Sabrina Ferilli/ Punge Maria De Filippi: “È una bacchettona!” (Verissimo)

- Rossella Pastore

Sabrina Ferilli al centro di un’intervista in onda in replica oggi all’interno di Verissimo – Le storie. Si parla di fiction e non solo.

Sabrina Ferilli
Sabrina Ferilli (Web, 2020)

Sabrina Ferilli a Verissimo racconta il forte legame con la sua famiglia: “Ho avuto una grande fortuna ad essere cresciuta in una famiglia normale, perché la normalità può sembrare banale, ma è una delle più grandi fortune che può capitare ad una persona e non è assolutamente scontata”. Ma una simpatica parentesi è dedicata alla sua amica Maria De Filippi. Ormai le loro gag sono famosissime in tv, e la Ferilli sottolinea come la bionda conduttrice sia però molto differente da lei: “Maria rispetto a me è molto seria e bacchettona, forse anche perché è cresciuta a Pavia, in un ambiente molto più impostato, e io mi diverto a provocarla e a prenderla in giro… le dico parolacce e lei fa una faccia!”, ha raccontato in studio l’attrice. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Sabrina Ferilli e l’intervista a Verissimo

C’è anche l’intervista a Sabrina Ferilli, tra quelle proposte in replica nel corso della nuova puntata di Verissimo – Le storie. Quando è stata registrata – nella primavera del 2019 – l’attrice era impegnata nella promozione de L’amore strappato, una delle fiction che l’hanno vista protagonista in questi ultimi anni. Quanto alla sua carriera, sempre divisa tra cinema, tv e teatro, la Ferilli si ritiene piuttosto soddisfatta. Sarà perché è determinista e – in quanto tale – imputa a lei, non al caso, sia le conquiste che le sconfitte: “Dobbiamo essere felici di quello che abbiamo”, ha affermato qualche tempo fa in un’intervista alla Stampa. “Penso che nella vita si scelga dove si vuole andare, io volevo essere autonoma, avere poca gente intorno, ma di grande qualità. Mi sono impegnata, con grinta e determinazione, e quello che non ho avuto è perchè non l’ho voluto”. Per questo motivo, dice di non nutrire troppi rimpianti nemmeno in riferimento alla sua sfera privata.

Il ruolo di attrice di Sabrina Ferilli

Sono tante le volte in cui Sabrina Ferilli ha rifiutato una parte perché non la riteneva a lei congeniale. “Ha risposto più volte no che sì”, si legge ancora nelle dichiarazioni. “La mia è una carriera larga, ho fatto tutto, cinema, tv, commedia, musical. Per accettare un ruolo devo sentire che sta nelle mie corde, se non riesco a capirlo non lo faccio. Si possono fare anche quelli leggeri, ma solo se senti il personaggio. Direi che le mie scelte sono più civiche che artistiche”. Tuttavia, pur essendo un tipo abbastanza pragmatico, la Ferilli non se la sente di farne solo una questione di testa. “Quando sento gli attori che stanno lì a contare le scene e le battute da interpretare in un film mi viene da ridere”, commenta a proposito di qualche collega. “Questo è un mestiere straordinario, paurosamente inaffidabile, con un che di misterioso. E, anche se io sono una organizzata e con i piedi per terra, il motivo per cui lo amo è proprio questo. Niente è matematico, progettare è impossibile, e non ci si può aspettare di venire promossi perché ci si sente più bravi di altri. È chiaro, ci si appoggia sempre sulle proprie qualità, ma alla fine è la cinepresa che decide”.

Sabrina Ferilli parla della sua Roma

Negli interventi pubblici di Sabrina Ferilli non manca mai un accenno, a tratti un omaggio, alla città in cui è nata e vissuta: Roma. Questa volta, il tono è più politico che sentimentale: “Io Roma la vedo molto più pulita di prima”, sostiene, chiamata a commentare il lavoro del sindaco Raggi. Perché allora tante critiche? Risposta: “Secondo me ’sta ragazza paga certi tweet sciocchi mandati quando c’era Marino. Una mania che può esporre alle polemiche, mettendo in luce contraddizioni. Secondo me, soprattutto quando si fa un mestiere pubblico, con un incarico amministrativo, bisognerebbe parlare di meno e lavorare di più”. Anche questa è una scelta operata da lei personalmente: “Non ho niente, né Twitter, né Instagram, solo una pagina Facebook non gestita da me”, raccontava all’epoca (adesso, per la cronaca, anche lei ha un profilo Instagram). “Faccio l’attrice, chi mi vuole vedere viene al cinema o a teatro, oppure legge cosa penso nelle interviste come questa. Perché dovrei andare sui social?”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA