SALMONE AFFUMICATO RICHIAMATO PER RISCHIO LISTERIA/ Marca e lotto: il comunicato del Ministero della Salute

Salmone affumicato richiamato per rischio listeria dal ministero della Salute: marca e lotto del prodotto incriminato da riportare in negozio in caso di acquisto.

04.12.2018 - Dario D'Angelo
Allarme Listeria, ritirato lotto di salmone affumicato

Il Ministero della Salute ha richiamato dagli scaffali un salmone affumicato in vendita nei supermercati italiani per rischio listeria, in quanto contaminato da listeria monocytogenes. Il dicastero presieduto da Giulia Grillo in un comunicato ha fatto sapere che il prodotto in questione è un salmone affumicato della marca “Scottish Pride”, commercializzato in busta da 100 grammi di filetti interi o preaffettati da FOODS OF SCOTLAND SRL (IT 2606 CE), con sede operativa in via Guido Rossa numero 20 D ad Aulla, in provincia di Massa Carrara. Nel documento di richiamo diramato dal Ministero della Salute, il ritiro del prodotto viene così motivato: “Riscontrata presenza di listeria monocytogenes in 1 aliquota su 5 a seguito di analisi effettuate in autocontrollo“. Un’allerta assolutamente da non sottovalutare soprattutto se il prodotto in questione è stato già acquistato.

SALMONE AFFUMICATO RICHIAMATO DA MINISTERO SALUTE: IL LOTTO

Il lotto del salmone affumicato di marcaScottish Pride“, richiamato dal Ministero della Salute per rischio listeria in seguito al riscontro della presenza del batterio listeria monocytogenes, è il numero 504903. Il prodotto in questione ha date di scadenza: 12/01/2019, 13/01/2019 e 09/11/2019. Nel caso di acquisto del lotto in questione, con queste date di scadenza, il salmone affumicato non va assolutamente consumato poiché potrebbe nuocere gravemente alla salute. Il contagio da questo batterio può provocare la listeriosi, una malattia che di recente ha sviluppato un focolaio che ha colpito Germania, Danimarca e Francia, con ben 12 persone infettate e 4 decedute. Il consiglio, dunque, in caso di acquisto del salmone affumicato oggetto del richiamo da parte del Ministero della Salute, è quello di recarsi al negozio in cui è stato comprato e di restituire il prodotto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA