Rosanna Lambertucci: “Ho rischiato la vita per diventare mamma”/ “Ero giovane e…”

- Stella Dibenedetto

Rosanna Lambertucci racconta il dolore affrontato per poter diventare mamma: “Ho rischiato la vita. Ero giovane e volevo un figlio”.

Rosanna Lambertucci
La conduttrice Rosanna Lambertucci

Rosanna Lambertucci si racconta in una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera dell’8 agosto 2020 ripercorrendo il percorso colmo di dolore che ha dovuto affrontare per diventare mamma. Dopo aver raccontato ai microfoni di Io e Te di aver aveuto cinque aborti e di aver perso la figlia Elisa, la Lambertucci racconta di aver anche rischiato la vita per poter realizzare il sogno di diventare mamma. “Ho perso cinque figli mai nati. Pensi che ho anche avuto due gravidanze extrauterine consecutive. Senza contare un distacco della placenta, cosa che mi ha messo in pericolo di vita: ricordo la corsa in ospedale, manco sapevo che cosa stavo rischiando. Ero giovane, volevo un figlio“, ha raccontato a Roberta Scorranese per il Corriere della Sera. Prima di poter diventare mamma di Angelica che oggi l’ha resa nonna della nipotina Caterina, Rosanna Lambertucci ha così rischiato più volte la vita e le hanno anche ricostruito una tuba. La giovane età e la voglia di avere un figlio, però, le hanno fatto affrontare tutto. “Andava male, mi curvano ed io ci riprovavo. C’era una certa incoscienza. Oggi lo capisco, ma all’epoca non ragiovano così“, aggiunge.

ROSANNA LAMBERTUCCI: “DALLA RAI MI SAREI ASPETTAVA PIU’ AFFETTO E COMPRENSIONE”

Dopo tanta sofferenza, Rosanna Lambertucci è riuscita a diventare mamma diventando anche una baniamina del pubblico a cui ha sempre parlato di salute. Tuttavia, la vita ha poi messo nuovamente a dura prova la Lambertucci quando l’ex marito Alberto Amodei si ammalò. “Ricordo il giorno in cui, non sentendolo da un po’, andai a casa sua e lo trovai immobile nel letto. Con l’aiuto di un ospedale lo portammo in ospedale, il professor Giulio Maira lo operò al cervello , ma dopo un paio d’anni morì. Furono anni dolorosissimi e alla fine avrei avuto bisogno di lavorare. Non solo e non tanto per i soldi: mi avrebbe aiutata psicologicamente”, racconta la conduttrice. Invece, quella offerta che la Lambertucci si sarebbe aspettata non è mai arrivata. “Dalla mia seconda famiglia, cioè dalla Rai, mi sarei aspettata più affetto e comprensione”, ha aggiunto ancora. Nonostante tutto, però, nonostante nel corso della sua carriera abbia anche ricevuto altre offerte non si è mai pentita delle scelte fatte. “Avrei potuto fare altro, ma ho scelto una cosa precisa e, ancora oggi penso di aver fatto la scelta giusta”, conclude.

© RIPRODUZIONE RISERVATA