MEETING FILM FESTIVAL/ L’arte del cortometraggio sulla strada per Rimini

- La Redazione

Il Meeting Rimini Film Festival arriva alla sua IV edizione, nell’ambito del Meeting per l’amicizia fra i popoli che si terrà dal 21 al 27 agosto presso la Fiera di Rimini

film_R400
Parte il Meeting Rimini Film Festival

Il Meeting Rimini Film Festival, alla sua IV edizione, si svolgerà nell’ambito del Meeting per l’amicizia fra i popoli che si terrà dal 21 al 27 agosto presso la Fiera di Rimini con il titolo, “E l’esistenza diventa un’immensa certezza”.
Il concorso cinematografico si apre all’orizzonte internazionale e al cortometraggio, grazie al gemellaggio con il Festival Encuentro di Madrid e la partnership della School of visual art di New York. Il 24 agosto durante il Galà di premiazione del Meeting Rimini Film Festival, i dieci finalisti si contenderanno il primo posto di fronte a una giuria presieduta da Krysztofz Zanussi e composta da esperti, produttori, docenti di cinematografia e altri protagonisti del cinema italiano.

Dopo l’applauditissima proiezione ufficiale, avvenuta il 17 maggio scorso nell’Auditorium della school of visual arts a New York,  il 24 giugno i dieci finalisti sono sbarcati in Italia presso la Casa del Cinema a Roma. Molto differenti dal vincitore della scorsa edizione, La pignate, nel loro complesso i corti di quest’anno rappresentano la sintesi della varietà del linguaggio di questo genere cinematografico.

Dall’animazione all’operetta italiana, dallo spot al documentario, i lavori provenienti da Stati Uniti, Inghilterra, Brasile, Spagna Italia e Russia mostrano un modo diretto di espressione: “Il corto non è un genere incompleto, è un modo diretto di esprimere un’emozione, un sentimento. Tra esso e il film c’è lo stesso rapporto che passa tra un romanzo e una poesia: la lunghezza non implica l’efficacia comunicativa”. Temi più gettonati la solidarietà, la valorizzazione della diversità, il riscatto dalla realtà che letteralmente “taglia le gambe”, ma anche l’amore fraterno e la possibilità di guardare il mondo con occhi diversi, con uno sguardo che si rinnova  dopo un incontro inaspettato.

Il programma degli spettacoli e degli eventi del Meeting comprende inoltre una serie di rappresentazioni, come la messa in scena de “La ballata del cavallo bianco” di Chesterton e “La penultima cena” di Paolo Cevoli, e di spettacoli musicali, da Niccolò Fabi e Zero assoluto al folk dei Chieftains e il tango argentino di Carlotta Santandrea. Tutto questo seguirà il grande spettacolo inaugurale “È festa”, ideato e diretto da Davide Rondoni e Ambrogio Sparagna, che si terrà domenica 21 agosto in piazza Cavour a Rimini: una festa popolare in omaggio ai 150 anni dell’Italia che nella sua tradizione più umile e senza retorica trova il senso del suo “esser popolo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori