Rosa Feola/ La soprano: “il canto è come respirare, un bisogno essenziale di vita”

- Emanuele Ambrosio

Chi è Rosa Feola ospite dell’evento “Il suono delle bellezza” su Rai1 rivela: “mi piacerebbe interpretare Madama Butterfly di Puccini”

Rosa Feola

Chi è Rosa Feola?

Rosa Feola, il soprano ospite dell’evento “Il suono della bellezza” trasmesso domenica 20 giugno 2021 in prima serata su Rai1. La soprano, intervistata da lesalonmusical.it ha raccontato come la musica e il canto siano sempre stati la sua ragione di vita. “Il canto per me è stato sempre necessario come respirare, un bisogno essenziale di vita insomma” – ha detto la Feola che però non si aspettava minimamente di trasformare questa grande passione in un lavoro. “Ho sempre cantato, ma mai con l’intento di far diventare il canto un mestiere” – ha precisato, ma la sua vita è cambiata quando ha incontrato la maestra Renata Scotto. Parlando proprio della maestra ha raccontato uno degli insegnamenti ricevuti: “i cantanti lirici sono degli attori. E che l’espressione del testo è in stretto rapporto con la musica , se cerchi di creare la magia del teatro!”.

Rosa Feola: “Riccardo Muti? Mi ha insegnato e spronato a ricercare la qualità”

La soprano Rosa Feola ha poi aggiunto “i suoi insegnamenti sono costanti, anche perché ho la fortuna di essere ancora in contatto con lei, nonostante l’Opera Studio sia ormai stata chiusa da anni”. Tra i sogni nel cassetto, la Feola ha confessato che le piacere interpretare Madama Butterfly: “Puccini la racconta proprio bene… con la sua innocenza, pura e unica, che lascia gli occhi lucidi per tutta quella bontà distrutta dalla delusione”. Durante la sua carriera, la soprano ha lavorato anche con il grandissimo maestro Riccardo Muti: “mi ha insegnato e mi ha spronato a ricercare la qualità nello studio minuzioso della partitura. È come se mi avesse ri-insegnato la musica.Mi ha insegnato il rispetto per l’arte e il motivo della sua importanza: la bellezza! Quella stessa bellezza che, parole sue, può renderci persone migliori. La sua passione lascia il segno, e io mi sento fortunata ad aver ricevuto i suoi insegnamenti che spero ovviamente di continuare a ricevere”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA