Frutta e verdura contro la depressione/ Rimedio naturale, ma come usarlo?

Frutta e verdura possono essere utilizzate come rimedio naturale contro la depressione, ma come utilizzarle? La scoperta dei ricercatori della Università di Leeds

06.02.2019 - Matteo Fantozzi
Cucina vegetariana
Frutta e verdura contro la depressione

Frutta e verdura possono essere utilizzate come rimedio naturale contro la depressione, ma come utilizzarle? I ricercatori della Università di Leeds hanno scoperto come consumare diverse porzioni giornaliere di frutta e verdura può avere dei benefici importanti per l’umore, riuscendo ad aiutare il cervello a superare la depressione o comunque a contrastarla. Il gruppo di ricercatori è guidato dal dott. Neel Ocean con uno studio pubblicato sulla rivista specialistica “Social, Science & Medicine”. I ricercatori hanno raccolto numerose informazioni sul consumo di questi alimenti, andando a scovare tra cinquantamila persone quante porzioni ne consumassero giornalmente e durante la settimana. Questi hanno poi compilato un questionario sui livelli di autostima, ansia e felicità “The General Health Questionnaire”. Alla fine è stato valutato come la salute mentale degli analizzati è maggiore quando c’è un consumo più alto di frutta e verdura.

Frutta e verdura contro la depressione: i commenti degli studiosi

I ricercatori dell’Università di Leeds hanno parlato di come consumo abituale di frutta e verdura sia un buono strumento per combattere la depressione. Gli autori della ricerca hanno sottolineato: “I nostri risultati forniscono un’ulteriore evidenza che persuade le persone a consumare più frutta e verdura possa non soltanto portare benefici alla loro salute fisica, ma anche al benessere psicologico a breve termine“. Chi arriva a consumare cinque porzioni al giorno di frutta e verdura deve continuare a farlo per non vedere improvvisamente aumentare lo stress. Pare che questi alimenti siano in grado di aumentare in maniera importante i livelli di seretonina all’interno del nostro cervello. Una porzione extra equivarrebbe ai benefici offerti da una passeggiata di 10 minuti al giorno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA