ROBERTA AGOSTI, MORTA COMPAGNA MARCO VELO/ Davide Cassani: “Divida il dolore con me”

- Jacopo D'Antuono

Un altro lutto sconvolge il mondo del ciclismo. Roberta Agosti è morta in allenamento. E’ accaduto a Castel Venzago, nei pressi di Lonato, a causa di un tremendo incidente stradale.

ciclismo_bicicletta_pixabay
Bicicletta

La morte di Roberta Agosti ha toccato da vicino Marco Velo, ex ciclista e attuale braccio destro del c.t. della nazionale Davide Cassani. E proprio il commissario tecnico azzurro ha voluto affidare poco fa ad un lungo post su Facebook il suo pensiero sulla vittima: “Roberta aveva appena 51 anni ed era la compagna di vita di Marco Velo. Lo scorso fine settimana l’abbiamo trascorso insieme, tre fantastiche giornate all’insegna della bicicletta. Venerdì il Barbotto, sabato il Carpegna, domenica le colline romagnole di Longiano e Sogliano. Lei sempre sorridente, allegra, felice di stare insieme a noi, con la sua bicicletta, la nostra passione”. Questa la ricostruzione di Cassani: “E questa mattina la tragedia. Un gruppetto di amici, il solito giretto del sabato, una strada di campagna nel bresciano per nulla trafficata ed in leggera salita, nessuna curva. Roberta, per evitare due amici caduti davanti a lei, si è buttata sulla sinistra. Purtroppo, fatalmente, stava arrivando un camion che peraltro viaggiava a velocità ridotta. L’impatto è stato fatale e Roberta non ha avuto scampo”. Poi le parole per l’amico fraterno Marco Velo:”Per me Marco è un fratello e non solo il mio collaboratore più fidato. Il giorno che sono diventato Commissario Tecnico la prima telefonata l’ho fatta a lui: ti voglio con me in nazionale. Abbiamo diviso molte cose io e Marco, lui sa sopportarmi, io ascoltarlo. Dimenticare Roberta sarà molto difficile ma vorrei garantire Marco che sono qui per aiutarlo, per abbracciarlo e per chiedergli di fare metà con me del suo dolore. La vita mi sta insegnando che niente conta di più dell’affetto, dell’amore che si può dimostrare ad una persona. La sincera partecipazione al suo dolore forse è poco ma è tutto quello che ho. Ciao Roberta che la terra ti sia leggera”. (agg. di Dario D’Angelo)

Roberta Agosti, chi era la compagna di Marco Velo

Tutto il mondo del ciclismo si stringe attorno a Marco Velo dopo la tragica perdita in un incidente in bicicletta della compagna Roberta Agosti. Tantissimi i messaggi degli utenti sui social che in queste ore stanno esprimendo il loro dolore per la morte della 51enne tesserata per il Team Millenium di Brescia. Come riportato dal portale Tuttobiciweb, che nelle scorse ore ha raccolto la testimonianza dello stesso Marco Velo, letteralmente “devastato” dal lutto che lo ha colpito, Roberta Agosti amava la bicicletta in tutte le sue forme, dalle passeggiate alle gran fondo agonistiche. Figlia del fondatore del marchio di giocattoli Toys, l’imprenditore Antonio Agosti, Roberta insegnava yoga ed educazione teatrale ai bambini, a conferma di un carattere dolce e solare che le garantiva l’affetto di tutti coloro che la conoscevano. (agg. di Dario D’Angelo)

Roberta Agosti, Marco Velo: “Il ciclismo ci ha fatto conoscere e il ciclismo ci ha separato”

Il mondo del ciclismo è sotto choc per la morte di Roberta Agosti, la compagna di Marco Velo, travolta da un camion mentre si stava allenando in bicicletta. Ed è stato proprio l’ex compagno di squadra di Marco Pantani, pluricampione nazionale a cronometro, ad esprimere tutto il suo dolore parlando a Tuttobiciweb: “Il ciclismo ci aveva fatto conoscere, e il ciclismo ci ha separato. Stavamo bene assieme, era un anno e mezzo che ci frequentavamo, entrambi venivamo da due storie finite, e adesso mi trovo a piangere una donna che amavo e dentro di me ho solo un profondo e incontenibile sentimento di fine”. Velo, che si è detto “devastato” per l’accaduto, ha ricostruito in questo modo la dinamica dell’incidente: “Eravamo in mezzo alla campagna, dove il traffico in pratica non c’è. Avevamo proprio scelto la campagna per pedalare in sicurezza e in tutta tranquillità, eravamo un gruppetto di amici che procedeva pian pianino, non più di 23 chilometri all’ora. Salivamo su una strada all’1%, ad un certo punto sono caduti in 3 o 4, Roberta ha sbandato e si è portata verso sinistra ed è stata presa in pieno dal camion cisterna che stava procedendo in senso contrario alla nostra marcia: da quel momento è cominciato un incubo…”. (agg. di Dario D’Angelo)

Roberta Agosti, morta compagna di Marco Velo

Un altro lutto sconvolge il mondo del ciclismo. Roberta Agosti è morta in allenamento. E’ accaduto a Castel Venzago, nei pressi di Lonato, a causa di un tremendo incidente stradale. La donna, classe 1969, appartenente al Team Millennium di Brescia, era la fidanzata di Marco Velo, ex professionista e al momento collaboratore del C.T. Davide Cassani nel ruolo di responsabile della sicurezza in corsa al Giro d’Italia. “E’ stata una fatalità” ha commentato sinteticamente il commissario tecnico degli azzurri. Una bruttissima notizia, che gli appassionati non avrebbero mai voluto leggere. Roberta Agosti si stava allenando insieme ad una decina di amici. L’idea era di dirigersi verso Lonato, dove ha percorso una stradina piuttosto stretta. Quindi la donna si è schiantata contro un camion del latte che stava avanzando in direzione opposta. E non c’è stato nulla da fare.

Roberta Agosti è morta, inutili i soccorsi

Purtroppo si sono rivelati inutili gli arrivi dell’ambulanza e dell’elisoccorso. Non sono ancora del tutto chiare le dinamiche dell’incidente, ma nel corso delle prossime ore verrà fatta chiarezza. Si è rivelato fatale l’allenamento svolto con un gruppo di amici nel bresciano, tra Madonna della Scoperta e Lonato, con un violento scontro con il camion che le è costato la vita. Sotto choc il C.T. Davide Cassani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA