di Serie A, nella 4^ giornata saranno protagoniste le due squadre della capitale: Lazio Cagliari e Verona Roma, con i giallorossi che potrebbero prendersi la vetta solitaria in classifica aspettando gli impegni di Milan (questa sera sul campo della Juventus) e Napoli (Monday Night alla Dacia Arena), vedremo dunque come andranno le cose… (agg. di Claudio Franceschini)

PRIMA VITTORIA PER LA SAMPDORIA!

Per i risultati di Serie A legati alla 4^ giornata, la domenica si apre con la netta vittoria della Sampdoria al Castellani. I blucerchiati affondano l’Empoli, che perde la terza partita (curiosamente, ha battuto solo la Juventus in trasferta) pur senza demeritare nel primo tempo, ma venendo poi travolta dall’intensità di una squadra, quella di Roberto D’Aversa, che sta decisamente salendo di colpi ed è al terzo risultato utile consecutivo, ha segnato 5 gol nelle ultime due partite e trova una vittoria che la porta a quota 5 punti nella classifica di Serie A. L’addizione di Francesco Caputo può essere devastante per la Sampdoria: oggi l’attaccante era il grande ex e ha punito l’Empoli con una doppietta, timbrando anche una traversa mentre un palo esterno lo ha colpito Damsgaard.

Grande prova di Antonio Candreva che ha segnato il terzo gol; la Sampdoria dunque respira lasciando qualche interrogativo di troppo all’Empoli, che ora si accomoda per vedere quello che succederà nella delicata sfida salvezza del Penzo. Qui infatti il Venezia, che giusto settimana scorsa ha vinto al Castellani ottenendo i primi punti della sua Serie A, ospita uno Spezia che sotto la guida di Thiago Motta non è ancora decollato, e che dunque anche oggi per i risultati di Serie A sarà osservato speciale. Come sempre sarà il campo, al quale ci riferiamo senza ulteriori indugi, a dirci come andranno le cose… (agg. di Claudio Franceschini)

SI GIOCA EMPOLI SAMPDORIA!

Eccoci pronti a vivere Empoli Sampdoria, il primo dei risultati di Serie A per questa domenica legata alla 4^ giornata. Partita interessante anche per un particolare curioso: avrebbe potuto essere la sfida da grande ex per Alessio Dionisi, che dopo aver condotto i toscani alla splendida promozione, dominando il campionato di Serie B, è stato vicino a firmare con la Sampdoria ma si è poi accasato al Sassuolo, lasciando particolarmente deluso il presidente blucerchiato Massimo Ferrero. Dal punto di vista del campo invece l’Empoli è ondivago: la splendida vittoria sul campo della Juventus non è stata onorata nel turno seguente, quando gli azzurri sono caduti al Castellani contro il Venezia.

La Sampdoria ha nuovamente fermato l’Inter (l’anno scorso Marassi aveva battuto i futuri campioni d’Italia) e così Roberto D’Aversa ha potuto festeggiare i primi punti con la sua nuova squadra e anche i primi gol, perchè nelle prime due giornate i doriani non erano riusciti a segnare. Il lunch match ci consegna due squadre che sulla carta hanno tutto per fare un campionato anche al di sopra delle aspettative (con obiettivi diversi) e allora sarà interessante vedere cosa succederà tra pochi istanti sul terreno di gioco dello stadio Castellani: mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il terreno di gioco, finalmente per i risultati di Serie A per la 4^ giornata si torna a giocare! (agg. di Claudio Franceschini)

I DUE RITORNI

Nei risultati di Serie A che ci attendono oggi per la 4^ giornata salutiamo anche due ritorni: stiamo ovviamente parlando di Walter Mazzarri e Igor Tudor, che hanno preso il posto – rispettivamente – di Leonardo Semplici ed Eusebio Di Francesco, esonerati dopo sole tre giornate di Cagliari e Verona. Tudor a dire il vero lo avevamo visto l’anno scorso, ma nelle vesti di assistente di Andrea Pirlo alla Juventus; come allenatore, era stato esonerato a novembre 2019 dall’Udinese, dopo averlo salvato con 18 punti in 10 giornate nella stagione precedente ma aver poi iniziato con 10 punti nello stesso numero di gare. Mazzarri non allenava dalla stessa annata, quando a licenziarlo era stato il Torino: con i granata un ottimo settimo posto l’anno precedente, ma poi 27 punti in 22 giornate.

A ben guardare, per come è andata dopo Mazzarri non stava nemmeno facendo malissimo; chiaramente di lui si ricorda la miracolosa salvezza con la Reggina nel 2007, il sesto posto con la Sampdoria l’anno seguente e il Napoli riportato in Champions League e condotto al secondo posto nel 2013, in un periodo in cui la squadra doveva ancora svoltare. Lui e Tudor ereditano situazioni non certo semplici, ma va anche detto che siamo solo alla 4^ giornata e di fatto è come iniziare un campionato da zero: quali saranno i primi risultati di Serie A per questi due nuovi allenatori? (agg. di Claudio Franceschini)

LE PARTITE DI DOMENICA

Il nuovo appuntamento con i risultati di Serie A per la 4^ giornata ci conduce alle cinque partite che si giocano domenica 19 settembre. Ancora una volta cambiano gli orari, non le fasce ma la loro composizione: resta fisso il lunch match delle ore 12:30 che sarà Empoli Sampdoria, ma questa volta alle ore 15:00 avremo una sola partita – Venezia Spezia – mentre raddoppieranno i posticipi delle ore 18:00, dunque vivremo Lazio Cagliari e Verona Roma. La chiusura, sempre alle ore 20:45, ci presenta il big match: si gioca Juventus Milan, ovviamente il clou della quarta giornata.

Come cambierà la classifica di Serie A dopo queste partite? Naturalmente è difficile dirlo a bocce ferme, ma possiamo sicuramente fare delle ipotesi; partiremo dalla grande sfida dell’Allianz Stadium ma poi a cascata bisognerà parlare anche degli altri impegni, visto che comunque le gare di domenica 19 settembre sono molto interessanti e ciascuna presenta una storia che vale la pena approfondire. Iniziamo dunque l’ennesimo viaggio attraverso i risultati di Serie A, aspettando che le partite della 4^ giornata si giochino…

RISULTATI SERIE A: SITUAZIONE E CONTESTO

Dunque per i risultati di Serie A il focus è Juventus Milan: le due squadre sono reduci da esiti alterni all’esordio in Champions League, perchè i bianconeri hanno vinto nettamente sul campo del Malmoe mentre il Diavolo, pur impressionando e chiudendo il primo tempo in vantaggio, è stato rimontato dal Liverpool e ha lasciato l’intera posta ad Anfield. Qui però stiamo parlando di campionato, dove l’avvio per Massimiliano Allegri è stato da incubo: due gol subiti in rimonta dall’Udinese, sconfitta interna contro l’Empoli, ribaltone a Napoli, un punto in tre partite e appena due squadre alle spalle in classifica.

Chiaramente nessuno si aspetta che la vera Juventus sia questa, ma intanto la squadra è precipitata a -8 dopo tre giornate e rischia di finire a 11 punti almeno dal Milan, che al contrario sta impressionando non solo per i risultati (tre vittorie in altrettante uscite di Serie A) ma soprattutto per qualità di gioco, perchè contro la Lazio si è vista una squadra autoritaria e che, almeno potenzialmente, avrebbe potuto segnare molto più di due gol. Adesso staremo a vedere cosa succederà con i risultati di Serie A per questa domenica dedicata alla 4^ giornata, per la Juventus potrebbe essere un crollo o una rinascita…

RISULTATI SERIE A: 4^ GIORNATA

RISULTATO FINALE Empoli Sampdoria 0-3 – 31′ Caputo, 52′ Caputo, 71′ Candreva

RISULTATO FINALE Venezia Spezia 1-2 – 13′ S. Bastoni (S), 59′ Ceccaroni (V), 94′ Bourabia (S)

RISULTATO FINALE Lazio Cagliari 2-2 – 45′ Immobile (L), 46′ Joao Pedro (C), 62′ Keita B. (C), 83′ Cataldi (L)

RISULTATO FINALE Verona Roma 3-2 – 36′ Lo. Pellegrini (R), 49′ Barak (V), 54′ Caprari (V), 58′ aut. Ilic (V), 63′ Faraoni (V)

RISULTATO FINALE Juventus Milan 1-1 – 4′ Morata (J), 76′ Rebic (M)

CLASSIFICA SERIE A

Inter, Milan 10

Roma, Napoli, Fiorentina 9

Lazio, Atalanta, Udinese, Bologna 7

Torino 6

Sampdoria 5

Sassuolo, Spezia 4

Empoli, Venezia, Genoa, Verona 3

Juventus, Cagliari 2

Salernitana 0

© RIPRODUZIONE RISERVATA