RISULTATI SERIE A, CLASSIFICA/ Calderoni gela il Milan, Pioli apre con un pareggio

- Claudio Franceschini

Risultati Serie A, classifica: nell’ottava giornata l’Inter tiene il passo della Juventus vincendo in maniera rocambolesca a Reggio Emilia, pareggiano la Roma e il Milan ripreso al 92′.

Pioli Milan
Stefano Pioli (Foto LaPresse)

Il Milan frena ancora: l’ultimo dei risultati di Serie A per l’ottava giornata fa registrare un 2-2 incredibile a San Siro, con il Lecce che torna a muovere la sua classifica e dimostra di poter essere un fattore fuori casa dove ha ottenuto tutti i suoi 7 punti. Sono invece 10 quelli del Milan, che di fatto viene agganciato dall’Udinese riprendendo il Torino: nel secondo tempo fallo di mano di Andrea Conti, Var decisiva nell’assegnare il rigore e Khouma Babacar ha infilato sulla ribattuta di Gigio Donnarumma, che ci era arrivato. Stefano Pioli ha però trovato nei cambi l’episodio vincente, o meglio nell’ingresso di Krzysztof Piatek che ha realizzato il primo gol su azione del suo campionato raccogliendo un grande assist di Calhanoglu. Purtroppo però ai rossoneri è stato fatale il recupero: grande conclusione dalla distanza di Marco Calderoni, che aveva già segnato contro la Spal, e definitivo 2-2. Il Milan dunque torna a pareggiare dopo il successo di Marassi, è lontano 12 punti dal primo posto e 6 dalla zona Champions League; per il Lecce un punto preziosissimo, con il quale lascia alle sue spalle alcune squadre in ottica salvezza. (agg. di Claudio Franceschini)

INTERVALLO A SAN SIRO

Un Milan dominante sta battendo il Lecce nell’ultimo dei risultati di Serie A per la domenica dedicata all’ottava giornata: effetto Pioli o meno, il gol di Hakan Calhanoglu al 20’ minuto ha legittimato un primo tempo che i rossoneri hanno giocato molto bene, sfiorando la rete in altre occasioni e lasciando intendere di potersi sbloccare ancor più nella ripresa. Stefano Pioli ha rinunciato a Piatek per far giocare un tridente rapido e mobile: Rafael Leao da prima punta con lo stesso Calhanoglu e Suso esterni, mentre Paquetà si è preso la maglia da mezzala. Il Milan sistemato in questo modo, e schierato a tre in difesa quando imposta (con Lucas Biglia che si abbassa sulla linea di Musacchio e Alessio Romagnoli) ha finalmente dato prova di brillantezza e si è anche guadagnato gli applausi di San Siro. Chiaramente bisogna tenere conto dell’avversario, un Lecce che non ha fatto molto per entrare in partita (tanto che Fabio Liverani già nel corso del primo tempo ha mandato a scaldare Diego Farias), ma senz’altro le risposte che il Milan ha saputo dare nel primo tempo sono state importanti; ora bisognerà vedere quello che succederà nella ripresa. (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI SERIE A: IL PARMA SEGNA CINQUE GOL

Il penultimo dei risultati di Serie A per la domenica dedicata all’ottava giornata è sorprendente nelle sue dimensioni: grazie a un finale di primo tempo devastante i ducali travolgono il Genoa con un netto 5-1, risalgono la corrente in classifica agganciando la Lazio (al settimo posto) e costringono il Grifone a rimanere penultimo, mettendo nuovamente in seria discussione la posizione di un Aurelio Andreazzoli che a questo punto potrebbe davvero essere esonerato. A Roberto D’Aversa, possiamo dire così, è andata anche bene questa sera: dopo 12 minuti l’allenatore ha perso per infortunio Inglese, al suo posto è entrato Andreas Cornelius e il danese ha segnato tre gol nello spazio di 8 minuti, anche se inframmezzati dall’intervallo. In precedenza il Parma aveva sbloccato con il classico gol dell’ex da parte di Juraj Kucka; la rete di Andrea Pinamonti, entrato all’inizio del secondo tempo, è servita a poco perché Dejan Kulusevski, sempre più protagonista, ha firmato il pokerissimo. Giornata di gloria per il Parma e da incubo per il Genoa; adesso tocca al Milan, con Stefano Pioli che spera di festeggiare con una vittoria il suo esordio sulla panchina dei rossoneri in una partita comunque delicata contro il Lecce. (agg. di Claudio Franceschini)

CAGLIARI AL QUINTO POSTO, ROMA FRENATA

I risultati di Serie A per le partite del pomeriggio lanciano Cagliari e Udinese: gli isolani sono incredibilmente al quinto posto in classifica e hanno ottenuto 14 punti nelle ultime 6 giornate, dopo la falsa partenza stanno volando e oggi hanno superato la Spal (ancora senza costanza) con un 2-0 firmato dai centrocampisti, ovvero Radja Nainggolan e Paolo Faragò. Rolando Maran può essere estremamente soddisfatto, così anche Igor Tudor che allontana la zona retrocessione e aggancia il Torino a 10 punti, avendo battuto i granata grazie al gol di Stefano Okaka. Altro clean sheet per Juan Musso, per una difesa friulana sempre più positiva; pareggio negativo invece per la Roma che, sorpassata dal Cagliari, è ora sesta nella classifica di Serie A con lo 0-0 di Marassi. La Sampdoria torna a fare punti con l’esordio di Claudio Ranieri, e muove una graduatoria che comunque la vede ancora ultima; per i giallorossi manca ancora il vero salto di qualità e nel finale è arrivata anche la beffa dell’espulsione di Justin Kluivert, anche se la buona notizia è il ritorno in campo di Diego Perotti. Tra poco torneremo a giocare con Parma Genoa, sfida che inaugura di fatto i posticipi dell’ottava giornata. (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI SERIE A: L’INTER VINCE A REGGIO EMILIA

Nel primo dei risultati di Serie A per questa domenica dedicata all’ottava giornata, l’Inter si prende una preziosa vittoria esterna: sul campo del Sassuolo finisce 3-4 una partita davvero pirotecnica, con i nerazzurri che si confermano a un punto dalla Juventus in classifica. Lautaro Martinez porta in vantaggio la squadra di Antonio Conte che poi si fa riprendere da Domenico Berardi; botta e risposta di gol annullati con lo stesso Martinez e Caputo, poi si sveglia Romelu Lukaku che nel finale di primo tempo riporta l’Inter avanti e su rigore allunga. La ripresa però è davvero straordinaria: altro rigore per l’Inter e stavolta è Lautaro a fare secco Consigli, sembra finita e invece clamorosamente il Sassuolo torna vivo, prima con Djuricic e poi con Boga. Finale scoppiettante, ma i nerazzurri difendono i loro tre punti; adesso iniziano tre partite davvero interessanti, vedremo se la Roma saprà approfittare del pareggio tra Lazio e Atalanta per avvicinare la zona Champions League o se invece Claudio Ranieri farà rinascere la Sampdoria nel suo esordio sulla panchina blucerchiata. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIA SASSUOLO INTER

Con Sassuolo-Inter avremo il primo dei risultati di Serie A per questa domenica. I nerazzurri prima della sosta hanno perso la loro prima partita in campionato, conoscendo un risultato che non fosse la vittoria: Antonio Conte è caduto a San Siro nella partita che per tanti motivi era la più importante, quella contro la Juventus. Il primo round ha detto che i bianconeri non hanno alcuna intenzione di abdicare dal trono della Serie A che detengono da otto anni, ma il loro 2-1 esterno non significa in automatico che lo scudetto sia già stato assegnato. Anzi: proprio il primo tricolore che Conte ha conquistato con la Vecchia Signora, nel lontano 2012, ci ha detto che l’allenatore salentino non molla mai e che terrà duro fino all’ultimo, provando a riportare lo scudetto sulla maglia dell’Inter dopo dieci anni. Non resta allora che metterci comodi e stare a vedere come andranno le cose: innanzitutto al Mapei Stadium, poi sugli altri campi dove si torna a giocare per i risultati di Serie A legati all’ottava giornata! (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI SERIE A: GLI ALLENATORI ESORDIENTI

I risultati di Serie A per l’ottava giornata di campionato ci presentano ovviamente due allenatori nuovi: il primo a esordire in ordine temporale sarà Claudio Ranieri, cui il destino ha dato in serbo (e lo ha detto lui stesso in conferenza stampa) quella Roma che non solo è la squadra per cui ha sempre fatto il tifo, ma è anche una realtà che ha portato ad un passo dallo scudetto e che ha allenato ancora negli ultimi mesi, sostituendo guarda caso quell’Eusebio Di Francesco di cui ha preso il posto in una Sampdoria ultima in classifica e che il testaccino deve salvare. Il posticipo serale sarà invece il territorio di Stefano Pioli, che diventa un altro degli allenatori ad aver guidato sia l’Inter che il Milan: esordio a San Siro contro il Lecce, dovrà dimostrare di saper fare meglio di un Marco Giampaolo che oltre ai pochi punti raccolti (9) non ha mai convinto sul piano del gioco. Una bella sfida sia per lui che per il già citato Ranieri, e noi non vediamo l’ora di scoprire come andrà la prima partita con le loro nuove squadre. (agg. di Claudio Franceschini)

LE PARTITE DI DOMENICA 20 OTTOBRE

Finalmente si torna a giocare in campionato: i risultati di Serie A tornano a farci compagnia dopo la sosta per le nazionali e siamo arrivati all’ottava giornata, già inaugurata dai consueti tre anticipi. Le partite dunque che seguiremo in questa domenica 20 ottobre sono sei, perchè ci sarà anche il Monday Night: si parte alle ore 12:30 con Sassuolo-Inter, mentre le tre gare delle ore 15:00 saranno Cagliari-Spal, Sampdoria-Roma e Udinese-Torino. Alle ore 18:00 spazio al primo posticipo che sarà Parma-Genoa; il posticipo delle ore 20:45 sarà invece Milan-Lecce, per un turno che si chiuderà appunto domani sera con Brescia-Fiorentina. Con questi risultati sarà interessante scoprire come cambierà la classifica di Serie A, naturalmente siamo ancora all’inizio di una stagione lunga e che potrebbe riservare ancora tante sorprese ma intanto qualche situazione si sta già definendo o comunque sviluppando, dunque non resta che affidarsi ai campi per scoprire quello che succederà.

RISULTATI SERIE A: LA SITUAZIONE

I risultati di Serie A tornano dunque a farci compagnia dopo la pausa che ha permesso alle nazionali di giocare le loro partite. Ci eravamo lasciati con il sorpasso della Juventus ai danni dell’Inter, grazie alla vittoria bianconera a San Siro; adesso i nerazzurri sono chiamati a rispondere, per la situazione di classifica ma anche e soprattutto per dimostrare di non aver subito il colpo a livello psicologico. Bisognerà stabilire se il riposo forzato sia stato utile o dannoso ad Antonio Conte, che non ha potuto lavorare a pieno organico come del resto tanti suoi colleghi; tra questi anche Paulo Fonseca, che va a giocare sul campo della Sampdoria ultima in classifica e che ha cambiato allenatore, affidandosi al grande ex giallorosso Claudio Ranieri. Dovremo aspettare domani sera per sapere se la Fiorentina sarà in grado di prendersi la quarta vittoria consecutiva, oggi i riflettori sono puntati soprattutto sul Milan (con la prima di Stefano Pioli) e un Torino che continua a inseguire le posizioni europee, ma può rischiare qualcosa contro l’Udinese.

RISULTATI SERIE A: 8^ GIORNATA

RISULTATO FINALE Sassuolo-Inter 3-4 – 2′ L. Martinez (I), 16′ D. Berardi (S), 38′ R. Lukaku (I), 45′ rig. R. Lukaku (I), 71′ rig. L. Martinez (I), 74′ Djuricic (S), 81′ Boga (S)

RISULTATO FINALE Cagliari-Spal 2-0 – 10′ Nainggolan, 67′ Faragò

RISULTATO FINALE Sampdoria-Roma 0-0. Note: 87′ esp. J. Kluivert (R)

RISULTATO FINALE Udinese-Torino 1-0 – 42′ Okaka

RISULTATO FINALE Parma-Genoa 5-1 – 38′ Kucka (P), 42′ Cornelius (P), 45′ Cornelius (P), 50′ Cornelius (P), 52′ Pinamonti (G), 79′ Kulusevski (P)

RISULTATO FINALE Milan-Lecce 2-2 – 20′ Calhanoglu (M), 62′ rig. Babacar (L), 81′ Piatek (M), 92′ Calderoni (L). Note: 62′ Babacar (L) sbaglia rigore (parato)

 

CLASSIFICA SERIE A

Juventus 22

Inter 21

Atalanta 17

Napoli 16

Cagliari 14

Roma 13

Lazio, Parma 12

Fiorentina 11

Udinese, Torino, Milan 10

Verona, Bologna 9

Lecce 7

Sassuolo, Brescia, Spal 6

Genoa 5

Sampdoria 4

© RIPRODUZIONE RISERVATA