ROSSANA E SALVATORE, GENITORI FLAVIO INSINNA/ “Mio padre non voleva facessi l’attore”

- Rossella Pastore

Rossana e Salvatore Insinna sono i genitori di Flavio Insinna. Lui e suo padre hanno avuto qualche contrasto, ma Flavio deve loro molto.

Flavio Insinna
Il conduttore Flavio Insinna

Rossana e Salvatore sono i genitori di Flavio Insinna, celebre attore e conduttore romano in onda tutti i giorni su Rai1 nel game show L’eredità. In diverse interviste, Insinna ha accennato al rapporto con sua madre e suo padre caratterizzato da un profondo affetto e rispetto reciproco al di là di qualche incomprensione avuta all’inizio della sua carriera. Come tanti altri padri, infatti, anche Salvatore sognava per il figlio una vita più agiata e sicura rispetto a quella di mero intrattenitore. Ma Flavio aveva le idee chiare: voleva fare l’uomo di spettacolo, se non proprio l’attore, quantomeno qualcosa che c’entrasse con il mondo dell’intrattenimento. La sua prima idea era quella di dedicarsi alla musica facendo il deejay, ma suo padre non la prese bene: quando glielo comunicò, infatti, l’uomo si chiuse nel suo studio a piangere e là rimase per due giorni. Fu una bella prova per Flavio, che comunque decise di inseguire il suo sogno iscrivendosi a scuola di recitazione.

Rossana e Salvatore e il loro rapporto con Flavio Insinna

Anni dopo, Flavio Insinna e papà Salvatore si incontrarono-scontrarono di nuovo quando il giovane cadde in depressione. “Sono stato depresso, mio padre mi ha fatto curare e un po’ ne sono uscito e un po’ no”, ha fatto sapere Insinna a Oggi è un altro giorno. Nella stessa intervista rilasciata il 23 dicembre, Flavio ha parlato a lungo della sua carriera e dei suoi esordi: “C’è chi dice che se hai il graffio nell’anima o fai lo psicanalista o fai l’attore”, commenta, per poi raccontare uno degli episodi che più l’hanno segnato per quanto riguarda – ancora una volta – il rapporto con suo padre. Per inciso, Salvatore era un medico, e in occasione delle paraolimpiadi in cui avrebbe dovuto seguire gli atleti lo portò con lui in Canada. “Ora spingi quel signore sulla sedia a rotelle”, gli intimò a un certo punto il papà, “così quando ti lamenti, ti ricordi di questo ragazzo che nuota senza gambe”. Questa fu per lui una grande lezione di vita: “Spinsi quella carrozzella per un mese”, ricorda, e questa esperienza così toccante gli rimase per sempre impressa nella memoria. Più scarne le informazioni circa sua madre Rossana: di lei sappiamo che è ancora in vita e che segue sempre il suo Flavio in televisione. In particolare, Rossana è una spettatrice assidua dell’Eredità, e Insinna coglie spesso l’occasione di salutarla durante la trasmissione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA