Rita Dalla Chiesa “Tolta scorta a Capitano Ultimo”/ Denuncia social: “Io non ci sto”

- Davide Giancristofaro Alberti

Rita Dalla Chiesa al fianco di Capitano Ultimo: la conduttrice tv si schiera in merito alla decisione di revocargli la scorta

dallachiesa 2019 ig
Il post di Rita Dalla Chiesa dedicato a Ultimo (Instagram)

Hanno revocato la scorta al capitano dei carabinieri Ultimo, personaggio “misterioso” da sempre in prima linea nella lotta alla mafia, e appunto, fino a poco tempo fa, scortato. Una decisione, quella di revocargli la protezione, che non è stata accolta con il sorriso dalla nota conduttrice televisiva Rita Dalla Chiesa, che più volte nei suoi post social si è schierata a fianco proprio di Ultimo. Attraverso la propria pagina Instagram ha pubblicato un post in cui ha mostrato una parte della comunicazione ufficiale ricevuta dal colonnello De Caprio (il nome di Ultimo), con aggiunta la seguente didascalia: “Hanno revocato la scorta al@_capitanoultimo_. La mafia non esiste più…dicono. Ma le persone perbene non ci stanno. E chiedono immediato reintegro di protezione per un ufficiale dei Carabinieri al quale tutti dobbiamo moltissimo”.

RITA DALLA CHIESA AL FIANCO DI CAPITANO ULTIMO

La Dalla Chiesa si domanda come mai attorno a De Caprio visia tutto questo silenzio: “Perché questo silenzio, intorno a lui? – scrive l’ex di Fabrizio Frizzi – mi aspetto che anche tutti quelli che, contrariamente a lui, la scorta ce l’hanno, prendano posizione e gli esprimano solidarietà. Sarebbe un gesto di grande importanza nei confronti di Ultimo”. Un post che ha ricevuto migliaia di like e moltissimi commenti, tutti di condivisione del pensiero della Dalla Chiesa. “Nessun pericolo”, ha scritto invece sulla propria pagina Twitter il colonnello Sergio De Caprio, colui che arrestò il capo dei capi, Totò Riina, “la mafia non c’è più, è stato un gioco – le sue parole che nascondono ovviamente un velo di ironia e tanta amarezza – tutti invitati alla prossima cerimonia. Via la tutela al Capitano Ultimo, in fondo se l’è cercata e basta indagini, non servono più”. Capitano Ultimo ha poi aggiunto e concluso: “è la visione di UCIS e del comando generale Carabinieri per loro la mafia, Bagarella eMatteo Messina Denaro non sono un pericolo attuale per il Capitano Ultimo. Se l’è cercata come Falcone e Dalla Chiesa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA