PRESADIRETTA / Diretta streaming e promo puntata 13 marzo: sanità nel Lazio e spesa pubblica. Addio maschi?

- La Redazione

PresaDiretta, anticipazioni del 13 marzo 2017: la femminilizzazione del maschio preannuncia la fine della specie umana? La sanità nel Lazio e la spesa pubblica. Come vengono spesi i soldi?

Presadiretta_Iacona_FotoFB_R439
PresaDiretta, in onda su Rai 3

È “Ciao maschio” il titolo dell’inchiesta d’apertura della puntata di Presadiretta in onda questa sera, lunedì 13 marzo 2017, alle 21.15 su Rai Tre. Riccardo Iacona e la sua redazione ci propongono un’inchiesta sulla sterilità maschile, raddoppiata in vent’anni, e sulla progressiva femminilizzazione del genere umano riscontrata da vari studi scientifici mentre la fertilità è la soglia minima di sopravvivenza della popolazione praticamente dovunque. A seguire vedremo invece “Sanità tradita”, un viaggio nella Regione Lazio tra morti sospette, mancata assistenza, tangenti e truffe: quanto ci costa la sanità privata in convenzione ogni anno? Vi ricordiamo che oltre a poter vedere Presadiretta sintonizzandovi su Rai Tre, potrete seguire il programma anche in diretta streaming sul sito di Raiplay.it, cliccando qui.

La sterilità è il più grande problema del mondo occidentale? È la domanda a cui cerca di rispondere “Ciao Maschio”, l’inchiesta realizzata da Lisa Iotti e Irene Sicurella che vedremo in onda questa sera a Presadiretta, in onda dalle 21.10 su Rai Tre. Le nascite sono in calo in Italia sia nel 2016 he nell’ultimo decennio e i dati, come ci viene ricordato nel video promo, sono davvero preoccupanti: “Gli uomini hanno perso la metà degli spermatozoi, la sterilità maschile è raddoppiata, il testosterone di oggi è più basso di ieri e tutti gli indici della fertilità sono in crollo”. Nell’inchiesta le giornaliste provano a indagare sulla causa del fenomeno che potrebbe portarci a un vero e proprio “suicidio demografico” nel giro di tre generazioni. Clicca qui per vedere il video promo dell’inchiesta.

Ultimo appuntamento oggi, lunedì 13 marzo 2017, per PresaDiretta che ci accompagnerà in una puntata ricca di inchieste su temi di attualità e scienza. Il servizio di Lisa Iotti, “Ciao maschio“, ci condurrà infatti alla scoperta di una delle più grandi piaghe per il maschio occidentale: la sterilità. Una problematica che vede un ragazzo italiano su 3 a rischio e che mette in luce un aumento delle difficoltà per molte coppie di avere figli. Al centro dell’inchiesta anche la femminilizzazione del maschio, un particolare che viene affrontato da diversi anni dagli scienziati di tutto il mondo. In natura assistiamo a fenomeni impensabili fino a qualche decennio fa, riguardo a specie di pesci e alligatori che cambiano sesso. Secondo gli studi la causa potrebbe essere l’influenza di un inquinamento continuo e tale da influenzare il sistema ormonale dell’essere umano. Nell’ultima puntata di PresaDiretta ci sarà anche spazio per il servizio di Giulia Bosetti, “Sanità tradita“, in cui parlerà di alcune morti sospette avvenute nella regione Lazio e che punterebbero i riflettosi su una mancata assistenza. A tutto questo si aggiungono intercettazioni inedite, testimonianze pagate grazie a tangenti e le decine di milioni di euro delle casse pubbliche spese ogni anno. Un’inchiesta che analizzerà nel profondo le spese della Regione e su alcuni problemi riscontrati nel controllo e nella vigilanza del territorio. A PresaDiretta, Liza Boschin parlerà invece di “Telemedicina“, ovvero una soluzione per ammortizzare le spese sanitarie, sempre più a carico di anziani e pensionati che si trovano stremati dal peso dei ticket. La trasmissione analizzerà una tecnica in particolare che è stata adottata in molti Paesi in tutto il mondo e che sta avendo importanti risultati. Si conclude con lo spazio a tu per tu di PresaDiretta, “Iacona Incontra“. Il conduttore Riccardo Iacona incontrerà nel suo salotto la cardiologa Silvia Priori, direttore scientifico della Fondazione Maugeri e considerata una delle più importanti ricercatrici della biomedicina. Si approfondirà inoltre la mission della specialista, ovvero combattere una delle principali cause di morte nei giovani, dovute all’inconsapevolezza di problemi cardiaci esistenti. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori