Roberta Giarrusso/ Passioni: teatro il marito Riccardo di Pasquale e la figlia Giulia

- Morgan K. Barraco

Roberta Giarrusso, la ragazza si è lasciata andare a una preferenza nei confronti del teatro che sicuramente le scaturisce maggiori emozioni di qualunque altre impiego

roberta giarrusso e riccardo di pasquale
Pubblicità

Roberta Giarrusso ha vissuto la popolarità grazie alla tv, partecipando a diverse fiction di successo. Poi ha scelto di intraprendere la strada del cinema e del teatro: in quest’ultimo ambito la vediamo in Liolà, una commedia di Luigi Pirandello che Francesco Bellomo ha riletto in chiave umoristica e andata in scena ad inizio marzo a Catania, presso il teatro ABC. Oggi, lunedì 30 marzo 2020, Roberta Giarrusso sarà ospite di S’è fatta notte per raccontarsi nella doppia veste di attrice e mamma. “La televisione è un mezzo potentissimo”, ha dichiarato lo scorso mese a Spettacolo News, “è nelle case di tutti e tutti possono vederti e riconoscerti immediatamente, diventando così un personaggio popolare. Il cinema e il teatro sono più di nicchia perchè le persone devono comprare un biglietto per venire a vederti e questa è la differenza sostanziale”.

Pubblicità

Il teatro le ha regalato anche quell’adrenalina che spesso vede come assente sul set. “Senti il respiro del pubblico“, aggiunge, “le risate, gli applausi, il loro non approvare qualcosa che non gli piace. Hai un riscontro immediato“. Per questo Roberta è convinta che il teatro le regali qualche emozione in più, anche se il suo mestiere di attrice rimane invariato in tutti e tre i settori dello spettacolo. “Amo vivere vite diverse“, afferma, “e questo me lo permette sia la tv che il cinema e il teatro”. Fuori dal set però la Giarrusso rimane una madre ed è proprio grazie alla maternità che oggi si sente una donna realizzata, più forte. “Dedico molto tempo a mia figlia”, dice, “insieme a lei ho riscoperto tutti quei giochi che facevo da bambina, come disegnare o giocare con i puzzle”. Questo non le vieta però di pensare anche a se stessa, di prendersi cura del proprio fisico grazie allo sport. Di recente ha anche iniziato il Bikram Yoga, “una versione estrema dello yoga che beneficia non solo a livello estetico, ma anche mentale. Quando stai bene con te stessa ti rapporti col mondo intero in maniera più positiva. Professionalmente parlando, ho ancora tanto da fare e non mi sento assolutamente arrivata“.

Pubblicità

Roberta Giarrusso, felicità anche in tempi difficili

Roberta Giarrusso ha trovato la felicità anche in queste settimane di chiusura in casa, forzata a causa dell’emergenza Coronavirus. Sui social, ha condiviso con i followers un tenero scatto in cui dorme al fianco della sua piccolina. “Chissenefrega di stare a casa quando ho te al mio fianco”, scrive, “questa è la più grande opportunità per una mamma di godersi i propri figli di giocare con loro di ascoltarli e vederli crescere. Abbiamo tutto il tempo che vogliamo piccola mia e che ci meritiamo”. Clicca qui per guardare la foto di Roberta Giarrusso. La piccola Giulia, la sua polpetta come la chiama l’attrice, ha i capelli ricci ricci e i colori della mamma. E’ nata dalla sua relazione con Riccardo Di Pasquale, il produttore conosciuto sul set e sposato lo scorso giugno.

Nonostante i tanti impegni, la Giarrusso ha continuato a portare avanti la sua carriera in teatro grazie alla commedia Liolà. “La società non cambia”, dice a Spettacolo News riguardo a questo suo nuovo lavoro, “è una società materialista, egoista, ipocrita e attenta alle ricchezze. È una commedia sempre attuale come del resto tutti i lavori di Pirandello. Questa è una delle opere più giocose, ma ogni personaggio ha dietro di sé un dramma. Tutti sono attaccati alla “roba”. È una commedia che diverte e fa riflettere allo stesso tempo”. Sul palcoscenico ha interpretato Tuzza, una donna vittima di se stessa e antagonista di Mita, di cui è fortemente gelosa. “Tuzza preferisce rinunciare all’amore per prendersi le ricchezze di Mita“, racconta, “credo che in ognuno di noi esista un lato oscuro più o meno evidente, non tutti lo mostriamo. Un attore cerca di attingere dalle proprie esperienze di vita, in questo caso dal suo lato oscuro. Io ho scavato a fondo e non è stato facile interpretare un personaggio così distante da me, specialmente adesso che sono mamma. Ho cercato di ricordare se avessi mai provato gelosia e questo mi ha aiutato tanto”.

Con te al mio fianco



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità