ROMA/ Gravissima bimba di 10 mesi. Sul corpo segni di botte. I genitori si accusano a vicenda

- La Redazione

Gravissima una bambina di dieci mesi ricoverate all’0spedale Gemelli di Roma. Sul suo corpo segni di botte e cadute. Accuse reciproche tra il padre e la madre.

Neonato_piangeR400_4ott10
Fotolia

Gravissima una bambina di dieci mesi ricoverate all’0spedale Gemelli di Roma. Sul suo corpo segni di botte e cadute. Accuse reciproche tra il padre e la madre.

Una bambina di soli dieci mesi è stata trasportata d’urgenza da San Felice Circeo, in provincia di Latina, all’ospedale Gemelli di Roma. Sul suo corpo sono state riscontrate diverse lesioni. Era stata la madre a chiamare il 118 dopo che, non riuscendo a darle la pappa, aveva scoperto che la piccola aveva subito numerosi traumi, anche non recenti, come hanno individuato i medici, riscontrando gravi lesioni da caduta o da percosse.

Ora la bimba si trova nel reparto di terapia intensiva pediatrica del Policlinico, in prognosi riservata. Non è in coma. La bimba si trova sotto tutela dalla Procura dei minori di Roma. Molti punti della vicenda non sono chiari.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

 La madre ha dichiarato ai carabinieri che il giorno precedente la piccola aveva passato la giornata con il padre. La donna, attualmente, ha un altro compagno e i militari stanno procedendo nelle indagini contro ignoti. Le tre persone coinvolte – i due uomini sono manovali, mentre la donna una bracciante agricola – si stanno accusando a vicenda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori