SALUTE/ Apre la prima clinica per la cura della disabilità infantile col metodo Feldenkrais nel nordest

La Fondazione Giovani Leoni e il Centro Medico Viola aprono la prima clinica del nordest dedicata al metodo Feldenkrais

10.01.2019 - Bruno Zampetti
I fratelli Christian e Davide Barzazi insieme a Rossano Viola

Il metodo Feldenkrais è un approccio che può portare importanti benefici ad adulti e bambini affetti da paralisi cerebrale infantile, sindrome dello spettro autistico, ictus e sindromi genetiche, disturbi dell’attenzione e iperattività. La Fondazione Giovani Leoni Onlus, nata nel 2013 dall’iniziativa dei fratelli Christian e Davide Barzazi per offrire supporto e assistenza ai bambini con bisogni speciali, ha deciso di aprire, all’interno del Centro Medico Viola a Cazzago di Pianiga (VE), una clinica che ha l’obiettivo è di diventare un punto di riferimento a livello internazionale per offrire sostegno a bambini colpiti da disabilità, ma anche ad anziani, musicisti, atleti e professionisti che vogliano migliorare la qualità della vita e del movimento o le prestazioni artistiche e sportive, grazie al metodo Feldenkrais.

La Paralisi cerebrale infantile, la stessa patologia di cui è affetto Riccardo, figlio di Christian Barzazi, colpisce un bambino ogni 500. Oggi in Italia sono 50.000 i bambini affetti da questa patologia e sono 2.000 i nuovi casi diagnosticati ogni anno. Chi è colpito dalla paralisi cerebrale ha difficoltà a camminare, nei casi più gravi si muove in carrozzina, ha un uso difficoltoso delle mani e spesso presenta problemi quali il dolore, deficit di linguaggio, intellettivi e neuropsicologici, epilessia.

Il Centro Medico Viola verrà quindi ampliato e verranno chiamati i migliori insegnanti da tutto il mondo: l’obiettivo ultimo è di poter rendere gratuite le lezioni per i bambini. La clinica sarà aperta e operativa da dicembre. L’operazione è sostenuta dalla Fondazione Giovani Leoni con un investimento iniziale di 200 mila euro. Il Centro Medico Viola, nato nel 2016 dall’idea di Rossano Viola, per dare vita a un polo della salute che servisse tutta l’area del Brenta, oggi conta 27 medici e 23 reparti specializzati, tra cui un ambulatorio chirurgico. Il centro ha da tempo avviato il progetto “Smart Children”, grazie al quale medici esperti assistono ogni bambino in tutte le fasi della crescita e dello sviluppo.

“L’apertura della prima clinica medica dedicata al Feldenkrais è il coronamento di un percorso che parte dal 2013, il nostro continuo impegno nel settore vede nella collaborazione con il Centro Medico Viola una svolta fondamentale per aiutare i bambini, le loro famiglie e chiunque voglia a curare numerosi problemi e disabilità fisiche più o meno gravi. Dobbiamo considerare che la paralisi celebrale infantile presenta costi altissimi per le famiglie e comporta una drastica riduzione della qualità della vita. Si calcola che le cure possano arrivare a costare 40 mila euro l’anno per persona, che raggiungono i 100 mila euro se si contano anche i costi indiretti. Di questi, i due terzi sono a carico della famiglia e solo un terzo è in carico allo Stato”, spiega Christian Barzazi, Presidente della Fondazione Giovani Leoni. Per questo motivo è stata aperta una raccolta fondi “dedicata a tutto il mondo delle imprese e dello sport e lanciamo oggi una ‘call to action’ alla ricerca di sponsor e testimonial che possano permetterci di offrire cure gratuite a tutti i bambini che ne abbiano bisogno. Con un piccolo contributo possiamo cambiare la vita non solo dei bambini, ma anche delle loro famiglie, che non dovranno più sostenere costi esorbitanti per un approccio che si sta rivelando molto efficace”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA