Robert Forster è morto/ Addio al volto di Breaking Bad e Jackie Brown

- Davide Giancristofaro Alberti

Robert Forster morto all’età di 78 anni, cordoglio sul web. Antonio Banderas: “Un grande attore e un buon amico”

foster 2019
Robert Forster, Breaking Bad

Mondo del cinema in lutto per la morte di Robert Forster, attore noto per le sue interpretazioni in Breaking Bad (compreso il recentissimo film El Camino) e in Jackie Brown di Quentin Tarantino. Tantissimi gli omaggi sui social network, a partire da quello di Robert Davi: «Triste per la scomparsa di Robert Foster, un amico, un grande attore, un conservatore – sua madre era italo-americana – Era una persona umile e adorabile, abbiamo fatto diversi film insieme. Riposa in pace, condoglianze alla famiglia».. Così, su Twitter, il conduttore tv Greg Gutfeld: «Robert era una persona genuina ed un grande attore. Sono contento che siamo riusciti a vederlo ancora una volta prima che ci lasciasse». Infine, il saluto di Antonio Banderas: «Un grande attore, un uomo accattivante e un buon amico. Riposa in pace». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

ROBERT FORSTER, ADDIO ALL’ATTORE AMERICANO

Sono svariati i film girati da Robert Forster, in particolare dopo il grande successo a seguito di Jackie Brown. Nel 1999 lavorò in “Kiss Toledo goodbye”, con Christopher Walken, mentre nel 2000 toccò a “The Magic of Marciano – Le vele della libertà” con Nastassja Kinski. Sempre nel 2000 è uscito “Io, me & Irene” con Jim Carrey, quindi nel 2002 “Il sogno di Calvin”, poi nel 2003 “Confidence – La truffa perfetta” con Dustin Hoffman, e sempre nello stesso anno “Charlie’s Angels – Più che mai” e “Grand Theft Parsons”. Nel 2001 ha recitato anche in “Mulholland Drive”, interpretando lo sceriffo Frank Truman. Robert Forster era figlio di una casalinga e di un ammaestratore di elefanti al Ringling Bros. And Barnum & Bailey Circus, che è anche il circo raccontano nel musical The greatest showman con Hugh Jackman. Dopo essersi laureato in psicologia ha lavorato porta a porta come venditore di adesivi per poi iniziare la sua grande carriera da attore. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ROBERT FORSTER MORTO A 78 ANNI: IL SALUTO DI SAMUEL L JACKSON

Un fulmine a ciel sereno? Sicuramente per i fan di cinema e tv sicuramente sì perché proprio mentre alcuni iniziavano la visione del film di Breaking Bad rivedendo il “vecchio” Ed in azione, lui stava morendo nella sua casa di Los Angeles. Questo è il triste destino di Robert Forster sempre intenso ed espressivo e forse poco apprezzato dai ben pensanti e da coloro che si occupano di nomination e premi. Sicuramente il pubblico lo ha sempre apprezzato nei suoi ruoli per il cinema e anche nelle serie tv, da Heroes ad Alcatraz alla stessa Breaking Bad. Sono tanti coloro che in queste ore gli hanno reso omaggio e tra loro ci sono anche il regista Edgar Wright e il collega Samuel L. Jackson che con lui ha condiviso proprio il set del suo film più famoso, Jackie Brown. Il primo scrive su Twitter: “Sono così triste per la morte di Robert Forster. Sono dell’età giusta per essere stato ossessionato da The Black Hole (ho anche avuto una action figure di Capt. Holland) e Alligator e per rimanere incantanto da lui per Jackie Brown. È stato anche straziante nel recente What They Had. Un grande attore. RIPOSA IN PACE”. Il collega Samuel L. Jackson su Twitter scrive invece: “RIP Robert Forster!! Un attore di classe/ un Attore!!”. (Hedda Hopper)

LUTTO NEL MONDO DEL CINEMA E DELLE SERIE TV

Lutto nel mondo del cinema: è morto l’attore Robert Forster. Originario di New York, era nato nel 1941, ed è deceduto nella giornata di ieri, venerdì 11 ottobre, dopo una lunga battaglia contro il cancro al cervello, purtroppo persa. Un curioso caso del destino ha voluto che proprio ieri uscisse il film di Breaking Bad, “El Camino”, in cui Robert Forster è tornato ad interpretato il ruolo di Ed, (attenzione spoiler) l’enigmatico aiutante di Pinkman e Walter White che aiuta entrambi a fuggire. Candidato all’Academy Award nel 1997 per Jackie Brown, aveva iniziato la sua carriera sul finire degli anni ’60, precisamente nel 1967, nel film “Riflessi in un occhio d’oro”, al fianco di “mostri” del cinema come Elizabeth Taylor e Marlon Brando. In seguito ha preso parte ad alcune serie tv di grande successo come Detective anni ’30, Magnum, P.I. e Walker, Texas Ranger, anche se il suo punto massimo, come detto sopra, l’ha raggiunto 22 anni fa.

ROBERT FOSTER È MORTO: AVEVA 78 ANNI

Nel 1997, infatti, Forster ha ottenuto il ruolo di Max Cherry nel film di Quentin Tarantino, Jackie Brown, interpretazione sublime che l’ha fatto conoscere al grande pubblico, e che gli ha permesso di ottenere una candidatura all’Oscar come miglior attore non protagonista. Forster è quindi tornato in seguito al suo primo amore, le serie tv, recitando in Heroes, Alcatraz, nella terza stagione di Twin Peaks (uscita poco tempo fa e in cui interpretava il ruolo dello sceriffo Frank Truman), nonché appunto in Breaking Bad, serie tv cult amatissima e vincitrice di numerosi Emmy. Robert Forster è stato anche un ottimo doppiatore, avendo prestato la propria voce in una puntata del cartone animato I Simpson risalente alla stagione del 2008, nonché doppiando la serie TV “Teenage Mutant Ninja Turtles – Tartarughe Ninja”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA