ROBERTO FARNESI, PARADISO DELLE SIGNORE/ “Ho pianto di recente per…” (Domenica In)

- Emanuele Ambrosio

Roberto Farnesi, l’attore del Paradiso delle signore, è il protagonista di un’intervista doppia assieme ad Alessandro Tersigni

roberto farnesi alessandro tersigni domenica in
Roberto Farnesi e Alessandro Tersigni (Domenica in)

Roberto Farnesi si racconta a Domenica In in una divertente intervista doppia con Alessandro Tersigni. L’attore, protagonista nella nuova stagione de Il Bello delle Donne, ripercorre in particolare il suo lato da sex symbol, la sua vita sul set e i suoi momenti di commozione, svelando quando è stata l’ultima volta che ha pianto. “Piangerò, speriamo un giorno”, ammette con un pizzico di ironia l’attore; poi precisa: “ho pianto molto recentemente, perché ho avuto un grande affetto nei confronti di mio padre e adesso che non c’è più mi manca molto”. Nel salotto di Mara Venier, Farnesi svela di conquistare le donne soprattutto “con la simpatia inaspettata, l’ironia inaspettata”, poi aggiunge: “Se ho mai dato buca a una donna? No, me l’hanno data, diverse volte”. E sulla prima cosa che guarda in una donna, Farnesi spiega di essere attratto soprattutto dagli occhi. (Agg. di Fabiola Iuliano)

Sul set “un’importante redenzione”

Roberto Farnesi, l’attore del Paradiso delle signore, è uno degli ospiti della nuova puntata di “Domenica In“, il contenitore televisivo di successo condotto da Mara Venier su Rai1. L’attore, celebre anche per la fiction “Le tre rose di Eva”, è tornato dal 14 ottobre scorso a recitare nel ruolo del cinico imprenditore Roberto Guarnieri ne Il Paradiso delle signore, la soap opera di grande successo di Rai1. Sul suo personaggio l’attore ha rivelato alcuni importanti novità dalle pagine del settimanale Vero: “alla fine della scorsa stagione lo abbiamo lasciato protagonista di un’importante redenzione, dovuta alla scoperta che, tra le sue malefatte, almeno non c’era quella di aver venduto una famiglia ebrea ai nazisti, cosa che invece aveva fatto suoi suocero. Nonostante questo riscatto però vi assicuro che in questa nuova stagione Umberto non sarà meno terribile. Anzi, lo sarà di più!”.

Roberto Farnesi sul personaggio di Roberto Guarnieri de Il Paradiso delle signore

Non solo, Roberto Farnesi si è lasciato andare ad una serie di rivelazioni e importanti anteprime sul personaggio di Roberto Guarnieri che interpreta all’interno della soap di Raiuno. “Guarnieri avrà una vita assai movimentata non solo sul fronte degli affari, ma anche sul piano sentimentale” – ha rivelato Farnesi al settimanale Vero precisando – “si troverà alle prese con notevoli difficoltà economiche. Ci sarà un grande confronto col figlio Riccardo, che da perdigiorno si trasforma in imprenditore. Il mio personaggio lotterà non poco per sanare le sue finanze!”. L’attore, parlando poi della soap di successo “Il paradiso delle signore” ha detto:  “è un ibrido tra fiction e soap, un prodotto curassimo dal punto di vista narrativo, scenografico, della ricostruzione storica e dei costumi”.

Roberto Farnesi 50 anni: “mi sono divertito molto nella mia vita”

L’attore ha poi parlato di un traguardo davvero importanti: i suoi 50 anni compiuti lo scorso 19 luglio: “da buon vitellone toscano mi sono divertito molto nella mia vita. Direi che ormai ho archiviato quella fase ludica per inaugurarne un’altra all’insegna di maggiori consapevolezze e responsabilità”. Per questo motivo ha deciso di investire aprendo un ristorante in Toscana e dando lavoro a diciannove persone come ha rivelato al settimanale Vero. A parte l’attività imprenditoriale, Roberto Farnesi si conferma uno degli attori più belli del cinema italiano: “dal punto di vista fisico posso dire che sto bene, mi sento ancora un ragazzino. Merito dell’attività fisica e anche di una sana educazione alimentare. Quest’estate per esempio ho percorso la bellezza di 814 km in moto per andare in vacanza in Puglia”. Non solo, l’attore ha anche parlato di figli e matrimonio rivelando: “non sono mai stato particolarmente favorevole al matrimonio. Un figlio, quello sì, mi manca”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA