DIABETE, 8 ALIMENTI CHE NON AUMENTANO LA GLICEMIA/ Dal caffè ai cereali integrali

- Davide Giancristofaro Alberti

Diabete, 8 alimenti molto utili per non aumentare il livello della glicemia

Diabete pediatrico: primo pancreas artificiale
Diabete di tipo 2, due farmaci mettono a rischio il cuore

Per i pazienti affetti da diabete è fondamentale non ingerire cibi che possano far aumentare la glicemia. Come spiegato più volte da medici e esperti, non esistono purtroppo in natura dei cibi che possano far abbassare il valore glicemico, ma ci sono comunque degli alimenti che rendono stabile la glicemia e che ovviamente sono assolutamente consigliati per i diabetici di tipo 2 o per prevenire la malattia. Come riferisce LadyBlitz, si comincia con l’Avocado, un frutto ricco di grassi buoni e utile anche per aumentare il senso si sazietà. Consigliato anche il Tonno e in generale la maggior parte del pesce, essendo una alimento molto ricco di proteine e che non aumenta il livello di zuccheri nel nostro sangue. Bene il pesce magro, come appunto il tonno ma anche lo sgombro e la trota, magari cucinato con un po’ di aglio, altro alimento che viene notoriamente consigliato da medici e dietologi per le sue qualità, a cominciare dal controllo della pressione e appunto della glicemia. I diabetici amanti delle cipolle si mettano invece una mano sul cuore, visto che si tratta di alimenti dolci e quindi rischiosi per il controllo dello zucchero.

DIABATE, 8 ALIMENTI CHE NON AUMENTANO LA GLICEMIA

Le verdure a foglie verdi sono assolutamente consigliate, essendo ricche di fibre e di sostanze nutritive: si tratta di tutte quelle verdure come spinaci, lattughe, cavolo, bietola, e cime di rapa, da mangiare due o tre volte al giorno. Altro alimento che non dovrebbe mai mancare nelle case dei diabetici è il caffè: è stato calcolato che bere una tazza di caffè al giorno diminuisce del 10% e oltre, il rischio di ammalarsi di diabete di tipo 2. Il caffè si può bere anche decaffeinato ma l’importante e che non si aggiunga troppo zucchero. Proseguiamo con l’aceto di mele, consigliato nella misura di 20 grammi in 40 di acqua prima di mangiare, per ridurre gli zuccheri nel sangue. Molto utili anche i cereali integrali, come ad esempio la quinoa e il miglio, che contengono fibre e sostanze nutritive significative per la glicemia. Infine i mirtilli e le more, consiglate anche per la digestione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA