SICUREZZA/ Quattro arresti per spaccio e furto nei quartieri Pigneto ed Esquilino

- La Redazione

Ieri al Pigneto i carabinieri hanno arrestato due cittadini extracomunitari per spaccio e detenzione di stupefacenti. Altri due arresti per furto, quattro denunce.

sequesto_hashish_droga_finanza
Un sequesto di hashish (foto d'archivio, Imagoeconomica)

Le notizie degli arresti per spaccio si susseguono ormai con cadenza regolare: ieri al Pigneto i carabinieri hanno arrestato due cittadini extracomunitari per spaccio e detenzione di stupefacenti. Altri due arresti sono stati effettuati per furto. Numerose anche le denunce – per furto, affitti e attiità commerciali esercitate in modo abusivo – ancora nei quartieri Pigneto ed Esquilino.

In totale i carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante hanno arrestato 4 uomini, denunciandone altri quattro. I controlli in strada hanno portato all’arresto, in via Macerata, di un pusher tunisino di 24 anni mentre cedeva delle dosi di marijuana ad un cliente. Altri 13 grammi di “erba” sono stati rivenuti nelle tasche del giovane pusher. Nei confronti di un nigeriano di 27 anni è stata eseguita, invece, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per violazione delle norme stabilite per gli stupefacenti. Stessa sorte è capitata ad un 32enne romeno, già noto alle forze dell’ordine, che è stato arrestato in quanto gravato da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, in sostituzione della misura di presentazione all’Autorità Giudiziaria.

CONTINUA A LEGGERE DELLE OPERAZIONI AL PIGNETO E ALL’ESQUILINO, CLICCA SULLA FRECCIA

L’operazione ha riguardato in un primo momento alcuni “affittacamere” e, in questa occasione, in via Ricasoli, un 54enne del Bangladesh è stato denunciato a piede libero per aver concesso in locazione le stanze di un appartamento senza essere in possesso delle previste autorizzazioni. Un altro cittadino del Bangladesh di 25enne, titolare di un Internet Point, è stato denunciato a piede libero per non aver registrato le generalità di un cliente.

 

Infine, tra gli arrestati, un 46enne egiziano è stato sorpreso a rubare un telefono cellulare da un negozio di telefonia. La refurtiva è stata recuperata e restituita dai Carabinieri al titolare del negozio. Una 57enne è stata denunciata per furto di profumi all’interno di un negozio di piazzale Appio. Infine il quarto denunciato è un senegalese di 42 anni, già noto alle forze dell’ordine, risultato irregolare sul territorio nazionale. L’operazione si è conclusa con alcuni controlli alla circolazione stradale: 50 automobilisti identificati, alcuni di essi sanzionati per violazioni al Codice della Strada. Elevate contravvenzioni per circa 2.000 euro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori