ROMA/ Sfregia la moglie con l’acido e ferisce anche la figlia: arrestato

- La Redazione

Ancora violenza sulle donne, stavolta a Roma. Un cittadino cingalese di cinquant’anni, al termine di una lite, ha gettato dell’acido muriatico sul volto e il corpo della moglie, sfregiandola

infophoto_auto_polizia_R439-1
Immagine di archivio

Ancora violenza sulle donne, stavolta a Roma. Un cittadino cingalese di cinquant’anni, al termine di una lite, ha gettato dell’acido muriatico sul volto e il corpo della moglie, sfregiandola. E’ accaduto verso la mezzanotte in zona Quadraro, dove l’uomo ha colpito accidentalmente con il liquido anche la figlia tredicenne, provocandole ustioni profonde sulle mani che i medici hanno definito guaribili in una ventina di giorni. Più grave la donna, che rischia di rimanere sfigurata e di perdere un occhio. Anche il cinquantenne si è ferito per sbaglio ed è stato trasportato dal 118, insieme al resto della famiglia, all’ospedale Sant’Eugenio. Dopo le cure, è stato arrestato dai carabinieri della stazione Cecchignola. Un altro episodio di violenza è avvenuto nella tarda serata di ieri nella capitale: un cinquantenne romano, sotto i fumi dell’alcol, ha picchiato con una torcia di metallo la compagna, fratturandole una costola e il setto nasale. Anche lui è stato arrestato per lesioni aggravate dagli agenti del commissariato Flaminio Nuovo. La donna è stata invece portata con l’ambulanza in ospedale, dove è stata giudicata guaribile in 25 giorni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori