Roby Facchinetti e figlia Alessandra/ “Ho ripreso Parsifal per un nuovo progetto”

- Emanuele Ambrosio

Roby Facchinetti con la figlia Alessandra sono tra gli ospiti di “Che storia è la musica”. Lei: “grazie a mio padre stare su un palco è come tornare a casa”  

Roby Facchinetti e la figlia Alessandra

Anche per Roby Facchinetti arriva il momento di salire sul palco di Che storia è la musica con la figlia Alessandra. L’ex frontman dei Pooh spiega: “Nel 1973 abbiamo fatto questa suite di 12 minuti su Parsifal, ci sto ancora lavorando su questo progetto”. Vedremo dunque se riuscirà a tirare fuori qualcosa di interessante in quello che ha definito “rock classico”. La figlia Alessandra è sicuramente molto emozionata di essere presente a un evento come questo, di fronte a un artista incredibile come Ezio Bosso. Questi spiega loro attraverso la musica alcuni momenti davvero incredibili, unendo più pezzi insieme e creando una composizione davvero incredibile. Roby Facchinetti, che ne ha viste tante in campo musicale, è emozionato e non nasconde la grande voglia di apprezzare un collega che sta facendo delle cose incredibili nonostante una patologia che l’ha colpito e che avrebbe messo ko chiunque. (agg. di Matteo Fantozzi)

“Nata sotto una buona stella”

Roby Facchinetti con la figlia Alessandra sono tra gli ospiti di “Che storia è la musica“, la serata evento ideata da Ezio Bosso e trasmessa domenica 9 giugno 2019 in prima e seconda serata su Rai3. Una lunghissima notte di musica e spettacolo: tre ore e mezzo di spettacolo con protagonista indiscusso il grandissimo Ezio Bosso e la sua Orchestra ldell’Europa Filarmonica e non solo. Sul palco, infatti, tantissimi ospiti e personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura. Tra questi ci saranno anche Roby Facchinetti dei Pooh con la figlia Alessandra di professione stilista. Nonostante lo scioglimento dei Pooh, Roby Facchinetti non riesce proprio a vivere senza musica: “il palco e il piano fanno parte di me”. Alla stampa il tastierista dei Pooh ha dichiarato: “La musica è vita e io ho dedicato la mia vita alla musica. La mia tournée che è partita da poco e si concluderà a settembre si intitola proprio “Inseguendo la mia musica” perché questo è quello che ho sempre fatto nella mia vita e fino a quando rimarrà la passione continuerò a farlo. Il palcoscenico è casa mia…”.

Roby Facchinetti e i figli: “cerco di trasmettere loro i valori più importanti”

Roby Facchinetti non è solo un’artista, ma anche un padre e un nonno. “Sia da padre che da nonno cerco di trasmettere a figli e nipoti la mia esperienza e i valori più importanti, non tanto con le chiacchiere, quanto con gli esempi. Spero di essere stato, intanto, un buon esempio per i miei cinque figli” ha raccontato l’ex tastierista dei Pooh che è legatissimo alla figlia Alessandra, nata dal primo matrimonio con Mirella Costa. A lei ha dedicato un brano e un intero album come ha raccontato sui social in occasione del compleanno di Alessandra: ” L’ emozione che provai in quell’indimenticabile momento fu infinita, tanto che lo stesso giorno scrissi di getto una musica e Valerio il testo. I Pooh e il nostro produttore dell’epoca, Giancarlo Lucariello, vollero intitolare il fortunato album “Alessandra” proprio in suo onore. Cara Alessandra, lo voglio dire, anche per questo motivo sei proprio nata sotto una buona stella e ti auguro che questa buona stella non si spenga mai. Ti voglio bene. Tuo papo”.

Alessandra Facchinetti: “grazie a lui stare su un palco è come tornare a casa”

Alessandra Facchinetti è una stilista di fama internazionale, ma da diversi anni ha cominciato anche una nuova avventura come costumista. “Per me inizia una nuova avventura” ha raccontato la stilista alla stampa in occasione dell’opera Don Carlo: “lo custodirò per sempre nel cuore”. Una prima a cui papà Roby non poteva certo mancare dopo che la figlia l’ha seguito in tutte le date del tour di addio dei Pooh. “È stata la fine di un’epoca, anche per la nostra famiglia, volevo essere vicino a papà che ci ha insegnato la passione, la dedizione e l’impegno. Anche grazie a lui, stare oggi su un palco per me è come tornare a casa” ha raccontato la stilista a Avvenire, che si è ritrovata dalle passerelle di Gucci e Valentino al melodramma di Giusppe Verdi. “Desideravo da tempo misurarmi con il teatro” ha dichiarato Alessandra Facchinetti, che ha cominciato questa nuova avventura con la Madama Butterfly allo Sferisterio di Macerata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA