ROCCO SCHIAVONE 3/ Anticipazioni 23 ottobre: proseguono le indagini sul caso Favre…

- Stella Dibenedetto

Rocco Schiavone, anticipazioni puntata 23 e 16 ottobre: chi ha ucciso Alessio Duranti? Il vicequestore non è sicuro del suicidio dell’uomo.

Rocco Schiavone 3
La squadra di "Rocco Schiavone 3"

“Rocco mi somiglia moltissimo, è forse il personaggio che più sento vicino tra tutti quelli che ho fatto, e tornare a interpretarlo mi viene naturale. Tra me e lui ci sono molti punti in comune, mi guardo allo specchio e io sono quello lì. È uno duro, uno che non ha paura”. Parola di Marco Giallini, intervistato da Tv Sorrisi e Canzoni. La terza stagione di Rocco Schiavone ha preso il via martedì 2 ottobre e sta per giungere al termine. In questo nuovo spaccato, abbiamo trovato il vicequestore un po’ solo, senza gli amici di sempre. Sebastiano (Francesco Acquaroli) è convinto che Rocco sia responsabile del suo arresto. Caterina (Claudia Vismara) l’ha tradito. Cresce invece il rapporto con Gabriele (Carlo Ponti di Sant’Angelo), il ragazzino vicino di casa, e Rocco riesce finalmente a conoscere la mamma. Una bella sorpresa, con un colpo di scena. Mercoledì 23 ottobre andrà in onda l’appuntamento conclusivo dal titolo Fate il vostro gioco, che sarà un proseguimento delle indagini iniziate dal vicequestore in riferimento al caso Favre. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

CHI HA UCCISO ALESSIO DURANTI?

Chi ha ucciso Alessio Duranti? Lo scopriremo nella prossima puntata di Rocco Schiavone 3 che tornerà in onda il 23 ottobre 2019 in prima tv su Rai Due. L’uomo pare si sia ucciso in seguito alla delusione di aver perso tutto a causa del gioco d’azzardo, una storia dunque che ruota attorno al giallo di Favre ritrovato senza vita dentro il suo appartamento con una fiche in mano. Nonostante tutto questo il vicequestore sembra avere ancora dei dubbi e si potrebbe così ritrovare a dover affrontare un mistero oscuro che ruota attorno all’uomo e che potrebbe essere ben peggiore della sua ludopatia. Per scoprirlo dovremmo aspettare una settimana quando andrà in onda l’atto finale della terza stagione della serie con Marco Giallini. (agg. di Matteo Fantozzi)

IL PARTICOLARE CHE RITORNA

Ma quale è il particolare che ritorna in Rocco Schiavone 3? C’è un piccolo filo rosso che lega tutta la serie e cioè il carattere istrionico del protagonista interpretato da Marco Giallini. Tanto bizzoso da alzare polemiche il vicequestore riesce sempre a trovare risposta ai casi che gli si propongono davanti grazie alla sua intelligenza ma soprattutto all’intuito. Un personaggio che piace molto al pubblico anche per quel modo poco convenzionale che ha di trattare gli eventi che gli si parano davanti, un particolare che fin troppo spesso l’ha messo nei guai e ha alzato delle polemiche. Staremo a vedere come si comporterà stasera e se riuscirà ancora una volta a trovare il bandolo della matassa. (agg. di Matteo Fantozzi)

IL LUOGO DEL DELITTO

Tra gli spunti interessanti della puntata di stasera di Rocco Schiavone 3 c’è il luogo del delitto dove è stato ritrovato il corpo di Favre. Sul posto non è stato trovato il cellulare dell’uomo con la portafinestra verso il giardino che presentava degli evidenti segnali di scasso. Sarà importante dunque l’intervento del capo della scientifica, pronto a consegnare a Rocco quello che è uno scontrino dove ci sono dei segnali importanti e cioè le lettere A B C, mentre sul retro troviamo una effige senza senso o comunque indecifrabile. Di certo però l’oggetto che fa partire le indagini è quella fiche nella mano dell’uomo steso a terra, che porterà tutti all’interno del casinò di Sanremo. Staremo a vedere se Rocco riuscirà ancora a portare a casa, non senza le solite sbavature, il caso. (agg. di Matteo Fantozzi)

ATTESA PER IL FINALE DI STAGIONE

C’è grande attesa per il finale di stagione di Rocco Schiavone 3 che andrà in onda su Rai Due in prima tv tra una settimana quando il calendario ci dirà 23 ottobre 2019. La puntata in questione si intitolerà Fate il vostro gioco, prendendo il filo di quanto raccontato già stasera in Apres la boule passe. Il caso Favre potrebbe finalmente avere una svolta seria con Rocco che è convinto di poter trovare ulteriori informazioni in merito a Saint Vincentdove si dirige per proseguire le indagini. Attenzione però anche la morte di Alessio Duranti che si è ucciso dopo aver perso tutto per il gioco d’azzardo. Ora però è il momento di seguire la puntata di stasera, per il finale di stagione c’è ancora tempo. (agg. di Matteo Fantozzi)

FATE IL VOSTRO GIOCO

La puntata di stasera di Rocco Schiavone 3 è tratta dal libro “Fate il vostro gioco”. In questo romanzo infatti troviamo come antefatto la morte di Favre ucciso,come nella serie, da due pugnalate e con in mano una fiche da casinò. La differenza sostanziale è legata al luogo visto che nel libro si parla di un ex ispettore di gioco del casinò di Saint-Vincent mentre nella serie con Marco Giallini gli eventi si spostano in Liguria a Sanremo. Il libro in questione è stato pubblicato nel 2018 da Sellerio con il protagonista pronto a entrare nei bassifondi di un mondo pieno di punti di domanda e con dei rischi non da sottovalutare. Per vedere le altre novità tra libro e serie bisognerà aspettare la messa in onda stasera su Rai 2. (agg. di Matteo Fantozzi)

COSA C’ENTRANO I CROUPIER?

La puntata di oggi di Rocco Schiavone 3 si intitola “Apres le boule passe” e subito gli appassionati di casinò hanno riconosciuto un legame col titolo e i croupier. Quella frase invece viene annunciata ai giocatori della roulette per evidenziare come la prossima pallina sarà tirata da un altro croupier. La vittima Romano Favre verrà trovata all’interno della sua abitazione con due colpi di coltello uno al fegato e l’altro alla gola. La cosa che incuriosisce il vice questore è il ritrovamento di una fiche del casinò di Sanremo. Proprio questo luogo sarà la base delle indagini con la ricerca che porterà a scoprire diversi particolari che sembravano scontati e invece avevano un significato molto profondo. (agg. di Matteo Fantozzi)

UN OMICIDIO E IL CASINÒ DI SANREMO

Mercoledì 16 ottobre, in prima serata, Raidue trasmette la terza puntata della terza stagione di Rocco Schiavone, la serie TV tratta dai racconti di Antonio Manzini, con protagonista Marco Giallini. Il vice questore di Aosta è tornato in onda per indagare su nuovi casi di omicidio mentre cerca di superare i fantasmi del passato. I primi due episodi hanno confermato il grande affetto per pubblico per Rocco Schiavone: la scorsa puntata, infatti, nonostante la folta concorrenza, è stata seguita da 2.142.000 spettatori pari al 9.3% di share. Oltre ad indagare su casi sempre più complessi che lo costringono a tirare fuori tutte le proprie abilità, Rocco Schiavone continua ad essere tormentato dal passato. Il male di vivere lo perseguita e dopo essere stato tradito dalla donna di cui si era innamorato, Rocco fatica a fidarsi nuovamente di qualcuno. Tuttavia, anche in questa nuova puntata, dovrà farsi aiutare dalla propria squadra per risolvere un caso di omicidio.

ROCCO SCHIAVONE 3: LA MORTE DI ROMANO FAVRE

Nella terza puntata di Rocco Schiavone 3 dal titolo “Après le boule passe”, il corpo senza vita di Romano Favre viene ritrovato dal suo vicino di casa Arturo Michelini. I primi rilievi svelano che l’uomo è stato ucciso con una pugnalata al fegato e una alla gola. Sul luogo del delitto si reca Rocco Schiavone per cercare di trovare qualche piccolo indizio che lo aiuti a capire chi abbia ucciso la vittima e, soprattutto, perchè. Rocco nota così la portafinestra che dà sul giardino rivela evidenti segni di scasso. Il cellulare della vittima, però, non è stato trovato. Tuttavia, altri indizi potrebbero essere utili per risolvere un caso che appare particolarmente difficile anche per Rocco Schiavone.

ROCCO SCHIAVONE 3: IL MISTERIO CASO DEL CASINO’ DI SANREMO

Nonostante i problemi personali con cui è costretto a fare i conti, Rocco Schiavone non perde di vista il caso da risolvere. L’omicidio di Romano Favre, infatti, continua ad essere in cima ai suoi pensieri e una serie di indizi portano ad una nuova pista. La Gambino, infatti, consegna al vice questore un misterioso scontrino sul quale Favre aveva scritto delle lettere: A B C, e che reca sul retro una scritta indecifrabile. Rocco comincia a studiarlo, ma l’indizio più sibillino è la fiche del casinò di Sanremo che il cadavere stringeva tra le mani quando è stato trovato. Un oggetto che, probabilmente, non è stato messo lì a caso, ma che potrebbe rappresentare la direzione da seguire per risolvere il caso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA