Sigaretta elettronica vietata?/ Guerra a e-cig, allarme negli States attorno alla Juul Labs

- Matteo Fantozzi

La sigaretta elettronica e-cig è stata vietata ai minori negli Stati Uniti per il boom avuto nell’ultimo periodo. La Fda calca la mano contro le aziende che non si preoccupano del divieto.

sigaretta_elettronica_siga
Polmonite per la sigaretta elettronica

Negli Stati Uniti d’America è vera e propria emergenza attorno all’uso da parte degli adolescenti della sigaretta elettronica. L’ultimatum dato dalla Food and Drug Administration (FDA) pare sia riferito soprattutto nei confronti della Juul Labs l’azienda che secondo quanto riportato da Nielsen controlla addirittura il 72% del mercato in questo settore. Si tratta di sigarette elettroniche molto particolari con un designe simile a quello di una penna usb allungata. Sono in America talmente tanto famose che si è coniato un nuovo termine, infatti il verbo to juul vuol dire “fumare la sigaretta elettronica”. Il rischio di andare incontro a delle pesanti sanzioni potrebbe dunque ribaltare il mercato delle sigarette elettroniche, creando un bel problema all’economia statunitense. Nonostante questo la FDA è inamovibile e chi non rispetterà i provvedimenti nei confronti dei minorenni rischia seriamente di essere tirato fuori dal mercato. (agg. di Matteo Fantozzi)

FDA: “USO TRA I GIOVANI DI PROPORZIONI EPIDEMICHE”

Giro di vite da parte della Food and Drug administration (FDA) nei confronti delle sigarette elettroniche dopo il boom registrato tra gli adolescenti americani. Come riportato da Sky, Scott Gottlieb, commissario della Fda, ha spiegato:”Ci sono chiare indicazioni che evidenziano come l’uso giovanile delle sigarette elettroniche abbia raggiunto una proporzione epidemica. Bisogna correggere alcuni aspetti delle strategie adottate finora per arginare questo pericolo”. Inizialmente la FDA aveva valutato positivamente l’utilizzo delle e-cig in alternativa alle sigarette tradizionali, ma adesso sta rivalutando il suo approccio sul tema. Gottlieb ha chiarito:”Credo che certi sapori siano uno dei principali motivi dell’appeal di questi prodotti sui giovani. Promuovere le sigarette elettroniche per aiutare i fumatori adulti ad allontanarsi dalle sigarette non può andare in parallelo con la diffusione delle e-cig negli adolescenti. Non possiamo permettere che un’intera nuova generazione diventi dipendente dalla nicotina”. (agg. di Dario D’Angelo)

SIGARETTA E-CIG VIETATA?

Negli Stati Uniti si sta per verificare un evento quanto meno particolare e cioè quello del possibile divieto della sigaretta elettronica e-cig. Alla base della scelta non ci sarebbero i danni che provoca alla salute, ma la sua inarrestabile diffusione tra i teenager. La spinta arrivata dalle start up online, impegnate anche a vendere liquidi alla nicotina, ha creato un senso di seria preoccupazione. La Fda ha sottolineato come i teenager siano quelli che ne consumano di più. La sua diffusione è stata definita addirittura “epidemica” e si sta lavorando a un piano per estendere il divieto alle fasce d’età più giovani. Una decisione talmente tanto irremovibile che la Fda ha sottolineato come saranno ritirati dal mercato i prodotti delle aziende che non si atterranno alle indicazioni prescritte proprio in questi giorni seguendo il nuovo allarme.

LA FDA FA SUL SERIO

La Fda fa sul serio per le sigarette elettroniche e-cig. Ha deciso infatti di inviare una lettera di avvertimento a tutte le aziende e agli oltre mille rivenditori attivi in questo campo. Si tratta di un vero e proprio avvertimento in cui si sottolinea pesanti sanzioni, fino al ritiro dal mercato dei prodotti, di chi vende sigarette elettroniche ai minori. Ansa riporta come già in questi giorni, dalla disposizione in poi, siano state comminate ben 131 multe. Il provvedimento si rivolge anche ad aziende importanti come 7-Eleven e Walgreens che sono diventate ormai leader nel mercato delle e-cig. Ripercussioni a riguardo si vedranno ovviamente anche nel nostro paese nei prossimi tempi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori