Ronaldo “panzuto” e innamorato di Celina Locks/ Vacanze con la fidanzata alle Baleari

- Emanuele Ambrosio

Ronaldo Nazario, l’ex fenomeno del calcio mondiale, paparazzato alle Isole Baleari con la fidanzata Celina Locks e le due figlie

Ronaldo Nazario

Ronaldo paparazzato al mare con la fidanzata Celina Locks. L’ex fenomeno del calcio mondiale si è mostrato non proprio in perfetta forma con tanto di “pancetta” in bella vista a conferma che i “tempi d’oro” dell’asso carioca sono oramai solo un vecchio ricordo! Accanto al panciuto Ronaldo c’è la nuova fiamma del Fenomeno: si tratta di Celina Locks, modella brasiliana con cui è fidanzato da circa cinque anni. Dopo le frequentazioni con Susana Werner e Milene Domingues, Ronaldo Luis Nazario de Lime ha finalmente ritrovato la felicità tra le braccia della modella con cui ha deciso di trascorrere una bellissima vacanza al caldo sole delle isole Baleari in Spagna tra Ibiza e Formentera. Con la coppia ci sono anche le figlie Maria Sofia e Maria Alice, di 11 e 10 anni, che l’ex campione ha avuto dalla moglie Bia Antony.

Ronaldo Nazario da Lima: “mi dissero che non avrei più camminato”

“Mi dissero che non avrei più camminato, sembrava che la mia stessa vita mi fosse stata tolta. Fu in quei momenti che i miei limiti furono messi alla prova e io combattei per superarli. E vinsi”. Con queste parole Ronaldo Nazario de Lima, ex stella dell’Inter di Mourinho, ex centravanti del Brasile campione del mondo nel 2002, si rivolge ai tifosi del Real Valladolid. Una lunga lettera che l’ex fenomeno ha voluto scrivere a tutti i fan della squadra per incoraggiarli in un momento storico così difficile per via della pandemia da Coronavirus. “Siamo separati dalla distanza fisica, ma sono convinto che non siamo mai stati così vicini. Siamo dentro le nostre case per noi stessi, per coloro che amiamo, per tutti quelli che non conosciamo nemmeno e per coloro che non possono più stare con noi” – prosegue il campione nella lettera – “ti scrivo per ringraziarti di essere lì, per la pazienza, la cautela e il tuo ottimismo, nonostante tutte le difficoltà, le sfide e le perdite che stiamo affrontando in questi tempi difficili. l calcio mi ha insegnato molte cose. Quando ho subito il mio più grave infortunio al ginocchio, mi dicevano che non avrei mai più potuto camminare. Io combattei per cambiare quelle opinioni e mostrare a tutti che potevo fare quello che desideravo di più”. Una lettera di incoraggiamento e speranza in cui ha voluto condividere anche un momento molto importante della sua carriera di campione: “alla fine arrivò il momento, forse il più emblematico di tutta la mia carriera, nel 2002, in Giappone, nella finale dei Mondiali. Segnai 2 gol contro la Germania, per il mio paese, fu la consacrazione del mio ritorno.Sono sicuro che anche tu, quando guarderai indietro, ricorderai quante volte ti sei alzato, da tutte le tue battaglie e quante volte sei riuscito a superare, nel corso della tua vita, per rendere possibile l’impossibile e arrivare dove sei, chi sei. Siamo insieme e usciremo più forti da tutto questo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA