Conad, salame ritirato per rischio salmonella/ Richiamato lotto di Golfetta affettato

- Silvana Palazzo

Conad ritira salame dai suoi supermercati per il rischio salmonella: riscontrata non conformità nel prodotto. Ad essere richiamato il lotto di Golfetta affettato

salame golfetta conad
Conad, salame ritirato per rischio salmonella
Pubblicità

Il salame Golfetta è stato ritirato dai supermercati Conad per il rischio salmonella. Lo ha annunciato la società, spiegando che il prodotto in questione va riportato in un punto vendita Conad qualsiasi per ottenere un rimborso o un cambio merce. Il prodotto in questione potrebbe trovarsi già in possesso dei consumatori. Quello che è stato ritirato dal mercato è il Salame Golfetta Conad nella confezione da 100 grammi, lotto 26910002, cod. EAN 8003170066779, da consumarsi preferibilmente entro 08/05/2019. Il Salame Golfetta Conad è stato prodotto da Golfera in Lavezzola spa e confezionato da Grandi Salumifici Italiani spa. Nel lotto è stata riscontrata una non conformità, a causa della presenza di salmonella. «Al fine di scongiurare qualsiasi possibile rischio per la salute, i clienti che fossero in possesso di confezioni appartenenti al medesimo lotto sono invitati a riportarle in qualsiasi punto di vendita Conad, che provvederà alla sostituzione con altro prodotto o al rimborso».

Pubblicità

CONAD, SALAME RITIRATO PER RISCHIO SALMONELLA

«Ci scusiamo per il disagio arrecato», si conclude così il comunicato della grande catena di distribuzione Conad, che ha ordinato in via precauzionale il richiamo del Salame Gofetta 100 g, relativamente al lotto sopracitato, da tutti gli scaffali dei suoi supermercati. Il salame interessato dal richiamo per il rischio salmonella è stato prodotto dalla società Golfera in Lavezzola Spa e confezionato dalla ditta Grandi Salumi Italiani Spa, nello stabilimento di via Gandiolo 2/A, a Noceto, in provincia di Parma. La salmonella è l’agente batterico più comune nei caso di infezioni trasmesse da alimenti. I principali serbatoi dell’infezione sono rappresentati dagli animali e i loro derivati (come carne, uova e latte consumati crudi o non pastorizzati). Quindi, la salmonellosi viene trasmessa attraverso l’ingestione di questi cibi o bevande contaminate o per contatto ed è responsabile soprattutto di infezioni gastrointestinali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità