NUBIFRAGIO ROMA/ Un anziano muore nello scantinato. Alemanno chiede lo stato di calamità naturale

- La Redazione

Un uomo anziano ha perso la vita nello scantinato della propria abitazione in zona Infernetto, a sud di Roma, allagato dal violento nubifragio che questa mattina ha colpito la capitale

romapiove_R400
Immagine d'archivio

Un uomo anziano ha perso la vita nello scantinato in zona Infernetto, a sud di Roma, allagato dal violento nubifragio che questa mattina ha colpito la capitale. Un portavoce dei vigili del fuoco ha fatto sapere che «i sommozzatori stanno recuperando il corpo. A poca distanza da quello scantinato, abbiamo tratto in salvo una mamma e il suo bambino». Continuano anche i disagi cusati dalla grande quantità di acqua che si è riversata nelle strade: il trasporto pubblico è parzialmente bloccato, molte stazioni delle due linee metropolitane sono state chiuse e il traffico è completamente paralizzato in molte zone della città. Il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha descritto questo nubifragio come «una calamità naturale, una pioggia torrenziale assolutamente imprevista dai bollettini meteo», decidendo poi di firmare la lettera con cui chiede alla Regione l’attivazione delle procedure necessarie per la dichiarazione dello stato di emergenza. Alemanno ha fatto anche sapere che nel pomeriggio sono previste nuove precipitazioni, definite come «temporali, però anche questa mattina era previsto un semplice temporale», commenta il primo cittadino. In queste ore sono state oltre cinquemila le richieste di aiuto di cittadini in difficoltà, tanto che i carabinieri hanno dovuto potenziare il centro di risposta del numero di emergenza 112. «Auto in panne, case, scantinati, uffici, negozi allagati, sono le richieste più frequenti», fanno sapere i carabinieri, specificando che molte chiamate sono arrivate anche da altri comuni. L’Agenzia per la mobilità avverte intanto che alcune strade sono state interdette al passaggio dei mezzi a causa degli allagamenti e che sono stati spenti i varchi Ztl per cercare di agevolare la circolazione del traffico. Uno dei problemi maggiori che ha creato la situazione di tilt specialmente al traffico della metropolitana è dovuto all’intasamento della rete del sistema fognario che ha provocato allagamenti. L’acqua infatti non riesce a trovare via d’uscita ed è andata a colmare le stazioni della metropolitana.

In superficie invece creano problemi al traffico i rami spezzati degli alberi mentre risultano allagati diversi scantinati e cantine. È stato istituito un numero verde per le segnalazioni di emergenza, 800 854 854, in aiuto dei cittadini.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori