EMERGENZA NEVE/ Roma: la situazione di metro, autobus e treni di oggi, 4 febbraio 2012

- La Redazione

Per tutta la notte è continuata a scendere la neve su Roma, che ancora fatica a tornare alla normalità. Nelle prossime ore sono infatti previste altre precipitazioni

Taxi_Rom_Neve_ColosseoR400
Infophoto

Per tutta la notte è continuata a scendere la neve su Roma e ora anche il litorale a sud della Capitale è coperto da un coltre bianca. La città cerca comunque di non restare paralizzata, ma non sono molte le vetture (comprese i taxi) dotate di catene o di pneumatici invernali che sono autorizzate a circolare in base all’ordinanza emanata ieri dal Sindaco Gianni Alemanno. Sono comunque in funzione le due linee della metropolitana, così come la linea ferroviaria Roma-Lido (con treni ogni mezz’ora circa), mentre è ferma la linea Termini-Giardinetti. Gli autobus, secondo quanto comunica l’Agenzia per la mobilità, sono in funzione come previsto dal Piano neve, con riduzioni di servizio nella zona nord della città. Sulla Roma-Viterbo è attivo il servizio urbano, ma non quello interurbano. La zona a traffico limitato del centro storico è rimasta aperta e i divieti non varranno fino a domenica sera.  Risulta invece chiuso il tratto urbano della A24.

Il maltempo sulla Capitale sta creando problemi anche alla circolazione dei treni ad Alta velocità. Ferrovie dello Stato ha fatto sapere che su Roma Termini gli itinerari principali sono al momento assicurati sui soli binari 6, per gli arrivi e le partenze da/per Milano, e 7 per gli arrivi e partenze da/per Napoli. Per quel che riguarda il traffico locale, resta critica la situazione  sulla Roma-Cassino e sulla Roma-Viterbo dove la circolazione è al momento sospesa. I collegamenti con l’aeroporto di Fiumicino sono assicurati dai treni della linea FR1 limitati alla stazione di Roma Ostiense raggiungibile con la linea metropolitana, mentre i convogli no-stop in partenza da Roma Termini sono per ora cancellati.

Data la situazione continua a susseguirsi gli appelli a non viaggiare se non strettamente necessario, anche perché nelle prossime ore sono previste nuove precipitazioni. Intanto il Sindaco Alemanno ha annunciato che intende chiedere una commissione d’inchiesta su quanto accaduto a Roma, per verificare l’operato di tutti i soggetti preposti ad affrontare un’emergenza che, secondo il primo cittadino della Capitale, è stata minimizzata con previsioni inadeguate.

Ad Alemanno ha subito replicato il Capo della Protezione Civile Franco Gabrielli, che ha fatto sapere che il Sindaco aveva pienamente compreso quali fossero le previsioni meteo per la Capitale. Su questo punto Gabrielli ha ricordato che esistono le registrazioni del Comitato della Protezione Civile di giovedì scorso al quale ha partecipato lo stesso Sindaco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori