Saman Abbas, ricerche in corso/ Zio Danish comprò biglietto aereo per padre ragazza

- Alessandro Nidi

Saman Abbas, proseguono le ricerche della ragazza: retroscena sui biglietti aerei venduti ai genitori. Venerdì incidente probatorio: sarà ascoltato il fratello 16enne della giovane

Saman, Novellara
Le ricerche di Saman Abbas a Novellara, RE (LaPresse, 2021)

Il caso Saman Abbas è ancora senza soluzione, nonostante le ricerche a Novellara siano tuttora in corso. Come raccontato nella mattinata di oggi, martedì 15 giugno 2021, dalla trasmissione di Rai Uno “Storie Italiane”, condotta da Eleonora Daniele, sono riprese all’alba le indagini per individuare il corpo di Saman. In particolare, si stanno controllando i carotaggi effettuati nei giorni scorsi dalle unità cinofile e si stanno controllando palmo a palmo le serre limitrofe all’abitazione della ragazza diciottenne, che potrebbero fungere da nascondiglio per la buca scavata per seppellire la giovane donna, prestando inoltre grande attenzione ai punti segnalati come anomali dall’elettromagnetometro.

Nel frattempo, è stato fissato dal Gip l’incidente probatorio per venerdì mattina, intorno alle 9, nel quale il fratello minore di Saman sarà ascoltato come testimone chiave di tutta la vicenda, dopo avere già parlato con le autorità. Il sedicenne in questo momento è stato portato in una struttura protetta in quanto minore non accompagnato e presente sul territorio del nostro Paese.

SAMAN ABBAS: FU LO ZIO DANISH AD ACQUISTARE IL BIGLIETTO AEREO PER IL PADRE DELLA RAGAZZA

Nuove rivelazioni sul caso Saman Abbas, che sta tenendo l’Italia intera con il fiato sospeso. I genitori della diciottenne sono stati ripresi dalle telecamere dell’aeroporto di Malpensa il 1° maggio, giorno della loro partenza per il Pakistan: entrambi indossano la mascherina e poi la abbassano per un controllo prima dell’imbarco, con grande tranquillità. Il titolare dell’agenzia di viaggi che aveva venduto i biglietti per il loro volo, ha asserito a “Storie Italiane”:Abbiamo fatto noi il biglietto per la madre e il padre di Saman. Il 27 aprile è stato fatto per lei, il 29 per lui. Non sono venuti loro personalmente: la prima volta è venuto un suo parente, la seconda un altro. Anzi, dirò di più: è stato lo zio Danish a comprare il biglietto per il padre della giovane”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA