Roberta Ragusa/ Intercettazioni choc, Sara Calzolaio contro la figlia: ma Logli…

- Emanuela Longo

Roberta Ragusa, intercettazioni choc tra la figlia e Sara Calzolaio, all’epoca amante di Antonio Logli. I dialoghi tra la donna e la bambina undicenne

roberta ragusa giallo pomeriggio5
Roberta Ragusa, intercettazioni choc (Pomeriggio 5)

Negli ultimi giorni è emerso un retroscena inquietante in merito al caso di Roberta Ragusa, la donna misteriosamente scomparsa nel gennaio del 2012. A distanza di un anno, una conversazione choc tra la figlia – all’epoca undicenne – e Sara Calzolaio, all’epoca dei fatti ex amante di Antonio Logli, marito della donna scomparsa ed ex babysitter dei suoi bambini. A rivelarle è stato il settimanale Giallo, oggi riprese anche dalla trasmissione Pomeriggio 5. “Sia il padre che i nonni dei minori – si legge nella relazione dei servizi sociali – tendono a banalizzare e a minimizzare il dolore e le ripercussioni della scomparsa della signora Ragusa sui due ragazzi, con qualche distinguo per la nonna che non crede possibile l’allontanamento volontario, dato l’amore immenso che questa nutriva per i figli”. I due figli di Roberta Ragusa oggi si sono schierati dalla parte del padre quindi avallando la tesi dell’allontanamento volontario della donna. Le intercettazioni in oggetto, per, sono state acquisite agli atti e fanno emergere un clima del tutto difficile tra la bambina e la nuova compagna del papà, rivelando l’immagine di una famiglia per nulla serena. Sono dialoghi choc nei quali, tra le tante cose, il padre chiede alla bambina di non far emergere con i nonni il dispiacere di aver perso la madre.

ROBERTA RAGUSA, INTERCETTAZIONE CHOC TRA SARA CALZOLAIO E LA FIGLIA

E’ proprio la figlia undicenne di Roberta Ragusa a scontrarsi apertamente con Sara Calzolaio, amante – oggi compagna – del padre Antonio Logli. “La sceneggiata non serve a niente” dice Sara intercettata dalle microspie degli inquirenti, mentre la ragazzina urla e piange sul pavimento. Ma quella non fu neppure la prima volta. Il 7 aprile del 2013 Sara redarguisce duramente la bambina: “Devi stare attenta a come si parla, a cosa di dice, te datti fuoco!”. E la piccola: “Io non mi do fuoco dattelo te”. Ma quale fu la reazione del padre? L’uomo avrebbe tentato di spiegare alla bambina che Sara Calzolaio si è trasferita in casa e che gli vuole bene. “Voglio la mamma”, ribatte la piccola. Oggi la coppia continua a vivere insieme nella casa di Gello San Giuliano dalla quale sarebbe scomparsa per sempre Roberta Ragusa, del cui omicidio è accusato proprio il marito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA