Usa, figli di genitori no vax si ribellano: “Vogliamo vaccinarci”/ Il 18enne Ethan: “Sono vivo per miracolo”

Negli Usa un ragazzo di 18 anni ha deciso di affidare ai social il proprio appello: i suoi genitori no-vax non gli hanno mai permesso di vaccinarsi, ma lui crede alla scienza.

12.02.2019, agg. alle 16:39 - Dario D'Angelo
Bambina che si vaccina
Vaccini, Lombardia trend in crescita

Sta prendendo sempre più piede negli Stati Uniti la ribellione di molti adolescenti nei confronti dei genitori no vax, tanto che cominciano a venire a galla diverse storie tra cui in particolare quella del 18enne Ethan Lindenberger che ha raccontato di recente della sua battaglia con la madre e il padre per potersi vaccinare. Infatti, ora che ha raggiunto la maggiore età, il ragazzo ha chiesto di poter effettuare le vaccinazioni necessarie anche contro il volere dei genitori: e la sua vicenda ha destato interesse perché Ethan ha trovato una via di fuga oltre che un “megafono” per la sua protesta attraverso i social network e nel suo caso in particolare su Reddit dove è stato avviato anche un dibattito online sul tema. “Dio solo sa come sono ancora vivo” ha spiegato il ragazzo alla stampa, spiegando come in Rete sia sorto un vero e proprio movimento che cerca di di fare un fact-checking serio su tema dei vaccini e dell’immunizzazione, tanto da coinvolgere anche l’opinione pubblica statunitense in diversi Stati. (agg. di R. G. Flore)

GLI APPELLI SUI SOCIAL NETWORK

I loro genitori sono no-vax, ma tanti adolescenti americani hanno paura di ammalarsi e al netto delle convinzioni dei loro padri e delle loro mamme hanno deciso di prendere in mano la propria vita e di chiedere aiuto alle istituzioni. Il primo è stato Ethan Lindenberger, ragazzo 18enne di Norwalk, in Ohio, che su Reddit – il sito aggregatore di notizie sui social – ha scritto:”I miei genitori sono un po’ stupidi, non credono nei vaccini, li ritengono uno schema del governo così non mi hanno mai vaccinato e solo Dio sa come sono ancora vivo. Ho avuto molte discussioni sul tema ma non c’è niente da fare. Ora ho 18 anni e vorrei sapere se sono ancora in tempo per farmi immunizzare. Se costerà molto e dove andare”. Ethan ha capito quanto fosse importante vaccinarsi dal confronto coi propri compagni:”Ho scoperto che erano tutti vaccinati”. Il ragazzo allora ha ricercato il sito dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) e ha deciso di vaccinarsi: “Ma quando l’ho detto a mia madre lei mi ha risposto solo: ‘E’ proprio quello che Loro vogliono farti credere. Mi offendi’”.

USA, I FIGLI DEI NO-VAX SI RIBELLANO: “VOGLIAMO VACCINARCI”

Ethan Lindenberger, il 18enne tra i primi a dare vita all’ondata di ribellione nei confronti dei genitori no-vax, non è preoccupato soltanto per se stesso ma anche per i propri fratellini, che non essendo vaccinati sono esposti a malattie di ritorno come morbillo, orecchioni o varicella:”Mia mamma non lascia vaccinare me e i miei fratellini, ma io credo che sia un diritto e anche una responsabilità per la salute pubblica. Di certo non un diritto che si può negare ai propri figli”. La richiesta di Ethan ha ottenuto oltre 1.000 risposte che lo hanno indirizzato al dipartimento della Salute dell’Ohio, dove un mese fa il giovane ha ricevuto il suo primo round di vaccini contro tetano, influenza, Hpv, epatite B. Come riportato dall’Ansa, il ragazzo ha raccontato come per anni “mia mamma Jill Wheeler mi ha spiegato che i vaccini fanno male ed io credevo che nessuno li facesse”. “Sono minorenne, figlio di genitori no vax, ma io voglio vaccinarmi, come posso fare?”: sarà da una richiesta così “semplice” che partirà la rivolta pro-scienza?

© RIPRODUZIONE RISERVATA