RISULTATI REFERENDUM 2011/ Roma, parziali , 682 sezioni su 2600

- La Redazione

Risultati parziali del voto di Roma, schiacciante vittoria dei sì con oltre il 90% delle preferenze. L’affluenza è pari a circa il 60% degli aventi diritto

referendumurneR400
Foto Ansa

Arrivano i primi dati sui risultati del voto nel comune di Roma relativi ai quattro questi referendari. Si tratta al momento di 682 sezioni scrutinate su un totale di 2600. Come già detto in altra news, la percentuale dei votanti ha superato mediamente il 60% in tutti e quattro i quesiti. Vediamo adesso come ha espresso il suo voto la cittadinanza romana. Relativamente al primo referendum (l quesito prevede l’abrogazione di norme che attualmente consentono di affidare la gestione dei servizi pubblici locali a operatori economici privati), ha votato sì il 96,23% degli aventi diritto al voto (294.491 voti): Ha votato no il 3,77% (11.551 voti); schede bianche sono state lo 0,59% (1822), le nulle lo 0,28% (877). Ha votato il 60,16% degli aventi diritto (308.766). Quesito numero due (il quesito propone l’abrogazione delle norme che stabiliscono la determinazione della tariffa per l’erogazione dell’acqua, il cui importo prevede attualmente anche la remunerazione del capitale investito dal gestore). Ha votato sì il 96,84% (264.315 voti); ha votato no il 3,16% (8.637 voti); schede bianche 0,40% (1093); schede nulle 0,24% (657). Totale ha votato il 60,12% (274.705 voti). Quesito numero tre (il quesito propone l’abrogazione delle nuove norme che consentono la produzione nel territorio nazionale di energia elettrica nucleare): ha votato sì il 95,28% (226.633); ha votato no il 4,72% (11.215); totale votanti 59,96% (239.603 voti). Quesito numero quattro (Abrogazione di norme della legge 7 aprile 2010, n. 51, in materia di legittimo impedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri a comparire in udienza penale, quale risultante a seguito della sentenza n. 23 del 2011 della Corte Costituzionale; il quesito propone l’abrogazione di norme in materia di legittimo impedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri a comparire in udienza penale, quale risultante a seguito della sentenza n. 23 del 2011 della Corte Costituzionale.); ha votato sì il 95,71% (300.252 voti); ha votato no il 4,29% (13.451 voti). Totale votanti 59,93% (316.097).

Seguici sulla nostra pagina di FACEBOOK ( http://www.facebook.com/pages/Il-Sussidiarionet/54072094818 )

Leggi gli aggiornamenti e i commenti nel nostro speciale: https://www.ilsussidiario.net/news/referendum-12-13-giugno/
CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LA DIRETTA REFERENDUM 2011: QUORUM, RISULTATI E COMMENTI LIVE IN TEMPOREALE



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori