Rullo di tamburi/ Su Rete 4 il film western diretto da Delmer Daves

- Matteo Fantozzi

Rullo di tamburi in onda oggi, 11 gennaio, dalle 16.35 su Rete 4. Nel cast Alan Ladd, Audrey Dalton, Marisa Pavan, Robert Keith, Rodolfo Acosta, Charles Bronson, Warner Anderson.

rullo tamburi 2019 film 640x300
Rullo di tamburi

Il film Rullo di tamburi può contare su un cast ricco di personalità note del mondo del western, da Alan Ladd nel ruolo di Johnny e Audrey Dalton nel ruolo di Nancy. La realizzazione del film dal punto di vista logistico si è svolta completamente tra lo Stato dell’Arizona e della California. La trama della pellicola inoltre ha una base storica veritiera; il riferimento è allo scontro tra l’esercito statunitense e la tribù indiana dei Modoc avvenuto tra il 1872 e 1873. Il grande protagonista del film è Delmer Daves che oltre al soggetto e la sceneggiatura cura anche la regia ed è produttore insieme ad Alan Ladd. Noto soprattutto come regista nacque a San Francisco il 24 luglio del 1904 e fece anche l’attore. Il suo debutto dietro la macchina da presa arriva dopo aver recitato negli unici quattro film dove si mette davanti alla stessa, siamo nel 1943 quando esce il film Destinazione Tokio. Tra i suoi film più famosi ci sono sicuramente Scandalo al sole e Quel treno per Yuma.

Rullo di tamburi, film di rete 4 diretto da Delmer Daves

Rullo di tamburi va in onda oggi, martedì 11 gennaio, a partire dalle ore 16.35 su Rete 4. Si tratta di un celebre western prodotto, diretto e sceneggiato negli Stati Uniti d’America nel 1954 da Delmer Daves. La fotografia è curata da J.Peverell Marley con montaggio di Clarence Kolster e musiche di Victor Young. Nel cast troviamo Alan Ladd, Audrey Dalton, Marisa Pavan, Robert Keith, Rodolfo Acosta, Charles Bronson, Warner Anderson, Elisha Cook Jr, Anthony Caruso e molti altri ancora. Le riprese si sono tenute nell’Iverson Ranch in California e anche a Sedona in Arizona.

Rullo di tamburi, la trama del film: in piena rivolta coloniale

La narrazione di Rullo di tamburi è ambientata nel 1872 nel pieno di una rivolta coloniale tra la California e lo stato dell’Oregon. Preso atto della situazione il presidente degli stati uniti d’America Grant nomina il veterano Johnny MacKay come commissario per la pacificazione degli indiani Modoc e dei coloni. Le prime grane per MacKay si palesano durante una scorta in favore di Nancy Meek, nipote di un colonnello a riposo. Durante il tragitto vengono attaccati da alcuni indiani Modoc che uccidono in maniera cruenta la moglie del conducente. Ritrovata la calma il gruppo riesce comunque a raggiungere la casa degli zii della ragazza, trovando però una spiacevole sorpresa; la dimora era stata bruciata con la famiglia di nancy trovata senza vita.

Johnny successivamente riesce a scoprire chi c’è dietro questa ondata di terrore, grazie alle informazioni ricevute da Toby e Manoc, due ragazzi cresciuti da un capo Modoc. Autori delle malefatte erano alcuni indiani rinnegati capeggiati da un certo capitano Jack. I ragazzi scortano il commissario presso Lost River per un incontro proprio con l’autore degli innumerevoli attacchi. Durante la conversazione con l’obbiettivo di placare la questione e raggiungere una tregua Satterwhite decide di dare sfogo alla sua voglia di vendettq uccidendo gli autori dell’omicidio della moglie. Tale azione genera il panico compromettendo definitivamente i tentativi di dialogo e sfociando in una vera e propria guerriglia.

L’esercito tenta in ogni modo di sconfiggere i Modoc rinnegati ma i vari tentativi non trovano l’esito desiderato portando alla morte diversi coloni pacifici. Il presidente Grant a questo punto sceglie di cambiare strategia d’attacco passando ad una fase prettamente difensiva guidata dal generale Canby. Da questo momento in poi si susseguono una lunga serie di tentativi di pacificazione attraverso numerosi incontri che non riescono mai ad arrivare ad una soluzione che mettesse d’accordo entrambe le parti. Durante l’ennesimo incontro arriva un ulteriore momento di tensione; Johnny si presenta dal capitano Jack per tentare di impostare un dialogo pacifico con il supporto del dottor Thomas, il generale Canby e l’amico Dyar.

Quest’ultimo viene improvvisamente sparato proprio da Jack, con Johnny che prontamente risponde al fuoco estraendo una revolver nascosta. Nonostante la prontezza la situazione degenera con il commissario che rischia seriamente di perdere la vita dopo aver assistito anche alla morte del dottor Thomas. Nonostante tutto l’esercito permette a MacKay di scappare e dopo un colloquio con il presidente riceve il consenso ad agire in ogni modo pur di porre fine alla rivolta. Dopo una lunga serie di scontri tra le varie fazioni Johnny si ritrova faccia a faccia con l’avversario, riuscendo ad avere la meglio e arrestandolo. Il capitano Jack riceve così la condanna capitale per gli spiacevoli delitti commessi e il commissario può finalmente tornare da Nancy di cui era follemente innamorato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA