Roma, stop Atac per Conference League a Tirana/ Comune non ci sta: “Bus attivi”

- Chiara Ferrara

L’Atac di Roma aveva annunciato lo stop dei bus per la Conference League a Tirana, ma il Comune non ci sta e reintroduce i servizi regolari

autobus spinello
Roma, autobus Atac (Wikipedia)

Roma qualche giorno fa l’Atac aveva annunciato lo stop dei servizi per la finale di Conference League che si svolgerà tra il club giallorosso e il Feyenoord a Tirana, in Albania. La notizia aveva creato non poche polemiche: in molti si erano domandati quale interferenze ci potessero essere tra la partita, disputata all’estero, e la viabilità della Capitale. La decisione era stata presa su indicazione della Questura, ma non erano stati precisati i motivi, presumibilmente però da ricondurre all’ordine pubblico derivante da una possibile festa successiva alla vittoria della competizione.

A poche ore dalla partita, però, il Comune di Roma, come riportato da Il Post, ha detto no al blocco dalle 22.00 alle 3.00: i servizi saranno regolarmente attivi. “Su richiesta di Roma Capitale il comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza ha disposto modifiche al piano trasporti: – servizio diurno e notturno bus e tram Atac e RomaTpl: REGOLARE | – metro: linee tutte attive/ultime corse ore 23.30”, si legge in un tweet dell’Atac.

Roma, stop Atac per Conference League a Tirana: le polemiche

La decisione di interrompere i servizi Atac a Roma in occasione della partita di Conference League a Tirana aveva creato d’altronde diverse polemiche. Ad esprimersi in merito era stata anche Rita Di Sano, componente della segreteria del partito +Europa e tesoriere della sezione romana, che aveva accusato gli autisti di volere rimanere a casa a vedere la partita: “L’importante è che al dipendente ATAC non venga negato il diritto a guardarsi in santa pace la sua partita. L’ATAC prima di tutto, poi il resto della città, forse: cambiano le amministrazioni ma i vizi restano”, aveva scritto su Facebook.

La questione alla fine è rientrata: i bus saranno regolarmente attivi. Una notizia che fa comodo anche ai numerosi tifosi giallorossi che assisteranno alla partita dal maxi schermo allestito allo Stadio Olimpico, i quali potranno rientrare a casa dopo il triplice fischio con i mezzi pubblici.





© RIPRODUZIONE RISERVATA