Rosy Abate, 2a puntata/ Anticipazioni: il piano per ritrovare Leonardo (replica)

- Stella Dibenedetto

Rosy Abate torna, replica della seconda puntata, martedì 2 luglio: la Regina di Palermo alla ricerca del figlio Leonardo.

Rosy Abate min
Rosy Abate, Giulia Michelini

Rosy Abate non ha alcuna intenzione di arrendersi. Il suo obiettivo è ritrovare il suo bambino e per riuscirci è pronta a sfidare tutto e tutti, anche a costo di tornare alla sua vecchia vita. Tuttavia, per entrare nella vita del figlio Leonardo, però, Rosy ha in mente un piano preciso: farsi assumere come baby sitter dai genitori adottivi di Leonardo, conquistare la sua fiducia e quella del bambino, scoprire tutti i loro segreti per poi colpire e andare via con il suo grande amore. Riuscirci, però, non è facile per Rosy che deve fare i conti anche con Luca, il vice questore amico del suo defunto fidanzato che ha ormai scoperto la sua vera identità. Quella di Rosy sarà una battaglia difficile che ha intenzione di vincere. Dopo aver perso il suo bambino la prima volta, la Abate non vuole che ciò si ripeta nuovamente (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

ROSY ABATE, SECONDA PUNTATA: CACCIA A LEONARDINO

Rosy Abate non ha più tempo da perdere. La scoperta della sua vera identità rappresenta un problema in più da risolvere, ma nonostante tutto, la Regina di Palermo non ha tempo da perdere se vuole ritrovare il figlio Leonardo che, ormai, sembra essersi ambientato bene nella sua nuova vita. Disposta a tutto per l‘unica persona per la quae darebbe la vita, Rosy lascia subito la Liguria per raggiungere Roma dove si ritrova faccia a faccia con il suo bambino. Nonostante i due siano stati legatissimi durante gli anni trascorsi insieme, Leonardo non a riconosce quando la ritrova. Rosy, però, non vuole arrendersi e, avendo scoperto che i genitori adottivi di Leonardo appartengono ad una famiglia facoltosa, pensa subito ad un piano per entrare, a piccoli passi, nela vita di suo figio senza sconvolgerlo (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

ROSY ABATE, SECONDA PUNTATA: LA REGINA DI PALERMO MASCHERATA

Rosy Abate torna ad essere la Regina di Palermo nella replica della seconda puntata della serie spin off di Squadra Antimafia. Dopo aver cercato di allontanarsi dal suo passato diventando Claudia Lodato, Rosy commette un passo falso permettendo a Luca Bonaccorso che ha cominciato ad avere dei sospetti nei suoi confronti sin dal giorno dell’omicidio di Francesco di risalire alla sua vera identità. Dopo aver arrestato uno dei fratelli Sciarra, visionando i filmati di videosorvegianza del carcere, scopre che la donna che è andata a trovarlo, presentandosi come la compagna per ottenere il permesso, altri non è che Claudia. Una scoperta che convince il vice questore ad indagare nel passato della fidanzata del suo migliore amico scoprendo che, dietro l‘innocente ragazza che ha conosciuto, in realtà, si nasconde la temutissima regina di Palermo (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

ROSY ABATE, SECONDA PUNTATA IN REPLICA

Dopo aver incollato 2.121.000 spettatori pari all’11.6% di share con la replica della prima puntata, martedì 2 luglio, in prima serata su canale 5, va in onda la replica della seconda puntata di Rosy Abate – La serie. Dopo aver scoperto che il figlio Leonardo che pensava morto, in realtà, è ancora vivo, la vita della Regina di Palermo viene stravolta nuovamente. Rosy, infatti, si ritrova immersa nel suo passato dal quale aveva cercato di allontanarsi trasferendosi in Liguria. La sua vita da cassiera di un supermercato che si divide tra il lavoro e il rapporto con il fidanzato Francesco viene stravolta. Da madre, infatti, per la Abate ora c’è un unico obiettivo: ritrovare suo figlio al punto da aver accettato di aiutare nei loro traffici i fratelli Mirko e Stefano Sciarra, ma cosa succede nella seconda puntata? Andiamo a scoprire tutte le anticipazioni.

SCOPERTA LA VERA IDENTITÀ DI ROSY ABATE

Nella seconda puntata di Rosy Abate, interpretata sempre da Giulia Michelini, Leonardo comincia il suo primo giorno di scuola mentre Luca Bonaccorso, vice questore nonchè migliore amico del fidanzato di Rosy, comunica alla Abate che Francesco è stato ucciso in un presunto scambio di droga. Luca si rende subito conto che la donna gli sta nascondendo qualcosa, ma non sa ancora cosa. Dopo il funerale, Rosy propone uno scambio agli Sciarra: i loro soldi per il figlio. I due fratelli accettano ma il giorno dell’appuntamento, del bambino non c’è traccia. Rosy viene attaccata dagli Sciarra e mentre tenta la fuga viene rapita da Bastelica che le dà 48 ore per recuperare i soldi dagli Sciarra. Il vicequestore, nel frattempo, risale all’identità dei due siciliani e mette Rosy sotto protezione. Luca Sciarra viene arrestato e Rosy, fingendosi la compagna, riesce a fargli visita in carcere non sapendo che, tale mossa, consente alla polizia di scoprire chi è davvero.

ROSY ABATE ALLA RICERCA DI LEONARDO

Le indagini di Bonaccorso e Criscito per scoprire il movente dell’omicidio di Francesco vanno avanti. I due, dopo essere risaliti all’identità dei due siciliani, grazie alle telecamere di videosorveglianza del carcere, scoprono che Rosy è andata a far visita a Sciarra e scoprono la sua vera identià: Claudia Lodato è Rosy Abate. Nel frattempo, Stefano Sciarra, prima di morire dissanguato sussurra a Rosy che il figlio è a Roma. All’uscita di scuola, il bambino non la riconosce e sale sull’auto di quelli che considera i suoi veri genitori. Rosy li segue e si ritrova in un parco dove guarda suo figlio giocare con altri bambini ritrovandosi così, faccia a faccia con lui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA