Pressione alta, farmaci ritirati/ Esistono rimedi naturali, ma…

- Dario D'Angelo

Farmaci contro la pressione alta sono stati ritirati negli Stati Uniti perché accusati di aumentare il rischio di tumore: ecco quali sono.

calvizie
(LaPresse)

Sono stati ritirati alcuni farmaci per la pressione a causa di impurità cancerogene. Questo ci permette di tornare a parlare anche dei rimedi naturali per cercare di evitare l’ipertensione. Attenzione però perché i casi più gravi hanno sicuramente bisogno del rimedio terapeutico e che chiunque vede la sua pressione salire è meglio si rivolga direttamente al medico curante per essere eventualmente indirizzato verso uno specialista. Chi invece vuole prevenire la pressione alta o magari cercare di limitare alcuni piccoli picchi può lavorare sull’alimentazione. Nemico giurato della pressione rimane il sale che se utilizzato in grandi quantità può creare problemi di questo tipo. Alimento invece che può regolare la pressione ed evitare che si alzi è l’aglio, che andrebbe consumato all’interno dei piatti con abbastanza regolarità. Attenzione anche alla liquirizia e al caffè che notoriamente alzano la pressione. (agg. di Matteo Fantozzi)

QUALI SONO E TUTTI I RISCHI

Alcuni farmaci per la pressione alta sono stati ritirati per impurità cancerogene, ma quali sono i rischi? Si tratta di medicine a base di sartani con un’eccessiva presenza di Acido N-Metilinitrosobutyric cosa che aumenterebbe il rischio di essere colpiti da un tumore dopo la lunga consumazione. Questi avrebbero superato i limiti prefissati dalla Food and drug administration cioè l’ente governativo americano che appunto si occupa di regolamentare la produzione di alimenti e farmaci. Tutta la lista aggiornata dei prodotti ritirati è stata messa a disposizione sul sito della Fda per cercare di mettere in guardia anche chi quei farmaci li ha consumati. Un rischio che deve essere limitato per la salute dei pazienti e per evitare che da problemi già presenti si sfoci in altri ancor più ad alto tasso mortale. (agg. di Matteo Fantozzi)

“IMPURITÀ CANCEROGENE”

Farmaci contro la pressione alta ritirati dal commercio per la presenza di impurità cancerogene. E’ questo il nuovo allarme sanitario che arriva dagli Stati Uniti dopo che alcuni giorni fa la stessa sorte era toccata ad alcuni antibiotici. L’annuncio del ritiro dal mercato è stato dato dalla stessa azienda produttrice: la Torrent Pharmaceuticals Limited, che ha reso noto di aver richiamato 36 lotti di pillole di Losartan potassium e 68 lotti di Losartan Potassium/Hydrochlorothiazed. Come riportato da “Il Giornale”, l’allerta sul è scattata a causa dell’eccessiva presenza di Acido N-Metilnitrosobutyric, che supererebbe la soglia massima fissata dalla Food and drug administration (Fda), l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici.

RITIRATI FARMACI CONTRO PRESSIONE ALTA

Non è la prima volta che in questi mesi vengono ritirati dal mercato vari farmaci a base di sartani. E’ infatti dall’estate scorsa che diverse aziende farmaceutiche hanno ritirato centinaia di lotti di questi tipi di farmaci ‘sartani’ per contaminazioni con varie sostanze che possono concorrere ad aumentare i rischi di tumore. La lista aggiornata dei prodotti ritirati si trova sul sito della Fda. Come sempre in questi casi il consiglio è quello di non entrare nel panico e di consultare il proprio medico di fiducia per avere un parere sulla questione e per continuare serenamente la propria cura contro l’ipertensione: uno spavento immotivato, soprattutto per chi soffre di pressione alta, potrebbe infatti causare danni irreparabili!

© RIPRODUZIONE RISERVATA