MATCHING/ Idee, incontri, affari: a Roma “fare rete” non è più solo teoria

- La Redazione

Centinaia di imprese si sono date appuntamento ieri per la prima edizione romana di Expandere With Matching, un’occasione per fare rete, confrontarsi e scoprire nuove opportunità di crescita

palazzocongressir400
Il Palazzo dei Congresi di Roma (Foto Imagoeconomica)

Crescere conoscendosi. Con questo obiettivo centinaia di imprenditori si sono dati appuntamento ieri al Palazzo dei Congressi di Roma per la prima edizione romana di “Expandere With Maching”, organizzata dalla Compagnia delle Opere.
Nella mattinata gli interventi del sindaco Alemanno, del presidente della Provincia Zingaretti e del presidente della Camera di Commercio di Roma Cremonesi hanno dato ufficialmente il via alla manifestazione.
Ogni piccola e media impresa presente aveva potuto fissare nei giorni precedenti gli incontri più interessanti consultando la lista dei partecipanti, ma è stata la curiosità e la voglia di fare rete a spingere le  imprese dei più diversi settori a confrontarsi e a cercare nuove opportunità. E così alla fine ha prevalso il vero e genuino spirito del Matching, cioè essere a contatto diretto con un potenziale cliente, partner o fornitore, e cercare una possibile collaborazione in modo informale e rilassato.

Nell’assemblea finale si è parlato di “pregiudizio positivo”, che non guarda solo ai meri interessi commerciali, comunque importanti per un’impresa, ma che in occasioni del genere permette di lasciare spazio all’apertura e alla disponibilità verso chi si ha di fronte. Gli imprenditori e i professionisti hanno potuto così per tutta la giornata individuare le direzioni prefissate e scoprirne di inaspettate, con la speranza di poter allargare i propri orizzonti umani e imprenditoriali.
«È stata un’esperienza veramente interessante – dice a IlSussidiario.net Alessandro D’Alesio, responsabile dell’azienda informatica Alfa Sistemi Telemedia -. Abbiamo avuto modo di confrontarci con aziende di cui avevamo bisogno in termini di collaborazione, ma la cosa più bella del Matching è proprio quella di incontrare realtà completamente estranee alla propria attività, con cui è possibile  creare rapporti fino a ieri impensabili. Ci occupiamo di informatica, ma ad esempio abbiamo scoperto di poter collaborare con società di smaltimento rifiuti specifici del nostro settore».

Durante la manifestazione è stato inoltre possibile partecipare a momenti di formazione e aggiornamento attraverso vari Workshop su tematiche di interesse attuale per le piccole e medie imprese, come per esempio “La Provincia di Roma presenta Porta Futuro”, con l’intervento dell’Assessore al Lavoro Massimiliano Smeriglio e “Workshop a Roma per le imprese” che ha visto la partecipazione del vicesindaco di Roma Capitale, Mauro Cutrufo e di Davide Bordoni, Assessore alle attività produttive al lavoro e al litorale di Roma.

Al termine di una giornata faticosa, l’ottimismo e la soddisfazione di aver instaurato dei rapporti importanti hanno prevalso sulla stanchezza e gli imprenditori hanno espresso un giudizio complessivo senza dubbio positivo: «Abbiamo partecipato a questa iniziativa con la speranza di poter trovare nuovi clienti a cui presentare i nostri servizi, ma anche per valutare nuove opportunità – racconta il responsabile di Play All, azienda che fornisce servizi per eventi -. Devo dire che ora che siamo alla conclusione della giornata siamo molto soddisfatti. Abbiamo avuto una decina di contatti e appuntamenti. Come prima esperienza di Matching direi che è andata molto bene». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori