SCANDALI/ Un caso Ruby anche a Roma? Indagato il consigliere Orsi per festini con prostitute e coca

- La Redazione

Ma il consigliere del Pdl si difende: «Io indagato? In questo momento capisco Berlusconi».

orsi_francesco_roma_indagatoR400
Francesco Maria Orsi, indagato per corruzione (Imagoeconomica)

La coincidenza dei tempi è singolare: mentre tutta Italia discute del caso Ruby, la procura di Roma ha avviato un’indagine sul consigliere comunale del Pdl Francesco Maria Orsi, uomo vicino al sindaco Alemanno e allo stesso premier Berlusconi. L’accusa è quella di aver organizzato festini a base di sesso e cocaina.

L’avviso di garanzia notificato martedì scorso a Orsi parla di «riciclaggio, reimpiego di proventi frutto di reato, corruzione, cessione di sostanze stupefacenti in occasione di festini con prostitute». Il consigliere – 45 anni, ex ufficiale dei carabinieri e ora agente assicuratore – è considerato vicino al sindaco ed era delegato al Decoro urbano nella prima giunta Alemanno. Nel 2008 ha ricevuto l’appoggio esplicito del premier durante la campagna elettorale per le comunali.

CONTINUA A LEGGERE LA NOTIZIA SULL’AVVISO DI GARANZIA A ORSI CLICCANDO SULLA FRECCIA

La notizia è stata riportata oggi dal quotidiano La Repubblica, suscitando la reazione immediata del diretto interessato: «In questo momento capisco Berlusconi», ha detto Orsi ai giornalisti.

 

Oltre ai festini, al consigliere è stato contestato il reimpiego di denaro proveniente da una truffa ai danni di alcune famiglie di disabili in Campania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori