Romano Prodi/ “Mario Draghi la migliore scelta per rassicurare l’Europa”

- Carmine Massimo Balsamo

Romano Prodi sulla crisi di governo: “A Mattarella va riconosciuto un notevole spirito didattico, comunicativo, una particolare abilità didattica”

romano prodi
Romano Prodi (LaPresse, 2020)

«Credo che dobbiamo apprezzare tutti la scelta del presidente Mattarella»: così Romano Prodi sulla convocazione al Quirinale di Mario Draghi dopo il nulla di fatto tra giallorossi. Intervenuto ai microfoni di Repubblica, l’ex premier ha evidenziato che il capo dello Stato ha saputo indicare la soluzione di più alto profilo che era a sua disposizione, ribadendo di essere molto felice per l’ex numero uno della Banca centrale europea.

Romano Prodi ha spiegato: «Mattarella ha fatto quel che in questi casi fanno le cariche istituzionali: ha analizzato una situazione certamente non semplice, ha scelto per il meglio del Paese e ha saputo spiegare agli italiani le ragioni della strada indicata. Non è stata solo una decisione difficile ma è anche stata compiuta con la capacità di illustrarne i motivi agli italiani. A Mattarella va riconosciuto un notevole spirito didattico, comunicativo, una particolare abilità didattica».

ROMANO PRODI: “MARIO DRAGHI SOLUZIONE IDEALE”

Per Romano Prodi la scelta di Mario Draghi è quella che meglio proteggerà l’Italia in questo momento particolarmente complicato, nel quale è necessario cercare di rassicurare l’Europa sulla credibilità del nostro sistema. Il professore ha poi analizzato la crisi di governo appena terminata: «Dimostra, purtroppo ancora una volta, che le strade tradizionali della nostra politica sono fallite. Un fallimento grave, nato dai personalismi, dai veti incrociati, dal prevalere delle logiche individuali sul bene collettivo. Questa è stata una delle pagine più brutte della storia recente della politica italiana». Poi una battuta sui compiti che dovrà affrontare il governo Draghi: «Innanzitutto dovrà risollevare l’Italia da una situazione di drammatica emergenza sanitaria, economica e sociale. Per questo mi pare che Mattarella abbia individuato la soluzione ideale per contrastare questa deriva. Io penso che questa sia davvero la migliore scelta che si potesse fare in queste condizioni e mi auguro davvero che Mario Draghi voglia accettare l’incarico».



© RIPRODUZIONE RISERVATA