FOTOGALLERY/ Roma, Alemanno e Polverini raccolgono firme contro il trasferimento dei ministeri al Nord

- La Redazione

Intesa arrivata tra Lega e Pdl, con la decisione di non spostare alcun ministero al Nord, ma la raccolta firme di Alemanno e Polverini continua: “Roma Capitale non è un valore negoziabile”

ministeri4
La raccolta firme (Ansa)

Intesa finalmente raggiunta tra Lega e Pdl, con la decisione di non spostare alcun ministero al Nord, ma probabilmente distaccando qualche dipartimento a Milano e Monza: “Bisogna fare un passo alla volta, – ha detto Bossi – non si può avere tutto e subito”, ma fa comunque capire di non aver fatto alcun passo indietro. “È necessario coinvolgere tutto il Paese. È un fatto d’obbligo dell’Europa fare quella roba lì, l’hanno fatto anche in Inghilterra e in Germania”. Risponde il sindaco di Roma Gianni Alemanno: “Se Bossi non fa passi indietro anche noi non ne faremo e andremo avanti sulla nostra strada. Roma Capitale non è un valore negoziabile e non si possono fare mediazioni al ribasso. Dobbiamo avere la garanzia che Roma Capitale non venga messa in discussione”. Intanto, insieme alla governatrice del Lazio Renata Polverini hanno già cominciato una raccolta firme contro il trasferimento dei ministeri al Nord, ma il leader della Lega non è da meno: “Anche noi abbiamo raccolto le firme. Il primo giorno già dodicimila, e se ci capisco, nel giro di una settimana diventeranno centomila”. 

La raccolta firme (Ansa)

La raccolta firme (Ansa)

La raccolta firme (Ansa)

La raccolta firme (Ansa)

La raccolta firme (Ansa)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori