BIMBA DI 3 ANNI CURATA PER UN MAL DI PANCIA: HA UN TUMORE/ Diagnosi choc la salva: ultimo ciclo di terapie

Curata per un mal di pancia aveva un tumore. La drammatica storia di Cayla, bambina di soli 3 anni: salva grazie ad una diagnosi choc

13.01.2019, agg. alle 16:15 - Davide Giancristofaro Alberti
Abusi su pazienti: cardiologo arrestato
Abusi su pazienti: cardiologo arrestato

Quel dolore alla pancia che Cayla Jones, bambina di appena tre anni, lamentava da tempo, non era una semplice infezione alle vie urinarie come inizialmente diagnosticato dal medico. La conferma che fosse qualcosa di molto più grave è arrivata dopo la fine del ciclo di antibiotici prescritti dal dottore ma che non avevano contribuito a far sparire i fastidi della bambina. Solo quando la piccola è stata portata da un altro specialista, i suoi genitori hanno appreso la drammatica verità: quel mal di pancia in realtà era un tumore. La diagnosi seppur con ritardo ha permesso di poter intervenire subito chirurgicamente con l’asportazione del tumore e iniziare così le cure con alte dosi di chemio e radioterapia. Ora la famiglia della bimba sta raccogliendo i fondi necessari per sottoporre Cayla a un trattamento vaccinale e prevenire il rischio di eventuali recidive. I prossimi giorni saranno molto importanti in quanto verranno ripetute le analisi al fine di scongiurare ricadute e per la fine del mese è previsto il ciclo finale di radioterapia. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

LA TERRIBILE STORIA DI CAYLA, BIMBA DI 3 ANNI

Un comune mal di pancia si è trasformato in una diagnosi tragica: cancro. E’ accaduto in Inghilterra, precisamente a Collumpton, paese situato nella contea del Devon. La vittima è una piccola paziente di appena 3 anni, Cayla, che da giorni soffriva di un fastidioso mal di pancia, rivelatosi appunto un tumore. La bambina non riusciva a guarire nonostante fosse stata sottoposta ad una cura antibiotica, come prescritto dal medico, e la madre di 23 anni ha deciso di approfondire la questione, scoprendo l’amara verità. La storia è stata portata alla luce dal tabloid britannico Sun, e risale allo scorso giugno, quando la 23enne Enya Gooding, decise di portare la figlia dal medico a seguito di forti e continui mal di pancia. Dopo aver visitato la pazienza il dottore decise di sottoporre la piccola ad una cura antibiotica ma dopo una settimana le condizioni fisiche della bimba di soli 3 anni non accennavano a migliorare. La mamma decise quindi di contattare un altro pediatra, che a seguito di accurati esami scoprì “un cancro al quarto stadio”.

CURATA PER UN MAL DI PANCIA AVEVA UN TUMORE

«Il mio cuore è affondato – racconta al Sun la giovane Enya – li ho sentiti dire che avevano trovato un tumore. Io e Brad (il padre della piccola Cayla, ndr) siamo crollati, non riuscivamo a parlare. Non so se c’è un modo giusto per agire in quella situazione, abbiamo solo dovuto fare ciò che era giusto per noi e in quel momento ho capito che Cayla aveva bisogno che restassi calma». In soli 70 giorni la bambina è stata sottoposta ad otto cicli di chemioterapia e radioterapia ad alte dosi, e a sei mesi dalla terribile scoperta sta meglio, anche se la sua situazione resta sotto stretto controllo da parte dei sanitari. Tra qualche giorno Cayla verrà sottoposta ad ulteriori analisi per capire se davvero la stessa sta guarendo o meno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA