Frequenti uno psicopatico? Ecco come scoprirlo/ Ci sono dei segnali per capirlo subito

Fin troppe storie d’amore terminano male, con conseguenze devastanti. Uno studio ha svelato nove comportamenti che possono far pensare di frequentare uno psicopatico

04.12.2018 - Matteo Fantozzi
Ecco come scoprire se frequenti uno psicopatico

Fin troppe storie d’amore terminano male, addirittura con conseguenze devastanti come il suicidio o l’omicidio. Un recente studio ha svelato nove semplici comportamenti che possono far pensare di frequentare uno/a psicopatico/a. Sicuramente per dare una definizione del genere servirà un parere medico, ma almeno alcuni di questi punti possono dare degli indizi che qualcosa non va bene. Tra i principali sintomi c’è il fatto che lo psicopatico spesso menta per arrivare a realizzare i suoi progetti. Spesso questi è in grado di inventare delle proprie e vere storie che sa costruire bene, senza farsi scoprire. Proprio per questo riesce sempre a raggirare le persone con cui viene a contatto per fini magari neanche troppo importanti. Inoltre spesso questi è un falso modesto che si presenta come una persona amabile e umile, ma poi in realtà fa di tutto per alzare la sua autostima, distruggendo la persona che ha al suo fianco rendendola giorno dopo giorno più insicura.

Frequenti uno psicopatico? Ecco come scoprirlo: tutti i punti

Sono diversi gli indizi che possono portare a capire che si sta frequentando uno psicopatico, alcuni sono stati indicati con precisione da un recente studio. Lo psicopatico ama far sentire i sensi di colpa al proprio partner, per utilizzare il tutto a suo vantaggio. Non ha mai rimorsi, riesce a dimenticare in fretta gli errori commessi. Una ricerca pubblicata su The Conversation indica come il cervello degli psicopatici sviluppi un’attività ridotta nella corteccia cingolata anteriore. La parte in questione del cervello è quella dove si sviluppa moralità e controllo delle emozioni. Queste persone in più non conoscono l’empatia e molto difficilmente si mettono nei panni degli altri, anzi cercano di controllare il partner per portarlo nel proprio limbo di sociopatia e narcisismo dove si vive una vita molto ristretta e diversa dalla normalità. Se si evidenziano uno o più di questi segnali è bene rivolgersi a uno specialista per capire qualcosa di più.



© RIPRODUZIONE RISERVATA