OMICIDIO/ Fiumicino, uccide la moglie e spara al figlio: poi tenta il suicidio

- La Redazione

Ha sparato alla moglie e al figlio, poi ha tentato il suicidio. La moglie è morta sul colpo, mentre il figlio è stato ferito a una spalla, ed è ricoverato all’ospedale Grassi di Ostia.

ambulanza_incidente_poliziaR439
Immagine di archivio

Ha sparato alla moglie e al figlio, poi ha tentato il suicidio. La donna è morta sul colpo, mentre il giovane è stato ferito a una spalla ed è ora ricoverato in condizioni non gravi all’ospedale Grassi di Ostia. È accaduto in un appartamento di Fiumicino, in provincia di Roma, dove l’uomo di 72 anni sembra avesse continue liti col figlio riguardo la sua ex moglie. Prima l’uomo ha sparato al figlio, che si trovava chiuso in bagno, attraverso la porta a vetri. Poi si è rivolto verso la moglie e l’ha uccisa. La donna, secondo quanto ricostruito, lo avrebbe accusato di aver avuto una relazione con la ex moglie del figlio. L’uomo, che ha tentato il suicidio, si trova ora ricoverato in gravi condizioni all’ospedale San Camillo di Roma. La polizia sta indagando per chiarire gli eventi.

(Serena Marotta)  



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori